PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

La sincronicità in musica!

Giosho

di Giorgio Carotenuto. Breve viaggio alla scoperta di aspetti poco noti dell’evoluzione nella musica contemporanea degli ultimi 50 anni.

1964. Un periodo in cui la sperimentazione nella composizione moderna conduceva a risultati dissonanti, spesso aggressivi e che non contenevano forme facilmente apprezzabili dall’orecchio umano.  

In risposta a queste complesse sonorità che tendevano a dar vita ad un immaginario piuttosto negativo entrò in scena un brano chiamato “in C” (in DO) composto da un certo Terry Riley.

le note di questo brano erano scritte su di una singola pagina di spartito in 53 brevi frasi musicali numerate, e su questa apparentemente insignificante pagina non vi erano assegnati strumenti; era bensì a discrezione di ogni musicista suonare quelle note in diversi momenti.

Questa forma innovativa dava l’opportunità al brano di esprimersi in forme sempre diverse, dando vita a pulsazioni che pur essendo di varia intensità e durata, suonavano sempre in tempo e in armonia fra di loro, sulla scala di Do.

Una composizione viva, in costante mutamento e creata sul momento dai musicisti stessi.

Il risultato era una forma musicale con tempi lunghi, meditativi e ciclici, come nella ripetizione di un mantra.

L’esito fu sconvolgente, riportando l’attenzione di critici, musicisti, e sopratutto di ascoltatori casuali verso il mondo della composizione moderna, donandone un nuovo volto positivo.

Il brano ispirò grandi compositori moderni come Steve Reich (vedi la composizione Music for 18 musicians ) 

e Philip Glass (compositore tra l’altro della colonna sonora dell’incredibile documentario Koyaanisqatsi del 1982).

Questa minuscola ma importante rivoluzione musicale influenzò anche i più grandi artisti nel panorama Rock e Pop, tra cui The Who, The Soft Machine, Tangerine Dream e molti altri, come potete udire in questo brano dei Police, Synchronicity (1983) 

 

e nella musica di un giovane musicista e compositore americano di nome Sufjan Stevens, musicista che ormai si è avvalso delle lodi e di collaborazioni con capostipiti della musica pop come Peter Gabriel.

Questo è un suo brano del 2003, intitolato “All Good Naysayers, Speak Up! or Forever Hold Your Peace”!

Vi lasciamo infine con la registrazione del brano originale “In C”, ringraziando Terry Riley ma anche “l’avanguardia” atonale e dissonante, senza la quale Terry non avrebbe avuto la forza né l’opportunità di illustrarci un nuovo modo di intendere ed ascoltare la musica. Buon ascolto!

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

Corsi Online
Una nuova sezione in costante aggiornamento dalla quale è possibile seguire alcuni dei nostri corsì online.
Maggiori informazioni
Corso Online: "I Rapporti Con Gli Altri"
Grandi sfide e grandi opportunità. Un esame approfondito del più difficile ambito della nostra vita:
la rete delle nostre
relazioni umane.
Con Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Corso Online: "Angeli - La Loro Presenza
Nella Nostra Vita"
Chi sono e cosa fanno,​
come riconoscerli e comunicare con loro.​
Con Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Corso di Sviluppo dei Talenti Spirituali
Un importante percorso di approfondimento e di sviluppo dei talenti speciali che ognuno di noi porta con se per contribuire al benessere ed alla crescita della rete umana.
A cura di Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Seminari e Conferenze
Consulta il nostro calendario aggiornato per vedere gli eventi in programma in Italia.
Maggiori informazioni
Corsi Avanzati
A seguito del percorso biennale “Sviluppare i Propri Talenti Spirituali” è possibile accedere ad un terzo anno con due possibili specializzazioni annuali:
Master dell’Accademia dell’Arte e Master dell’Accademia della Salute.
Maggiori informazioni
Libri di Fausto Carotenuto
La nostra collana offre una serie di approfondimenti di facile accesso alle diverse tematiche spirituali affrontate nei nostri corsi e seminari.
Maggiori informazioni
Precedente
Successivo

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.