PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Ieri perquisita la casa dell’ex Presidente dello IOR: lo scontro continua

  • Politica
  • Ieri perquisita la casa dell’ex Presidente dello IOR: lo scontro continua

cardinaliventoPer ordine dei magistrati napoletani, perquisita la casa di Gotti Tedeschi, appena defenestrato dalla direzione della Banca Vaticana, lo IOR. Nell’ambito della lotta di potere che dilania la curia vaticana nelle ultime settimane.

I magistrati affermano che Gotti Tedeschi non è indagato, e che la perquisizione ha a che fare con le vicende di “mazzette” che coinvolgono la Finmeccanica ed il faccendiere berlusconiano Lavitola.

Da quando si va a casa di qualcuno che non è indagato a fare una perquisizione?

 

 

Forse alla ricerca di una collezione di farfalle? O di vecchi Tex Willer? O era per mandare i ragazzi a prendere un caffè dai signori Gotti Tedeschi?

La perquisizione però “non c’entra nulla con le trame vaticane”… e con la lotta tra correnti.

E noi ci crediamo?

vedi anche l’articolo: http://www.coscienzeinrete.net/politica/item/440-nonostante-le-megacelebrazioni-milanesi-corvi-ancora-in-volo-in-vaticano

“Lo Spirito è come il vento… Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai di dove viene e dove va”

“Ruach” continua a soffiare su vicende fin troppo mortali…

cardinalivento

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel