PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Per un ambientalismo cosciente: dal manifesto di Unaretedamore – Coscienzeinrete

  • Ecologia
  • Per un ambientalismo cosciente: dal manifesto di Unaretedamore – Coscienzeinrete

madreterra4

Riflessioni corali del gruppo di Unaretedamore (da cui nasce l’esperienza di Coscienze in Rete) inserite nel Manifesto di Amore per Madre Terra. per lanciare un nuovo ambientalismo:

 

l’ambientalismo della coscienza.

 


 


Gli Esseri Spirituali ed il Progetto comune

Tutti noi facciamo parte di un mondo spirituale in evoluzione, del quale troviamo tracce inequivocabili nell’ambiente della nostra vita: in noi stessi, nella nostra esperienza, nella Natura e nel Cosmo.

Questo ambiente è la manifestazione di coscienze capaci di creare con intelligenza e per amore. Ed è l’ambiente da loro predisposto per un meraviglioso progetto di crescita di coscienze creative.

Anche noi, donne e uomini, insieme con Madre Terra e tutte le sue creature, siamo esseri spirituali in evoluzione, chiamati ad imparare ad agire con intelligenza e per amore, uniti da una comune origine e da uno stesso, grande progetto.

 

Una Rete di rapporti profondi tra Umanità e Natura

madreterra2Gli esseri della Natura sono i nostri compagni di strada amorevoli, partners indispensabili della reciproca crescita. In un quadro divinamente armonioso, in un ecosistema fisico-spirituale nel quale ognuno – esseri della Natura ed esseri umani – dona se stesso per lo sviluppo reciproco. Tutti  egualmente partecipi di una meravigliosa e sacra Rete attraverso la quale si sviluppano le capacità e le qualità di coscienza di tutti.

Nella quale ogni essere che incontriamo è una opportunità di crescita.

Da queste considerazioni nasce l’esigenza profonda di non considerare più gli animali, le piante, i minerali e gli altri esseri umani come oggetti da predare. Ma esseri di pari dignità, da amare in modo intelligente e creativo.


 

L’Amore Consapevole come energia di base

Il Cosmo, il Sole e Madre Terra, espressioni del Mondo Spirituale, donano le forze e l’ambiente di base utile e necessario alla crescita delle coscienze che fanno parte della Rete degli esseri.

L’amore consapevole è l’energia che scorre ovunque per dare vita all’evoluzione del Creato e di tutte le entità che ne fanno parte. Diventare coscienti significa cominciare ad amare in modo consapevole e fattivo non solo se stessi, ma tutti gli esseri della Rete multiforme e multidimensionale di cui facciamo parte.

 

L’ambiente multidimensionale

L’ambiente nel quale viviamo non è costituito solamente dalla dimensione materiale, quella percepibile ai sensi. Ne fanno parte anche altre dimensioni, connesse alla vita, alla psiche ed allo spirito. Gli esseri della Rete appartengono ad una o più di queste dimensioni, alcuni percepibili dai sensi, altri solo su piani più sottili. Ma tutti partecipano alla grande Rete del Creato. Il nostro ambiente è quindi ben più vasto di quello materiale. Un ambientalismo cosciente ed efficace non può non considerare tutti gli elementi e gli eventi ai quali siamo connessi. Compresi gli sviluppi che si verificano nei piani non materiali dell’esistenza umana e della Natura: l’ambiente della Vita, quello della Psiche e quello Spirituale; la sfera delle idee, quella dei sentimenti e quella delle azioni.

 

 Libertà e forze antievolutive.

Più si sviluppa la coscienza umana e più siamo liberi e capaci anche di danneggiare l’ambiente della nostra crescita.  Mai come in questa epoca l’Umanità ha raggiunto livelli di coscienza e civiltà pari agli attuali, e mai come in questa stessa epoca ha aggredito con tanta forza ed efficacia distruttiva e di deviazione tutto l’ambiente multidimensionale di cui fa parte. Visibile ed invisibile.

Potenti forze spirituali ed umane, che svolgono il ruolo di ostacolare la crescita delle coscienze, hanno rivolto la loro attenzione primaria a danneggiare l’ambiente per frenare e cercare di bloccare il risveglio dell’Umanità. Giovandosi della ancora iniziale capacità di coscienza e delle ancora scarse conoscenze materiali e spirituali del complesso della comunità umana.

 

La necessità di una nuova cultura dell’ambiente

La prima risposta efficace a questa offensiva è quella di favorire una cultura capace di usare la Libertà, il Cuore, l’Intelligenza e le Azioni umane per contribuire a salvaguardare ed a far crescere tutti gli ambienti e tutti gli esseri naturali. Una cultura derivante della diffusione di conoscenze autentiche ed ampie sull’ambiente multidimensionale, capaci di aumentare le libere capacità di scelta di ogni essere umano.

Una rinnovata cultura della Sofia, della conoscenza rappresentata dal Divino Femminile, per riportare luce e speranza dove ora sembra prevalere la nebbia della prevaricazione, della distruzione e dell’incoscienza.

Partendo da questo punto di vista non è moralmente giustificabile nessuna azione umana che “sacrifichi” le possibilità evolutive di un solo essere.

Sacrificare un qualsiasi essere significa togliere bellezza e opportunità alla sua ed alla nostra esistenza, e diminuire la ricchezza dell’ambiente comune a tutti.

 

Il risveglio delle coscienze

madreterra3L’opportunità che si apre ora  per l’Umanità è quella di prendere gradualmente coscienza del grande progetto spirituale del quale fa parte. Questo “risveglio” è conseguibile solamente partendo da un moltiplicarsi di prese di coscienza individuali, capaci di diventare la base di una nuova cultura di riferimento.

Il rispetto dell’ambiente non può nascere solamente da considerazioni di tipo economico o utilitaristico. Queste sono molto importanti, ma non sufficienti. Perché siamo in presenza di grandi forze egoistiche capaci di usare gli stessi argomenti con maggiore successo, facendo conto sulle nebbie che avvolgono le coscienze.

Ed è proprio a queste nebbie che occorre rivolgere l’attenzione, per contribuire a diradarle. 

Il punto di vista cosciente, quello che integra la visione spirituale, fornisce una posizione ed argomentazioni più forti: Madre Terra e tutte le sue creature, umanità compresa, sono “sacri” in quanto partners indispensabili della vera crescita di ognuno. Solo in questa visione appare chiara la loro pari dignità.

 

La sfida dei prossimi anni

La sfida dei prossimi anni è quella di trasferire una visione cosciente a tutti gli ambiti delle attività umane, per districarle dalle sabbie mobili di un eccesso di materialismo egoista e predatorio.

E di integrare queste idee e conoscenze progressivamente in tutti i settori, per elevarne il livello ideale, di connessione al progetto di crescita delle coscienze. Per arrivare ad una Scienza Cosciente, ad una Economia Cosciente, ad una Pedagogia Cosciente, ad una Medicina Cosciente, ad una Politica Cosciente, ad un sistema giuridico cosciente, ad una Ecologia Cosciente, ad un’Arte Cosciente, ecc…

 

L’assunzione di  grandi responsabilità

madreterra5La conoscenza dei fattori e delle dinamiche del grande progetto spirituale comporta l’assunzione di una forte responsabilità nei confronti di se stessi e del resto della grande Rete. Quella di fare la propria parte nel diffondere la conoscenza del progetto e di tutte le sue articolazioni, da quelle ideali a quelle tecnico-pratiche. E quella di agire conseguentemente nel proprio ambito esistenziale, per porre dei concreti modelli di comportamento e di trasformazione. 

 Il moltiplicarsi di queste assunzioni di responsabilità favorirà la diffusione di una nuova cultura cosciente e di un nuovo e più elevato modello di vita.

L’alternativa  è che l’incoscienza umana produca rapidamente danni tali da innescare un processo di parallelo deterioramento dell’ambiente di Madre Terra e della struttura psicofisica umana. Producendo un forte danno al comune progetto evolutivo.


Per un Ambientalismo Cosciente

madreterraoUn nuovo ambientalismo ha come primo compito quello di diffondere elementi di verità. Che siano il risultato di genuine ricerche multidisciplinari spirituali e scientifiche, ed il sano frutto dell’esperienza e delle tradizioni popolari. I poteri anti-coscienza non vogliono la diffusione di queste verità, perché i loro apparati e le loro organizzazioni si reggono in gran parte sull’ignoranza. Vivono di ombre, e sfruttano le mancanze di conoscenza per schiavizzare grandi fette di umanità  e depredare Madre Terra e le sue creature. In nome di un insensato progetto di crescita solamente materiale.

La grande spinta ad una coscienza ambientale, solo di recente sviluppatasi a portare luce nella Storia dell’Umanità, rischia ora di impantanarsi o di essere deviata da poteri anti-coscienza.

La nuova fase che si apre ora è quella della possibilità di passare da un Ambientalismo del Cuore – alimentato da nobili motivazioni di compassione per Madre Terra e le sue creature – e da un Ambientalismo della Mente – fondato su importanti considerazioni di tipo utilitaristico – ad un Ambientalismo Cosciente. Che integri le spinte del cuore e della mente, collegandole alla visione ideale del grande progetto evolutivo del Mondo Spirituale.

E che misuri la bontà e l’efficacia delle iniziative e delle situazioni umane in relazione al loro impatto, positivo o negativo, sulla crescita delle Coscienze.

Chi ama Madre Terra e vuole salvaguardarla fa già parte di una avanguardia della consapevolezza

Umana. Di fronte alle pesanti sfide di questa epoca, occorre che questa prima schiera si doti di strumenti ideali più forti, in connessione con il progetto spirituale.

Questo collegamento, questa rinnovata cooperazione con il Mondo Spirituale aprirà lo spazio ad una coalizione di forze ben superiori a quelle che vogliono ostacolare la crescita.

Lo sviluppo di un ambientalismo cosciente può contribuire a gettare un nuovo ponte tra Cielo e Terra.

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel