Semplice riflessione su Rudolf Steiner

rudolf steinerBLui diceva. “In ogni uomo facoltà latenti per entrare in contatto col mondo spirituale e acquisirne conoscenze”. E poi ha fornito con abbondanza di dettagli tutte le indicazioni per farlo.
Ma questo dopo la sua morte non è avvenuto. E allora bisogna serenamente giungere ad una conclusione obbligata: “Esistono solo due possibilità: o Steiner non aveva capito niente degli esseri umani, o tantissimi uomini non hanno capito niente di Steiner”.
Infatti, a ben guardare, quasi nessuno crede veramente a quello che ha detto lui, nemmeno la gran parte di quelli che si definiscono “antroposofi”...

 

continua a leggere....

Ed infatti ogni volta che qualcuno segue le sue indicazioni viene bollato come non credibile. senza nemmeno troppo indagare, nel migliore dei casi con argomentazioni “culturali” basate su citazioni. Ma questo modo di procedere è assurdo, perché per indagare e giudicare in questo ambito dovresti necessariamente aver seguito e sviluppato la sua via di veggenza scientifica. Ma i critici a prescindere non lo fanno e solamente criticano chi lo fa, ed ovviamente non hanno alcuna possibilità di verificare veramente. Non si accorgono che facendo così confermano di pensare che era proprio Steiner a non essere credibile. A non aver capito nulla degli esseri umani, se pensava veramente che avessero certe facoltà ora e potessero svilupparle ora.
Io penso invece che aveva perfettamente ragione. E che verificando e facendo, seguendo veramente le sue indicazioni e sviluppandole aggiornandole ai tempi, venga fuori con forza la verità delle sue affermazioni. Ormai non è più solo una pensata, ma una osservazione empirica. Che vale per tante persone. E allora? Perché in cento anni è andata proprio così? Forse perché qualcuno in questa vicenda ci ha messo le mani, per impedire che tutti si rendessero conto della verità delle parole di Steiner sulla effettiva possibilità per tutti gli esseri umani di “entrare in contatto con il mondo spirituale e acquisirne conoscenze”. Per impedire che, entrando direttamente in contatto con il mondo spirituale e le sue conoscenze, diventasse impossibile continuare a manipolare gli esseri umani.
E lo ha fatto “intellettualizzando” la sua eredità, amputandone il ruolo centrale dell’Amore e impedendo nei fatti lo sviluppo di rapporti diretti con il mondo spirituale.
Ma non è affatto detta l’ultima parola…. Perché quello che lui aveva affermato è vero, ed è sempre a disposizione… ORA

Ti è piaciuto questo articolo? Invialo ad un amico!

Vota questo articolo
(10 Voti)
Semplice riflessione su Rudolf Steiner - 5.0 out of 5 based on 10 votes