Arte e Cultura

Seminario artistico con Ale Hesselink in Piemonte

27 Luglio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

 

alehesselinkquadroridotto

Vi informiamo del seminario artistico con Ale Hesselink, uno dei principali docenti dell’Accademia dell’Arte di Coscienzeinrete.

Seminario Artistico:

“Conosci il tuo talento”

con Ale Hesselink

Corso Estivo

Da Mercoledì 6 Agosto 2014

A Domenica 10 Agosto 2014

Orario 9.30- 18.00

Link del Programma del seminario:

http://www.centroarmoniavalgomio.it/elenco.ctr?idcat=272&idprod=784

 

Questa terra è mia! Breve storia della "Terra Santa"

11 Luglio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

"This land is mine" (questa terra è mia), un bellissimo corto animato di Nina Paley, che in 3 minuti e mezzo mostra la prospettiva storica del conflitto Israele-Palestina, e fa sorgere nello spettatore la voglia di indagare oltre il semplice torto-ragione di cui sono pieni i media e la rete.

Da vedere assolutamente.
This land

Questa terra è mia! Breve storia della "Terra Santa" - 5.0 out of 5 based on 4 votes

Il vasetto dell'antico Egitto venduto per 90000 Euro? Fatto in italia per pochi spiccioli...

11 Giugno 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

 

FalsoEgittoIn una località segreta del Nord America, nel Sancta Sanctorum di un ricco collezionista, una bacheca protetta da un sofisticato sistema d'allarme custodiva un grazioso tubetto di vetro multicolorato, sino ad oggi definito dal gotha degli accademici internazionali quale una preziosa reliquia dell'Antico Egitto.
Ma è di fattura moderna.

Dal punto di vista accademico, l'oggetto salì agli onori internazionali grazie ad una provvidenziale mostra, tenuta dal 17 Novembre 2006 al 25 Marzo 2007 in un prestigioso museo archeologico universitario europeo, l'Allard Pierson di Amsterdam. L'egittologa tedesca Birgit Schlick-Nolte, considerata una delle massime autorità internazionali in materia di vetri dell'Antico Egitto, lo descrisse accuratamente nello splendido catalogo della mostra ("Oggetti per l'Eternità") quale pregevole pezzo d'arte eseguito nel corso del Nuovo Regno, tra la fine della 18a e gli inizi della 19a Dinastia, datate tra il 1350 e il 1250 a.C.

Un reperto quindi molto ambito da facoltosi collezionisti, fondazioni private e pubbliche istituzioni in quanto attribuito a quel breve ma splendido arco temporale durante il quale si successero i regni di Faraoni quali Akhenaten, Tutankhamun e Ramesses II, a cui era riservato il primo possesso. Periodicamente ne facevano dono ai templi, a parenti, e talora ai generali che si erano distinti per il loro valore.  In realtà, si tratta inequivocabilmente di una pasticciata imitazione, eseguita da un giovane artigiano dell'Italia centrale circa quindici anni orsono.

 

Il vasetto dell'antico Egitto venduto per 90000 Euro? Fatto in italia per pochi spiccioli... - 5.0 out of 5 based on 1 vote

IL CARTOGRAFO - Se vuoi scoprire nuove terre, devi attraversare l'ignoto.

07 Giugno 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

CartografoUn racconto breve di Caludio Tomaello

Del suo laboratorio mi ricordo gli odori di carta e inchiostro. E poi il grande tavolo, il righello di metallo, il compasso pesante e i delfini rosa.
Mio nonno, in paese, era noto come "il cartografo". Aveva passato la sua vita ad esplorare terre e ripercorrerle in mappe. Nel suo lavoro era senz'altro il migliore: le sue creazioni univano la precisione delle cartine alla bellezza dei quadri. Ed era proprio unico il modo in cui tratteggiava i monti, delineava le colline, apriva le pianure.
Più di tutto a me bambino colpivano i delfini rosa.
Li trovavi dove finivano le terre e iniziava il mare. Sempre gli dicevo: "Nonno, ma i delfini rosa non esistono!", ed egli rispondeva: "Come fai a dirlo? Sei mai stato in mezzo al mare?". "No, io no, e tu?". A quel punto egli sempre cambiava discorso e a me pareva che in lontananza sulle scogliere le onde urlassero più forte.
Quando non era in giro ad esplorare nuove terre, il suo laboratorio era un porto per molte persone: c'era chi passava per una confidenza, chi per una risata e chi per una partita a carte.
Questo fino a quando non accadde l'incidente.

IL CARTOGRAFO - Se vuoi scoprire nuove terre, devi attraversare l'ignoto. - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Seminario Artistico: "Conosci il tuo talento" con Ale Hesselink

28 Maggio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

SeminarioAleEstate1

Seminario Artistico: "Conosci il tuo talento" con Ale Hesselink - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Caro Fabrizio...

16 Maggio 2014 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Arte e Cultura

FaberNon so dove tu sia ora, né perché oggi tu mi sia ritornato così vivacemente davanti all'anima.

Non è neppure il tuo anniversario...

di Piero Cammerinesi (corrispondente dagli USA di Coscienzeinrete Magazine)

Nella nostra esistenza contraiamo debiti con molte persone per le nostre scoperte, le nostre gioie, le cose che apprendiamo, le emozioni che viviamo, quel tanto in più che comprendiamo del mondo.

E non ci sono solo i grandi Maestri, quelli che da un giorno all'altro ci hanno cambiato davvero la vita – i Maestri, quelli che 'trovano' il discepolo - ci sono anche tanti altri personaggi, più o meno famosi, a noi legati da un misterioso filo, cui dobbiamo rivolgere la nostra gratitudine.

Ci sono gli autori dei libri nei quali un giorno ci siamo riconosciuti, i poeti che hanno accompagnato i nostri primi innamoramenti, i musicisti che hanno, in un certo modo, composto la colonna sonora della nostra vita.

Caro Fabrizio... - 5.0 out of 5 based on 6 votes

Balasso scende in campo

09 Maggio 2014 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Arte e Cultura

CIR Balasso PoliticaIl nuovo video satirico di Natalino balasso, a mio modo di vedere, è un capolavoro. Il migliore che ha realizzato fin ora. Pur utilizzando un linguaggio poco aulico, Balasso tocca temi fondamentali della coscienza. Fa ridere, ma fa pensare molto, e fornisce indicazioni utili che in fondo concordano pienamente con ciò che diciamo da sempre su queste pagine: per cambiare il mondo, non aspettiamo i salvatori, ma occupiamoci attivamente di noi e di chi ci è vicino.

Chissà perchè certe cose non le trasmettono in tv...

Balasso scende in campo - 3.8 out of 5 based on 4 votes

Gregory fa miracoli con l'immondizia!

06 Maggio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

Gregory Kloehn fruga nei cassonetti e nelle discariche
Gregory

Gregory fa miracoli con l'immondizia! - 4.4 out of 5 based on 9 votes

In memoria di Gabriel Garcia Marquez

18 Aprile 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

Marquez" Se per un istante Dio si dimenticasse che sono una marionetta di stoffa e mi facesse dono di un pezzo di vita, probabilmente non direi tutto ciò che penso, ma penserei a tutto ciò che dico. Valuterei le cose, non per il loro valore, ma per ciò che significano. Dormirei poco, sognerei di più, essendo cosciente che per ogni minuto che teniamo gli occhi chiusi, perdiamo sessanta secondi di luce.
Andrei avanti quando gli altri si ritirano, mi sveglierei quando gli altri dormono.
Ascolterei quando gli altri parlano e con quanto piacere gusterei un buon gelato al cioccolato...
Se Dio mi desse un pezzo di vita, mi vestirei in modo semplice, e prima di tutto butterei me stesso in fronte al sole, mettendo a nudo non solo il mio corpo, ma anche la mia anima.
Dio mio se avessi un cuore, scriverei il mio odio sul ghiaccio e aspetterei l'arrivo del sole. Sulle stelle dipingerei una poesia di Benedetti con un sogno di Van Gogh e una canzone di Serrat sarebbe la serenata che offrirei alla luna.

In memoria di Gabriel Garcia Marquez - 4.8 out of 5 based on 8 votes

Le sorelle Brown

17 Aprile 2014 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Arte e Cultura

1975 - Imgur4 sorelle. 36 foto. Una all'anno, dal 1975 al 2011. Il fotografo Nicholas Nixon inquadra lo scorrere del tempo, gli stati d'animo e le emozioni di queste quattro sorelle, fotografate nello stesso ordine per trentasei anni. Nella prima foto, la più piccola aveva 15 anni, e la maggiore 25. L'anno del venticinquesimo anniversario del lavoro, il Museum of Modern Art di New York dedicò un libro a questo lavoro. Questo "riratto continuo", come lo definisce l'artista, è ancora in progress.

 

Buona visione.

 

Le sorelle Brown - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Iscriviti all'Accademia dell'Arte di Coscienzeinrete

27 Marzo 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

leonardosannaUn corso dalle caratteristiche straordinarie

"Gli artisti vanno assistiti nel ritrovare il ruolo di portatori di un compito di Amore per l'Umanità. E allora l'Arte tornerà ad essere un cosciente canale dell'Amore dello Spirito per la materia e per l'evoluzione delle coscienze. Sarà un'Arte bellissima, come mai l'Umanità ha sperimentato, perché direttamente frutto della cosciente connessione tra lo Spirito umano ed i Mondi dello Spirito che sono la fonte inesauribile della infinita Bellezza cosmica. Una nuova Bellezza ed una nuova Armonia si diffonderanno nel mondo, a disposizione di tutti, grazie al sorgere di un'Arte veramente consapevole..."

 Coscienze in Rete

Accademia dell’Arte

I corsi di questa Accademia mirano a riproporre il senso profondo dell’Arte e a restituire agli artisti le conoscenze e gli strumenti della propria missione di guida avanzata della evoluzione umana. Ritrovando la capacità di interpretare per gli uomini ed in forme materiali sublimi il senso divino del Bello, del Vero e del Bene. 

Corso biennale per Artisti e per amanti dell’Arte:

LA MISSIONE SPIRITUALE DELL’ARTISTA. CONOSCENZE E STRUMENTI

informazioni a seguire in basso:

 

Scuole come industria, educazione come merce. Proviamo a cambiare.

22 Marzo 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

ScuoleCosì come la distruzione del pianeta da parte dell'uomo è avvenuta soprattutto negli ultimi cinquanta-sessant'anni, con un'accelerazione spasmodica delle attività distruttive dovuta all'industrializzazione e poi al consumismo e alla globalizzazione, allo stesso modo la distruzione dell'animo umano, la degenerazione psichica e culturale hanno avuto un'accelerazione incontrollabile nelle ultime generazioni. Dovute agli stessi motivi.

Scuole come industria, educazione come merce. Proviamo a cambiare. - 4.4 out of 5 based on 7 votes

LEI (Her) - La voce interiore

13 Marzo 2014 Scritto da Paola Lo Sciuto
Pubblicato in Arte e Cultura

HerLei (Her), è un'opera complessa e come tutte le opere che si rispettino ha tanti livelli di comprensione quante le profondità degli abissi. Profondità come corde di un'arpa che fanno risuonare la nostra vita, i nostri sentimenti, la nostra solitudine, il nostro futuro, il rapporto con noi stessi, il ruolo dell'amore, la nostra parte più intima. Il nostro io interiore.

Per restituire la complessità dell'opera visiva in parole non basterebbe un libro di mille pagine. Infatti sarebbe riduttivo, perché il film parla per se stesso, si può solo raccontare ciò che si è provato guardandolo. "Her" lavora su diversi piani, e sembrano tutti universi di riflessione. Spike Jonze è riuscito a fare un'opera davvero importante con un solo attore ( Joaquin Phoenix), ed una sola voce ( Scarlett Johansson ) per questo forse il film uscito in America nel 2013, ha già avuto una serie di riconoscimenti come miglior film, migliore sceneggiatura, miglior interpretazione, miglior scenografia, migliori costumi, miglior colonna sonora.

LEI (Her) - La voce interiore - 4.0 out of 5 based on 1 vote

Che Bellezza!

03 Marzo 2014 Scritto da Paola Lo Sciuto
Pubblicato in Arte e Cultura

CIR Grande BellezzaLa grande bellezza di Paolo Sorrentino, ha trionfato a The 86th Annual Academy Awards nella categoria Best Foreign Language Film (miglior film in lingua straniera)!

Vince dopo 15 anni un film italiano, l'ultimo era stato il film di Benigni, con La vita è bella nel 99.

Nel film di Sorrentino, la bellezza è la motivazione verso cui è attratto ogni artista. E' l'ossigeno che lo nutre e che ne determina l'essenziale ispirazione.

Senza la bellezza, quella grande, intesa come vera, ogni artista così come ogni uomo è spinto verso un auto annichilimento. É come se senza la bellezza si potesse vivere con un suo surrogato, con la sua menzogna, ma senza gioia, senza vita, come se la mancanza di bellezza togliesse il motivo di creare all'artista poiché la sua anima rimane disidratata e povera di contenuto, incapace di riprodurla in un'altra opera.

Che Bellezza! - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Qui e Ora

25 Febbraio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

CIR QUIeORA
Vi proponiamo un bellissimo corto animato di Fabien Weibel. 5 minuti per sorridere e ricordarci il valore di un'attimo. Di questo attimo.

 

Qui e Ora - 4.3 out of 5 based on 4 votes

Svezia, una scuola senza pareti e senza classi

24 Febbraio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

vittraCuriosità, rispetto, responsabilità, divertimento, energia. Poche parole per definire l'anima delle Vittra International Schools, le scuole private svedesi che stanno rivoluzionando l'idea di istruzione e apprendimento (vittra.se). Questo speciale modello di istituti mette al centro il bambino e le sue esigenze, la libera creatività ed espressione di sé, il bilinguismo, la circolazione di idee e progetti in ambienti aperti, accoglienti e innovativi. Nuovi modi di insegnare, di imparare e di vivere gli spazi scolastici. È il futuro dell'istruzione? Non proprio. È il presente, la realtà svedese, l'aria che al Nord si respira da tempo.

Svezia, una scuola senza pareti e senza classi - 3.2 out of 5 based on 5 votes

La distruzione del patrimonio bioarcheologico italiano: alcune considerazioni tecniche d’interesse criminologico sull’operato della Regione Siciliana.

07 Febbraio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

ArcheologiaL'archeologia possiede l'aspirazione, non priva di una certa presunzione di fondo, di proporsi quale "scienza" dell'antichità. In realtà, si tratta di un campo di ricerca molto ampio che in condizioni ideali dovrebbe coinvolgere una lunga serie di discipline, le quali possono essere tra loro non affini e appartenenti alle scienze storiche, sociali, economiche, naturali, fisiche, politiche e, non ultime, filosofiche. Ed è attraverso lo scavo archeologico e lo studio delle informazioni da esso ottenute, che l'archeologia si identifica quale unica via d'indagine per acquisire dati atti alla conoscenza del passato dell'uomo.

di Pietro Villari - Archeologo

Quando un bambino scopre la sua ombra

03 Febbraio 2014 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Arte e Cultura

CIR OmbraE' incredibile come informazioni che il nostro cervello, dopo anni di conoscenza, da per scontate al punto da non farcele quasi notare, in realtà ci sono probabilmente apparse scioccanti quando le abbiamo apprese la prima volta.

In questo video molto divertente, posiamo appunto vedere lo shock che provano i bambini la prima volta che si accorgono di avere un'ombra. 

Quando un bambino scopre la sua ombra - 5.0 out of 5 based on 1 vote