Ecologia

Manitonquat e l'ecovillaggio ispirato agli indiani d'America

28 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

 

manitonquat moglieManitonquat, o "uomo che racconta storie di medicina", sogna di creare una comunità fondata sulla Via del Cerchio che faccia tesoro degli insegnamenti dei nativi americani. Scrittore e poeta, della tribù dei Wampanoag, ha partecipato al summer camp presso il Villaggio Verde di Cavallirio (Novara): una settimana nella natura per vivere, insieme a un gruppo di famiglie, l'esperienza dell'ecovillaggio.

di Michela Crippa

Saphonian, l'innovazione dell'eolico senza pale

25 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Pala safonicaSi chiama Saphonian, anche il nome è stato scelto come contrapposizione all'eolico convenzionale. Safone era il Dio cartaginese dei venti, acerrimo nemico dell'Eolo latino. Di fatti l'invenzione si potrebbe definire neo-cartaginese, la start-up tunisina Saphon Energy ha messo appunto questa vela parabolica che sfrutta il vento in maniera totalmente diversa annullando gli attuali limiti delle pale eoliche. Hassine Labaied, CEO di Saphon, asserisce che la progettazione è stata ispirata principalmente dal meccanismo che raccoglie l'energie cinetica del vento e che fa muovere le barche a vela.

Gli alberi stanno morendo. Cosa possiamo fare?

24 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Gli alberi stanno morendo1Da giugno ad agosto abbiamo avuto siccità e temperature quasi sempre vicine o superiori ai trenta gradi, ma troppa poca informazione ruota intorno a chi ne sta soffrendo maggiormente: gli alberi, dalla cui presenza dipende la sopravvivenza dell'intero pianeta. L'analisi di Sonia Savioli sui danni che questo clima sta arrecando alle nostre foreste di querce e frassini, ornielli e aceri, pioppi e salici, faggi e castagni.

Giochi di potere sulla pelle della Terra (e la nostra)

21 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Ecologia

giochidipoteretrerraOggi è l’”overshoot day”. Cosa significa?

Secondo un istituto londinese, il Global Footprint Network, oggi 22 agosto l’umanità ha già consumato le risorse che la Terra produce in tutto il 2012. Dopo di che staremo intaccando “il capitale” di risorse della Terra. Di questo passo entro la metà del secolo serviranno due pianeti. Che non abbiamo…

E allora il messaggio è: "Non c'è più tempo...bisogna fare qualcosa.. urgentemente!!!"

Proprio il tipo di messaggio che accompagna sempre queste notizie.

Quello ambientale e della comunicazione relativa a questo tema è veramente un argomento difficile. Perché non è così trasparente come sembra, E perché gruppi oscuri usano perfino questo tema così sensibile come strumento di manipolazione.

Follia: Bruxelles riammette le farine animali a 12 anni dalla crisi della mucca pazza

17 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Bruxelles riammette4Siamo alle solite. Prima bandiscono le sementi tradizionali, poi reintroducono le farine animali nei mangimi per erbivori. Giustificandosi con ricerche provenienti da una comunità scientifica troppo spesso al soldo del miglior offerente (ndr).

L'Unione europea permetterà di nutrire i capi da produzione con mangimi prodotti da scarti di macelleria, ma solo da suini, pollame e pesci.

 “Il bue si riempirebbe.. di tutte le tossine possibili se improvvisamente diventasse carnivoro. In particolare si riempirebbe di acido urico e di urati. Ora gli urati hanno l'abitudine di avere un debole per il sistema nervoso e per il cervello. Se il bue mangiasse direttamente della carne, ne risulterebbe una secrezione di una quantità enorme di urati che si depositerebbero nel cervello e il bue diventerebbe folle.”

Follia: Bruxelles riammette le farine animali a 12 anni dalla crisi della mucca pazza - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Le multinazionali del turismo scacciano i masai

13 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Le multinazionali del turismo1Le multinazionali del turismo hanno trasformato il nord della Tanzania in un'enorme riserva naturale per consentire ai ricchi arabi ed americani, di cacciare. Scacciando le popolazioni locali.

In fondo all'articolo, pubblichiamo il link della petizione organizzata da Avaaz, per fermare questo scempio

Figli di ….: ora vogliono stravolgere l’ambiente marino italiano!

12 Agosto 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Ecologia

figliditrivelleRiempiranno le nostre coste di trivellazioni visibili di petrolio e gas, devasteranno aree ancora bellissime ed ecologicamente sane con campi di estrazione inquinanti e pericolosi. Costruiranno altri due gasdotti dall’Africa e quattro pericolosi rigassificatori sulle sponde del nostro bel mare. Torri di ferraglia ovunque, tubazioni enormi che arrivano sulle coste… orribili ed enormi impianti di metallo….

Inquinamento dell’acqua, dell’aria, della terra, del’anima…

Un disastro. La principale aggressione al nostro ambiente e al nostro paesaggio mai perpetrata da un governo, sta per essere attuata. Con la scusa della crisi economica indotta da chi adesso si è impadronito della politica e vuole comprare a ribasso i nostri beni e devastare il nostro ambiente.. Per cupidigia, al servizio di poteri anticoscienza.

Questo il piano presentato dal Ministro Passera come il toccasana per uscire dalla crisi. Presentato in modo acritico ed esaltatorio dalle “trombe” dei poteri oscuri, come Repubblica ed altri. Un grande piano energetico per aumentare di ben “mezzo punto “ il PIL del paese.

L'auto realizzata ed alimentata con la canapa

09 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Auto ecologica1L'auto ecologica esiste dal 1941, voluta da Henry Ford. Non fu mai messa in commercio per l'opposizione dei banchieri e dai petrolieri, che così potevano controllare e guadagnare da una risorsa scarsa, furono loro, infatti a propagare e sostenere le campagne anti canapa.

 

Clini, l’uomo che sussurra alle aziende

06 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Caso Clini-co1Fin dal giorno della sua nomina a ministro dell'ambiente, vi abbiamo subito informato sulla figura di Corrado Clini, descrivendo chiaramente il personaggio, le sue affiliazioni, ed il suo rapporto con l'ecologia. Deleterio. Questo è il ministro dell'ambiente di un governo che ci tartassa perchè "non ha risorse", ma paga tranquillamente 336 milioni di euro per bonificare un'area inquinata da un privato (ma chi sporca, perchè non paga?). Con l'ulteriore beffa che il privato in questione è stato aiutato a fare il danno, proprio dallo stesso ministro dell'ambiente. Se questo è l'esempio, riuscite ad immaginare cosa stia combinando il ministro dell'economia?

Ad ulteriore conferma, diffondiamo questo articolo di Giorgio Meletti, de Il Fatto Quotidiano, sperando di spargere ulteriore consapevolezza su chi ci governa in questo momento.

Ora esco e abbraccio un albero...

05 Agosto 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

abbraccioalbero"Entrando in una foresta, cercate di prendere coscienza che lì
sono presenti moltissime creature che vanno e vengono, occupate
in diverse attività, e che vi vedono. Cercate di mettervi in
relazione con quelle creature, anche rivolgendo loro la parola
per mostrare che ne apprezzate il lavoro.
Avvicinatevi a un albero, per esempio, e ditegli: "Come sei
bello! Come sei potente, resistente, solido! Ah, se potessi avere
anch'io la tua resistenza, la tua solidità! 

 

La FAO si allea con l'industria zootecnica

30 Luglio 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

CarneciccionaGli allevatori e la FAO cercano di far credere che gli allevamenti non siano poi così dannosi per l'ambiente.E' stato annunciato questo mese, luglio 2012, l'ultimo progetto della FAO per sostenere il consumo di carne: la creazione di una partnership con gli allevatori, chiamata "Livestock Partnership", per "migliorare le prestazioni ambientali del settore zootecnico", e fare da "guida" nelle valutazioni di impatto ambientale e loro conseguenti applicazioni.


Taranto: la scelta tra disperazione e malattia non è obbligata. Una soluzione c’è!

27 Luglio 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Ecologia

ilva-taranto23Disperazione nelle strade di Taranto con il rischio di esplosioni di violenza. I magistrati hanno finalmente chiuso l’Ilva, l’acciaieria che ha devastato il territorio e la salute della città e del suo mare, con effetti micidiali su un numero enorme di operai e cittadini. Ma ora un grande comprensorio, che vive di quella enorme fabbrica, tra lavoratori impiegati direttamente e indotto, si trova sul baratro della fame vera e propria. E per di più in tempi di grave crisi, quando una riconversione è ancora più difficile.

Corviale, recisi i girasoli "sovversivi" - Uno Scempio del servizio giardini

24 Luglio 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Corviale Giardinieri sovversivi1I semi erano stati piantati a migliaia dai "Giardinieri sovversivi romani" il primo maggio scorso, in occasione della festa mondiale dei girasoli, su una scarpata dove "la noncuranza dell’amministrazione aveva fatto crescere erbacce alte fino a 2 metri". Dispiaciuti gli abitanti, ma loro: "torneremo presto per una nuova guerrilla" DI A. MURÈ

La Terra non basta più per sostenere i consumi odierni, ci vuole un pianeta e mezzo.

23 Luglio 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

La terra non basta1Un pianeta in condizioni disastrose dove diminuisce ogni giorno la biodiversità, si consumano le risorse in modo insostenibile per il lungo periodo, e aumenta l' emergenza idrica.
Questa fotografia poco confortante sulle condizioni di salute in cui versa la terra è stata scattata recentemente dal wwf, che ha pubblicato il living planet report, un documento che analizza lo stato di salute del pianeta ogni due anni.

di Marco Orlando

Acqua pubblica che fatica. Ma oggi c'è un'ottima notizia!

20 Luglio 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

cascate1Dopo il referendum che ha sancito la volontà popolare di togliere l'acqua dalle mani delle aziende private e restituirla alla proprietà ed alla gestione publica, cosa hanno fatto i politici? Di tutte le razze, purchè con funzioni amministrative?

Ebbene, tranne poche eccezioni, tutti non hanno fatto altro che cercare di non applicare gli esiti del referendum. Inventandone di tutti i colori. Compresi quei sindaci che sono stati eletti con i voti determinanti dei movimenti dei beni comuni. E mostrando come esista una profonda divaricazione tra i cittadini e chi fa finta di rappresentarli. Ma ora c'è una buona notizia sul fronte dell'acqua pubblica: una sentenza che dà ragione al referendum.

'Incredibilmente commestibile': la rivoluzione alimentare di Todmorden

13 Luglio 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

incredibile commw2A Todmorden Imprese, cittadini e scuole sono ora coinvolti e impegnati per fare in modo che entro il 2018 la città diventi autosufficiente dal punto di vista alimentare.

Pochi giorni per le firme antivivisezione. Firmiamo!

04 Luglio 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

vivisezioneE’ in atto la raccolta di firme per una legge che abolisca la vivisezione. E’ ora di finirla con questo scandalo. Aiutiamo questa iniziativa!

Leggi tutto: https://www.facebook.com/events/331827166894163/

Colleferro: la bonifica non c’è, l’emergenza sì. Ma il commissario ha troppi impegni

24 Giugno 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Ecologia

Colleferro1A 50 chilometri da Roma c'è un'intera valle, lunga una sessantina di chilometri, contaminata dalla micidiale molecola derivata dagli erbicidi. Ma chi dovrebbe occuparsi di risanare l'ambiente - il vice segretario generale della Difesa Pierluigi Dipalma - ha poco tempo per farlo, tra una consulenza e l'altra. Articolo di Andrea Palladino.