PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Li avete guardati? Si? Allora vi hanno fregato anche stavolta!

CIR Fregati

Li avete guardati? Si? Allora vi hanno fregato anche stavolta!

di Enrico Carotenuto

Non li ho visti! Aaah, che soddisfazione!

Non è che mi manca la televisione. Cioè, in veritá si, mi manca: non ho l’antenna, e la tele la uso solo per guardare film collegandola al pc. Però volendo li avrei potuti vedere in streaming. Volendo. Ma anche no. Preferisco vivere. Oggi, leggendo i commenti su Facebook, e come prevedibile, vedo che il teatrino di Berlusconi, Santoro & co. ha raggiunto i suoi scopi.

Che sono i seguenti:

1. Vi hanno diviso.

2. Vi hanno fatto credere che qualsiasi cosa detta durante la trasmissione da chicchessia avesse un valore reale.

3. Vi hanno distratto dal vedere chi comanda realmente

4. Vi hanno fatto fatto credere che Berlusconi sia un pericolo vero;

Ora, senza andare tanto in profonditá, giusto per fare un ragionamento di politica spicciola, comprensibile anche ad un bambino, vediamo un attimo come stanno le cose: Escludiamo le banche, le massonerie, il vaticano, bilderberg e club di roma.

Fatto? Ci ritroviamo quindi con un governo italiano che per gli ultimi venti anni è stato dominato da PD e PDL in finta competizione.

Perchè finta? Perchè se fosse stata vera, tanto per dirne una, Berlusconi sarebbe in galera da anni.

Hanno tutti e due fatto la guerra, tutti e due hanno aumentato le tasse, tutti e due si sono mangiati di tutto, ma soprattutto tutti e due sono stati devote pecorelle dell’Unione Europea.

Prodi ci ha infilato nell’Euro, ma il PDL non è stato da meno. Per favore, ricordatemi di chi sono i voti che hanno costituito e mandato avanti il governo Monti, che ci ha definitivamente spogliato della sovranitá, che ha distrutto la classe media e aggravato la recessione? E chi fa a gara per rimanere nelle grazie del “professore”?

Sempre quelli? Toh!

Per gli ultimi venti anni il leit-motiv è stato: “porco ladro” vs. “comunisti ladri”, e chi ha menato le danze? Il duo Santoro-Travaglio da una parte, e il Berlusca in prima persona da quell’altra.

Ma come abbiamo visto, non è mai stato importante che la spuntasse uno o l’altro: a prescindere si sono fatte le stesse cose, più o meno le stesse politiche, nello stesso modo, a favorire gli stessi grandi interessi. Si sono guardati le spalle a vicenda.

Ora il Berlusca non è più credibile: Può dire che abbasserá le tasse quanto vuole, ma anche il più sfegatato dei suoi supporter non può non rendersi conto di aver giá sentito questa canzone. Berlusconi non ha nessuna chance di vincere, e lo sa. Lui, almeno queste cose le sa.

Il PD invece, è incalzato da Grillo, ma soprattutto da un’equivalente disillusione dei suoi elettori, che finalmente cominciano a guardare in faccia la realtá. E quindi Bersani non è così sicuro di se.

Se voi foste PD e PDL, come tentereste di salvare baracca e burattini?

Berlusca non ha abbastanza voti, non li avrá mai, l’Italia non ne può più di lui, ma con la televisione si può convincere la gente a credere che potrebbe averli. Ecco il modo per ricompattare le fila! L’elettore medio è stufo del PD, ma con la minaccia del ritorno di B, magari non se la sentirebbe di votare Ingroia o Grillo o altri minori. Ed ecco che, come per magia, avviene l’incontro evitato per vent’anni: Berlusca va da Santoro e Travaglio e, stando a quanto dicono giornali e Facebook, se li mangia vivi! Quale miglior risultato?

Il PD si beccherá tutti i voti di quelli che temono il ritorno di B, il quale, come minimo, avrá un po’ di consensi in più da giocarsi per trattative varie, processi , ecc.

Capito mi hai?

Aprendo facebook oggi, vedo rinfocolate quelle divisioni inesistenti che hanno permesso a quelle persone di comandare così a lungo.

Devo ammettere che sono deluso. Colpa mia, vado troppo avanti. Ho la tendenza a guardare l’Italia che sará ed a dimenticarmi di quella che è.

tarantella-italia

 

Può interessarti anche: 

 

Li avete guardati

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

Corsi Online
Una nuova sezione in costante aggiornamento dalla quale è possibile seguire alcuni dei nostri corsì online.
Maggiori informazioni
Corso Online: "I Rapporti Con Gli Altri"
Grandi sfide e grandi opportunità. Un esame approfondito del più difficile ambito della nostra vita:
la rete delle nostre
relazioni umane.
Con Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Corso Online: "Angeli - La Loro Presenza
Nella Nostra Vita"
Chi sono e cosa fanno,​
come riconoscerli e comunicare con loro.​
Con Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Corso di Sviluppo dei Talenti Spirituali
Un importante percorso di approfondimento e di sviluppo dei talenti speciali che ognuno di noi porta con se per contribuire al benessere ed alla crescita della rete umana.
A cura di Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Seminari e Conferenze
Consulta il nostro calendario aggiornato per vedere gli eventi in programma in Italia.
Maggiori informazioni
Corsi Avanzati
A seguito del percorso biennale “Sviluppare i Propri Talenti Spirituali” è possibile accedere ad un terzo anno con due possibili specializzazioni annuali:
Master dell’Accademia dell’Arte e Master dell’Accademia della Salute.
Maggiori informazioni
Libri di Fausto Carotenuto
La nostra collana offre una serie di approfondimenti di facile accesso alle diverse tematiche spirituali affrontate nei nostri corsi e seminari.
Maggiori informazioni
Precedente
Successivo

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.