Dal 1° aprile via l’indicazione di origine su pasta e altri alimenti

Via l’indicazione di origine

L’indicazione obbligatoria di origine in etichetta potrebbe avere i giorni contati.

Fino al 31 marzo sarà obbligatorio indicare sulle confezioni di “pasta, riso, latte e prodotti derivati dal pomodoro come prodotto e come ingrediente contenuto in altri alimenti” la provenienza della materia prima come previsto dai cosiddetti decreti Origine varati dall’allora ministro delle Politiche agricole duranti i governi Renzi e Gentiloni.

Si trattava di misure “sperimentali” previste dal Regolamento 1169 del 2011 che concede agli Stati membri la possibilità, qualora ci sia un interesse espresso dai consumatori, di ampliare le informazioni in etichetta. L’applicazione dei decreti – che in alcuni casi innescarono un braccio di ferro con Bruxelles risoltosi con una forzatura da parte dell’Italia – è però, salvo sorprese, garantita fino a fine marzo.

di Enrico Cinotti (altro…)

Continua a leggere Dal 1° aprile via l’indicazione di origine su pasta e altri alimenti