PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Tra virus e guerra

Fausto Carotenuto con Mirella Restuccia e Francesco Polimeni di “Le Ali del Brujo” per approfondire gli effetti della “pandemia” e della guerra. – Le enormi difficoltà nei rapporti con gli altri generate intorno alla pandemia ed alle campagne vaccinali e alla guerra.…

IL PIANO PERFETTO

Fausto Carotenuto ospite di Border Nights, con Fabio Frabetti. IL PIANO PERFETTO. – Argomenti: – Cosa cambia se vince la Meloni? – Gli ex governanti pentiti – Il piano perfetto – La controinformazione – Il premio a Draghi – I partiti del dissenso – Come si combatte – Scenari Ucraini

Ucraina: qualcosa SI MUOVE?

Fausto Carotenuto a Border Nights . Ucraina: qualcosa SI MUOVE? Strani movimenti in Ucraina, ma non solo in Ucraina: c’è una lotta in atto che non è in Ucraina, e non viene coperta da TV e giornali…

Le GRANDI BUGIE

di Fausto Carotenuto. Le GRANDI BUGIE. L’episodio di Bucha in questi giorni ha registrato da parte di tv e stampa un’impennata del terrore e rivela la strategia di fomentare sempre più l’opinione pubblica.

Ucraina: la guerra dentro di NOI

Ucraina: la guerra dentro di NOI. Qualcosa è cambiato. La propaganda è diversa. Perchè? Enrico e Fausto Carotenuto analizzano gli ultimi avvenimenti in Ucraina e la narrazione dei media con particolare attenzione a certe strane fonti…

Dove va questa guerra

di Enrico e Fausto Carotenuto. Dove va questa guerra – Cosa significa questo attacco della Russia, e quali sono le possibili conseguenze? Come facciamo a destreggiarci nella cacofonia di informazioni contrastanti, disinformazione e false flag?

Il nuovo sipario del potere con Fausto Carotenuto 

Con Fausto Carotenuto. Si va verso la fine delle restrizioni? Cosa succede in Ucraina? Qual è la nuova frontiera, il nuovo sipario nel teatrino del potere in questo momento? Fausto Carotenuto ne parla con Fabio Frabetti. 

Così è la guerra

di Solange Manfredi. Così è la guerra. Oggi un editoriale di Repubblica, titolato “Il ritratto di un paese cattivo”, iniziava ponendosi una domanda: “Ma come è potuto succedere così velocemente?” La risposta è semplice: siamo stati, e siamo, l’obiettivo di una guerra: la guerra psicologica.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali
Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

seguici su facebook

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali
Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.