PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

La trappola ucraina: i grandi poteri si spartiscono le spoglie…

avvoltoiSCRITTE

La trappola ucraina: i grandi poteri si spartiscono le spoglie…

di Fausto Carotenuto

I servizi segreti occidentali, usando fascisti, estremisti e deputati in vendita, hanno fatto un colpo di stato in Ucraina, defenestrando il filorusso Yanukovich, Putin ha fatto l’indignato e si è annesso la strategica Crimea, e chissà cosa altro sulle sponde del Mar Nero…

Come reazione calcolata gli occidentali fanno finta di arrabbiarsi e convocano summit che decidono di non fare sostanzialmente nulla contro la Russia, tranne che sbraitare.

Ma si sentono autorizzati a fare in modo che il loro Fondo Monetario Internazionale, vista la grave difficoltà dell’Ucraina – provocata da Putin provocato da loro – lanci un programma di aiuti all’Ucraina per ben 14-18 miliardi di dollari per l’Ucraina. Il programma avrebbe come obiettivo quello di evitare il rischio d’insolvenza del Paese alle prese con l’escalation della crisi con la Russia. Il capo della missione del Fondo a Kiev, Nikolai Georgiyev, ha spiegato che il piano di emergenza sarà l’elemento principale di un pacchetto più vasto messo a punto da diversi governi ed agenzie internazionali per un ammontare complessivo di 27 miliardi di dollari nell’arco dei prossimi due anni. 

Naturalmente Il piano, ha sottolineato Georgiyev, è condizionato ad un programma di riforme economiche concordato con il Fondo Monetario Internazionale. Vale a dire una serie di misure capestro da strozzini. Che renderanno il Paese succube dei finanzieri dell’FMI e dei loro capi oscuri per decenni. Secondo i soliti comportamenti schiavizzanti dell’FMI nei confronti dei governi in difficoltà.

Quindi il gioco è chiaro: i servizi occidentali montano un colpo di stato antirusso in Ucraina, Putin per reazione si prende la Crimea, e allora i poteri di manipolazione occidentali si prendono l’Ucraina… Mentre l’opinione pubblica internazionale accetta imbambolata e impaurita dalla tensione internazionale provocata ad arte.

Vittime?

Noi (i soldi per la manovra sono i nostri) e il popolo ucraino.

Ma se la nostra coscienza rimane sveglia, questo è un ulteriore insegnamento a non fidarsi degli attuali governi. Compreso ovviamente il nostro. E a costruire qualcosa di diverso e di migliore, intorno a noi.

 

Può interessarti anche: 

 

Le GRANDI BUGIE

condividi questo articolo:

articoli correlati

Corsi Online
Una nuova sezione in costante aggiornamento dalla quale è possibile seguire alcuni dei nostri corsì online.
Maggiori informazioni
Corso Online: "I Rapporti Con Gli Altri"
Grandi sfide e grandi opportunità. Un esame approfondito del più difficile ambito della nostra vita:
la rete delle nostre
relazioni umane.
Con Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Corso Online: "Angeli - La Loro Presenza
Nella Nostra Vita"
Chi sono e cosa fanno,​
come riconoscerli e comunicare con loro.​
Con Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Corso di Sviluppo dei Talenti Spirituali
Un importante percorso di approfondimento e di sviluppo dei talenti speciali che ognuno di noi porta con se per contribuire al benessere ed alla crescita della rete umana.
A cura di Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Seminari e Conferenze
Consulta il nostro calendario aggiornato per vedere gli eventi in programma in Italia.
Maggiori informazioni
Corsi Avanzati
A seguito del percorso biennale “Sviluppare i Propri Talenti Spirituali” è possibile accedere ad un terzo anno con due possibili specializzazioni annuali:
Master dell’Accademia dell’Arte e Master dell’Accademia della Salute.
Maggiori informazioni
Libri di Fausto Carotenuto
La nostra collana offre una serie di approfondimenti di facile accesso alle diverse tematiche spirituali affrontate nei nostri corsi e seminari.
Maggiori informazioni
Precedente
Successivo

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali
Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali
Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.