PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

CORONAVIRUS: cosa è realistico pensare e fare

  • Salute
  • CORONAVIRUS: cosa è realistico pensare e fare

Notizie allarmanti, in queste ore si stanno spargendo per tutto il Paese.
Molta gente è non solo seriamente preoccupata ma letteralmente terrorizzata…
Le decisioni prese di blocchi, di quarantene, di tamponi, di chiusure, disospensione di eventi, ecc. sono fondamentalmente opportune.

Ma andrebbero accompagnate da abbondanti rassicurazioni sulla non particolare pericolosità del virus e sul fatto che si parla di una emergenza temporale.

CORONAVIRUS: cosa è realistico pensare e fare

Poco più di una influenza ci dicono importanti virologi, come il Primario del migliore ospedale per le malattie virali d’Italia, lo Spallanzani di Roma, che
afferma che di Coronavirus “non si muore”. Si può morire eventualmente di complicazioni, come quelle connesse all’aggressione di un virus che indebolisce i corpi.

Se questi sono malati o già indeboliti per qualche motivo,
allora il virus è più aggressivo. Ma sempre in una misura un po’ superiore ad una influenza.

Insomma… NON E’ LA PESTE.

Mentre altri, i soliti “scienziati” al servizio di big pharma, come nel caso dei vaccini – guarda caso proprio gli stessi che insistono per la vaccinazioni di
massa – eccitano biecamente e senza scrupoli gli allarmismi.

A conferma finalmente che non esiste una sola voce della Scienza, quella del Papato scientifico in mano a Big Pharma, come vorrebbero farci credere. Ma
emerge chiaramente la realtà di una Scienza al servizio del potere e di una Scienza libera, dei liberi scienziati e ricercatori… La Scienza degli scienziati
venduti e manipolatori per conto dei loro padroni finanziari che platealmente non dice le stesse cose della Scienza al servizio della ricerca del Bene per
tutti.
Normalmente i governi, venduti agli stessi poteri, si associano – ascoltando solo loro – agli scienziati venduti, ed il tutto viene amplificato da media
egualmente venduti.

Quindi misure draconiane, in certi casi opportune, da parte dei politici, sostanziate però e orientate soprattutto dalla Scienza deviata e
accompagnate da un can can mediatico terrorizzante, fatto da media che in generale dipendono dagli stessi poteri anticoscienza che dominano i governi,
la finanza e la falsa scienza.

E in questa situazione – nella quale questo problema obiettivamente esiste e va affrontato comunque da ognuno di noi, ma considerandolo nelle sue giuste
dimensioni – NOI COSA POSSIAMO FARE?

Quale atteggiamento psicologico, di sentimento, di pensiero e di comportamento è il migliore da perseguire?
Prima di tutto manteniamoci tranquilli. Non facciamoci condizionare da questa bieca alleanza manipolatrice di governo-falsa scienza-bigpharma-media.

Non lasciamo che la paura indotta da questa ondata di terrorismo mediatico, accorci o annulli nel panico la nostra l'intelligenza e travolga il nostro cuore.
Teniamo conto del fatto che da salvaguardare sono in particolare le persone anziane e malate, mentre bassi sono gli indici di mortalità per il resto degli
adulti e pressoché nulli per i bambini.

E RAGIONIAMO con la nostra testa sul fatto che nel luogo maggiormente colpito, la Cina:

● Diverse province stanno abbassando i livelli di sicurezza, di allarme e
dei provvedimenti restrittivi.
● I contagi sono ora in media circa 500 in più ogni giorno rispetto ai 1500-
2000 delle settimane precedenti.
● le guarigioni aumentano con un tasso maggiore dei contagi.
● anche i morti giornalieri stanno cominciando a diminuire
sostanzialmente giorno per giorno.

E allora, senza farci prendere da un panico del tutto immotivato, prendiamo accorgimenti sensati, con grande tranquillità.

Nessuno sui media o dal Governo parla di una cosa importantissima:
Il Virus, come tutti i virus, é piú pericoloso per un fisico malato o con un sistema immunitario indebolito.

E allora prima di tutto in questo momento di espansione del virus rafforziamo il nostro sistema immunitario, mangiando bene, in modo salutare, evitando gli
stress alimentari, gli eccessi di alcool, il cibo "spazzatura", conducendo una vita sana, ecc
Prendendo gli integratori che potrebbero essere utili per ognuno di noi..
Facciamoci assistere e consigliare per come rafforzarci da medici, naturopati e nutrizionisti in gamba.

Evitiamo di recarci dove sono i principali focolai (che del resto sono già isolati e non raggiungibili).
Come dovremmo fare sempre, laviamoci le mani spesso e bene.

E poi per il momento evitiamo luoghi particolarmente affollati nelle zone a rischio.

Ma soprattutto evitiamo insensati discorsi allarmanti tra di noi, per non diffondere orizzontalmente un panico infondato, ma la cui diffusione fa il gioco
di quelle forze che adoperano questo virus come utile strategia della tensione contro di noi. Soprattutto contro la nostra psiche.
ALMENO PER QUALCHE SETTIMANA.

Sì, perché si tratta solo di stare un po' piú attenti per qualche settimana.
Poi comunque il virus tende a diminuire fino ad esaurirsi… Lo ha chiaramente detto la prof.ssa Capua affermando che questo virus potrebbe durare anche più della normale influenza… “estendendosi fino a qualche settimana di Maggio”.

Non è eterno, non è in infinita espansione… Durerà ancora, se tutto procede normalmente, alcune settimane.
Di questo orizzonte temporale, di questa durata limitata nessuno parla…
Mentre il governo e i media dovrebbero parlarne… Avrebbero il dovere di rassicurare anche in tal senso: occorre prendere delle misure, ma non per
sempre. Probabilmente per alcune settimane.

Quindi rinviamo qualcosa ed aspettiamo serenamente tenendoci più in salute ed accorti possibile. Noi e i nostri cari.
Usiamo meglio il tempo che dovesse rendersi disponibile per vivere una vita più umana è più fatta di buone azioni e di buoni sentimenti, di rapporto con gli
altri e la natura, invece che di stress.

Potrebbe essere una buona occasione per dare una frenata qualitativa a questa vita di corse senza senso…
Quindi restiamo serenamente vigili, soprattutto per salvaguardare le persone più deboli tra noi. Ma sapendo che si tratta di una malattia non
particolarmente pericolosa.

E stiamo attenti a non farla diventare noi socialmente pericolosa e facile da usare per chi é solito provocare o sfruttare qualsiasi emergenza per
manipolarci meglio…

Manteniamoci vigili, sensati, ma sereni e fiduciosi.

Seguici anche sul nostro canale YouTube!

Può interessarti anche:

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel