PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Il falso teatrino della TAV

Naturalmente noi speriamo che la spunti nel governo chi giustamente vuole che la TAV non si faccia.

Ma non possiamo fare a meno di sottolineare che quello che viene presentato dalla stampa e dalle dichiarazioni dei politici è il solito falso teatrino di due posizioni contrapposte che non colgono l’essenza del problema.

Sembra che la questione sia solo economica: “Conviene o non conviene economicamente portare a termine il progetto?”

E su questo si litiga, si discute… a suon di relazioni, conti, tecnici al lavoro…

Ma questo è un problema secondario. Non è il vero problema.

continua a leggere in basso:

Nessuno nelle dichiarazioni politiche e sui media si occupa invece del problema principale: i veri interessi della val di Susa e dei suoi abitanti.

Loro questo progetto non lo vogliono perché giustamente temono per la loro salute e vogliono salvaguardare il loro territorio. Messi gravemente a rischio dal progetto.

La loro voce, le loro esigenze, le loro preoccupazioni, dovrebbero essere in primo piano.

Non si può martoriare una valle con i suoi abitanti per fini economici, e nemmeno non farlo solo per fini economici. L’egoismo di una regione o di un intero paese o di un intero continente non possono prevalere, e devono moralmente inchinarsi agli autentici interessi primari.

L’essere umano e Madre Terra sono al centro, e non possono essere messi in secondo piano da conteggi tecnico-economici.

Nessun conteggio può decidere il sacrificio di un solo essere umano e della salubrità dell’ambiente.

L’economia e le istituzioni devono essere al servizio degli esseri umani, delle loro aspirazioni, dei loro bisogni profondi, della loro salute, fisica e psichica.

Non il contrario.

La prevalenza dell’economia sull’essere umano è un approccio amorale, disumano.

Questo dovrebbe essere il tema al centro del dibattito attuale.

La TAV non si deve fare perchè è un progetto antiumano e anti-Terra, anche dovesse convenire economicamente (cosa che non sembra). Altrimenti passa il principio che “se conviene” economicamente si può fare di tutto sacrificando le persone e i territori. E questo è del tutto inaccettabile.

Noi ancora una volta vogliamo ribadire una Verità dello Spirito e della Coscienza:

“Nessuno è sacrificabile a favore di altri”.

La politica e la società dovrebbero essere mosse dagli ideali, dalla saggezza e dal cuore, non dal portafoglio.

Se non lo fanno le istituzioni, facciamolo noi come individui, e un giorno le potremo cambiare…

………………………………………………………………………………..

Vedi le nostre principali prese di posizioni passate sul tema TAV:

TAV: nessuno è sacrificabile a favore di altri

TAV in Val di Susa – una visione spirituale TAV in Val di Susa – una visione spirituale 

Alta Velocità in Val di Susa – Una visione spirituale
II Parte: tutto sta andando bene, ora possiamo sconfiggere il ragno nero.

Alta Velocità in Val di Susa: un attacco brutale e ben programmato, ben al di là dell’aggressione alla natura ed alla salute fisica. Possiamo neutralizzarlo.
una visione spirituale

http://www.disinformazione.it/valdisusa.htm

TAV Il super stato oligarchico, il controllo delle masse e dei mezzi, e la crescita della coscienza

 

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel