PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

In nome delle “logge”: retroscena occulti della politica americana

  • Articoli
  • In nome delle “logge”: retroscena occulti della politica americana

In nome delle logge8Un interessante approfondimento di Andrea Franco, sulle correnti occultiste che dominano la politica americana da sempre. Completo di note sulle fonti, per ulteriori approfondimenti.


 

PREMESSA

Se si vuole esperire il tentativo di gettare uno sguardo “dietro le quinte degli eventi esteriori “(1), secondo il metodo indicato da Rudolf Steiner e sviluppato dai suoi continuatori, mettendo al centro come oggetto della ricerca gli Stati Uniti d’America va preliminarmente chiarito che, mai come in questo caso, gli intrecci fra occultismo, politica e mondo finanziario sono elementi di importanza primaria..

Ma nello stesso tempo appare difficile tracciare, proprio per la natura di per sè sfuggente dell’elemento “occulto” ed “esoterico”, un quadro esauriente o quantomeno attendibile sul piano dgli studi storici, ovviamente svincolato dagli eccessi fantasiosi di certe conspiracy theories.

Tuttavia, pur consci di queste difficoltà, cercheremo di studiare i retroscena di alcune particolari vicende contemporanee, con lo scopo fondamentale di gettare luce su eventi che viceversa resterebbero immersi nella nebbia ingannevole

delle sistematiche disinformazioni che avvelenano la odierna struttura della comunicazione, sovente asservita a ben determinati interessi politici e finanziari. Particolarmente in Italia.

Con l’avvertenza che talvolta ci limiteremo ad “assemblare” fatti i cui nessi non appaiono ancora ben chiari, secondo un metodo che, comunque, cerca di lasciare al lettore stesso la possibilità e la libertà di approfondire ulteriormente un tema che è indubbiamente centrale per capire il senso degli odierni eventi politici e sociali: questo spiega una certa abbondanza di note di riferimento a piè di pagina.

IL NORDAMERICA E L’OCCULTO

In nome delle logge9Il primo punto da mettere in evidenza quando si tratta di cominciare ad analizzare il tema in questione è dato dall’esistenza di una peculiare “morfologia occulta” del continente nordamericano, intesa in senso scientifico-spirituale. Alludiamo alla serie di influenze generate dal particolare “doppio geografico” di natura ahrimanica che permea specialmente il substrato ferroso della lunghissima catena montagnosa centro-occidentale (Rocky Mountains) e che si esplica anche nella particolare inclinazione verso le influenze dell’elettromagnetismo tipica della cultura americana e di lì trasmessa a tutto il mondo. (Non è a caso, ad esempio, che la chitarra elettrica, lo strumento principe della musica popolare moderna sia stata inventata da un americano, George Beauchamp, perfezionata da un altro yankee, Les Paul e portata al parossismo sonoro da un terzo cittadino statunitense James Marshall Hendrix, detto Jimi) .

Questo elemento geomorfologico appare anche legato occultamente all’influenza del retaggio dei misteri “messicani” su cui Rudolf Steiner ha fornito illuminanti prospettive (2)

Possiamo inoltre accennare all’ ”attuale sopravvivenza dei culti dei Nativi- si pensi ai riti basati sul peyote- legati in alcuni casi al tentativo di guarigione dei “punti di sofferenza” nell’atmosfera psichica o astrale- per usare un linguaggio più vicino all’occultismo- generati dal genocidio degli stessi Nativi perpetrato dagli Europei immigrati in America.

Ricordiamo inoltre che le prime esplosioni atomiche(1945) – segni dell’azione anticristica del Demone Solare (3)- si sono verificate nel Sudovest degli USA come alcune delle prime e più “spettacolari” (Roswell, New Mexico, 1947) manifestazioni del “fenomeno UFO” (4).

Il secondo punto è un ulteriore elemento di carattere storico ed è direttamente legato alle profonde fondamenta occulte ed esoteriche su cui si è fondata, spesso in maniera evidente, la stessa vita politica e sociale “profana” della democrazia americana.

Qui, senza dimenticare altre importanti correnti, come quella “spiritica” iniziata nel 1841 col “caso delle sorelle Fox” o fatti eclatanti come la fondazione della Theosophical Society (New York 1875) si possono ricordare tre filoni principali:

A) La Massoneria più o meno “regolare “. E’ noto come la stessa Costituzione americana sia il frutto dei più nobili principi dell’istituzione massonica, vista sotto l’aspetto sociopolitico. D’altro canto è meno noto , sotto il profilo esoterico, il “caso città di Washington”, il cui profilo urbanistico ed architettonico ne fa una vera e propria “espressione sensibile ” dei contenuti simbolici della Libera Muratoria (5). Rammentiamo anche la quantità “industriale” di presidenti USA “alti gradi massonici”, da Jefferson a Garfield, da Truman a Ford, fino ai due Roosvelt.

Va comunque detto che uno dei punti cruciali della storia americana è lo scontro, esplicito e/o sotterraneo a seconda dei vari momenti, tra le forze che si richiamano alla fedeltà costituzionale ed agli ideali illuministi e liberali- sia pure sovente avvolti in linguaggio fastidiosamente messianico – ed a quelle che, in misura sempre più virulenta dopo la Seconda Guerra Mondiale, cercano di imporre una concezione elitaria, socialmente darwinista ed apertamente imperialista della politica USA, legandosi in maniera irreversibile al “complesso militare-industriale”.

Ed è proprio questa ultima corrente che si abbevera, in maniera rilevante, ma non certo esclusiva alle influenze occulte o palesi del mondo delle Logge . (vedi infra)

B) Le politicamente e finanziariamente potentissime società segrete paramassoniche caratterizzate da riti e cerimonie a cavallo fra rituali muratori e magismo (incluso quello sessuale).

Quest’ultimo è inteso generalmente come mezzo per “far scendere e dominare le forze” per scopi egoistici, siano essi personali o “di gruppo”, con mezzi di ogni genere- compreso l’ “autoerotismo sacro”. Senza disdegnare inoltre le evocazioni negromantiche.

In nome delle logge1Di queste “istituzioni ” è ormai nota grazie agli studi di Antony C.Sutton e della sua scuola (6) la famigerata Skull’n Bones, basata presso l’Università di Yale, sulla quale giova soffermarsi.

Fondata nel 1833 da “imprenditori” arricchitisi col contrabbando dell’oppio, basata su rituali a metà fra la necrolatrìa e l’autoerotismo (7) ha la caratteristica di essere stata ed essere tuttora un’autentica “culla occulta ” delle principali “famiglie di potere” dell’aristocrazia politico-finanziaria americana: Taft, Harriman, Mellon, Brown, Vanderbilt ecc. più, l’intera schiatta dei Bush: da nonno Prescott (che nel 1916 trafugò, a scopo “rituale” il teschio di Geronimo e che, insieme ai Brown ed agli Harriman finanziò abbondantemente sia Stalin che Hitler), fino ai “due George” Presidenti.

Tale è il potere dei “Teschi” che le ultime elezioni presidenziali sono state disputate da due candidati (Dubya Bush e J.Kerry) entrambi iniziati ai cosiddetti “secrets of the Tomb” del “tempio dei Teschi con ossa”.

Il punto che più ci interessa, cruciale per decifrare la politica americana dell’ultimo secolo è peraltro l’analisi della “modalità filosofica” dell’azione marcata SnB in campo geopolitico .

Si tratta di “suscitare” o “rinforzare” il “nemico prescelto” (di volta in volta Lenin, Hitler, Stalin, Saddam Milosevic, Bin Laden ecc.) quindi combatterlo fino alla distruzione onde accrescere a dismisura il proprio potere.

E’ quindi essenziale che tale nemico sia il più possibile moralmente spregevole onde giustificare in ogni modo gli inevitabili eccessi che verranno commessi per distruggerlo.

Va detto subito che tale “filosofia” si coniuga benissimo con lo “straussianesimo” dei circoli neocon.

In nome delle logge5Leo Strauss (8), filosofo e politologo tedesco conservatore, emigrato in America negli anni ’30 del XX Secolo per sfuggire all’antisemitismo nazista fu, nonostante ciò, contiguo al giurista filohitleriano Carl Schmitt, ed alla sua teoria dell'”amico-nemico” vera idea forza dei neocon che guidano la politica di Dubya Bush e che lo hanno eletto a guida spirituale, come vedremo meglio in seguito.

Di più: uno dei cardini tipici del “modus operandi” di queste conventicole che accentrano poteri occulti, mondani,finanziari e politici in un modo che definire mostruoso è forse “poco scientifico” ma sostanzialmente eufemistico, è l’assoluto cinismo di fronte alla “necessità” dell’omicidio politico o, peggio, dell’ “assassinio di massa” come la storia degli ultimi due secoli dimostra abbondantemente.

In definitiva un disprezzo totale della vita umana (certo quella degli “altri”……) che la dice lunga sulla natura delle Forze che agiscono dietro tali gruppi.

C) I circoli di vera e propria “magia operativa”, quand’anche non di dichiarata “magia nera” – se non di “satanismo”- che entreranno di diritto nella nostra narrazione quando tratteremo del “delitto politico” come arma fondamentale nella recente storia americana.

Per quanto riguarda l’ “operatività” di questi circoli e lo loro connessioni con ambienti del mondo delle intelligence e del complesso militare-industriale daremo qui notizia – crediamo per la prima volta in Italia – su un paio di “evocazioni magiche ” il cui scopo di fondo è stato quello di “allargare gli spazi” per la penetrazione di Entità Antiumane nella nostra sfera di esistenza, entrambe portate avanti da esponenti di cricche occultiste negli USA dopo la Seconda Guerra Mondiale. La prima, datata 1946, si svolse nel deserto di Mohave (California) ed ebbe come protagonisti lo scienziato missilistico Jack Parsons(9) personaggio singolarissimo, dedito da un lato alla ricerca tecnoscientifica in campo militare e civile, e dall’altro infatuato dalla magia nera al punto di essersi in seguito convinto di “incarnare l’Anticristo” (sarebbe morto in un tragico “incidente” pochi anni dopo) e il non ancora celebre L. Ron Hubbard(10), che di lì a poco avrebbe fondato la famigerata setta di Scientology. Entrambi erano discepoli del famoso mago nero inglese Crowley (a sua volta ambiguamente connesso con gli ambienti di intelligence sin dall’inizio del secolo) che -a dire il vero- sembra sconsigliasse il “rito” che consisteva nell’evocazione di un essere demoniaco “femminile” (La Donna Scarlatta dell’Apocalisse?).

La seconda fu la cosidetta “operazione The Nine”, vale a dire la “canalizzazione” da parte di un misterioso medium hindu, il Dr.Vinod, di un “gruppo di Principati e Poteri” – i cosidetti “Nove”, che da quel momento –27 Giugno 1953- avrebbero dovuto “dirigere” addirittura la nostra evoluzione planetaria.

Senza voler dire nulla dell’ “efficacia controiniziatica” di tali operazioni il fatto che qui interessa è l’identità dei partecipanti alla seànce del 1965, condotta dal famoso “ricercatore” e “parapsicologo” Andras Puharich – lo scopritore di Uri Geller -(da sempre a sua volta in odore di “Mossad”) tutti legati in qualche modo al mondo dell’intelligence ed al complesso militare-industriale.

Nella “catena” figuravano esponenti del mondo della ricerca applicata alle armi d guerra, alcuni personaggi che sarebbero successivamente stati implicati nei delitti politici “eccellenti” del decennio successivo, soprattutto nel “caso JFK”, ed esponenti delle “elite” WASP, adusa a bazzicare la sede dei “Teschi” a Yale, come Alice Bouverie e Marcella Du Pont. (11)

Solo uno stravagante consesso di “potenti annoiati che giocano allo Spiritismo”? Non sembra proprio.

In nome delle logge6Direttemente collegati con questi già poco rassicuranti gruppi vi sono i movimenti “satanisti” veri e propri, come la cosidetta Process Church, nata da una costola dell Ordo Templis Orientis di Crowley e Reuss: la vicenda “chiave” della connessione fra magia “operativa” e “satanismo” è l’orribile evento delle stragi di Bel-Air (il massacro “rituale” (?) di Sharon Tate, di suo figlio mai nato e dei coniugi La Bianca) con la conseguente cattura di Charles Manson, personaggio inquietante e per molti versi ancora misterioso, sulla cui storia – e soprattutto sui dubbi connessi al suo vero ruolo-rimandiamo ai testi di Peter Levenda citati in nota. E’ comunque un ulteriore plot in cui si intrecciano occultismo, satanismo, “programmi di controllo della mente”, criminalità comune e intelligence.

C’è ne è comunque abbastanza per affermare che buona parte dell’occultismo nordamericano ha “venduto l’anima al Diavolo”…..

SCONTRO USA-URSS, EREDITA’ NAZIONALSOCIALISTA E “GUERRA PSICOLOGICA”

Quando nel 1945 si chiuse la Seconda Guerra Mondiale non molti si resero conto che in realtà si stava già combattendo la Terza (1945-1989), erroneamente definita “guerra fredda” – in realtà “caldissima”, con i suoi milioni di morti durante i continui “conflitti locali”.

In questo conflitto USA-URSS lo sfacciato “riciclaggio” di scienziati, tecnici o semplici criminali di guerra nazionalsocialisti di ogni nazionalità divenne per gli USA ed il “blocco capitalista”, compreso il Vaticano (11b), un passaggio obbligato. E’ peraltro poco noto che la famosa Paperclip Operation che portò negli States decine di scienziati tedeschi ebbe il suo bravo “aspetto occulto”, vale a dire il trasferimento di diversi “esperti di tecniche di guerra psicologica” che sarebbero stati “riciclati” nel demoniaco progetto MK-Ultra.

Quest’ultimo fu ufficialmente “annullato” nel 1973, (per risorgere immediatamente dopo con modalità più “coperte”: risulta tuttora “attivo”…) con relativa affannosa distruzione di documenti: ma venne fortunatamente svelato grazie alla fortuita scoperta, nei sotterranei di un ufficio, di casse di carte sfuggite ai roghi dando così corpo alle voci che si rincorrevano da anni sulle sue sinistre caratteristiche.

Nella genesi di questo progetto, al limite fra ricerca psichiatrica e magia nera, la causa scatenante le paranoie della CIA e delle varie intelligence fu l’allucinante Processo Midszenty (Ungheria 1947) dove l’eroico Cardinale ungherese apparve come un fantoccio privo di volontà e pronto ad ammettere qualsiasi ignominia.

(Gli americani si dissero: I Russi dispongono dunque di qualche “tecnica miracolosa” per distruggere la mente e la volontà di chiunque e noi?? …).

In nome delle logge7Iniziò così una serie di “esperimenti” ignobili, spesso su soggetti ignari, ove si distinse il Prof. Ewen Cameron, non un Carneade ma addirittura il Presidente della potentissima APS (American Psychiatric Society) capace di ridurre a larve umane decine di esseri sanissimi: lo scandalo scoppiato vent’anni dopo – quando ci fu la scoperta delle MKUltra Papers – ha poi costretto il Governo USA a rifondere con milioni di dollari le vittime ed i loro eredi. (12)

Le tecniche usate nel corso di MKUltra tendevano in definitiva a “distaccare” l’Io delle vittime – sovente ignare di fare parte di un”esperimento scientifico”-dalla compagine psicofisica con un “marchio” che , anche qui, rivela la natura ahrimanico-asurica del “progetto”.

Tali tecniche erano basate sia sull’uso della deprivazione sensoriale, che su quello di sostanze chimiche (vedi infra) o di strumenti di natura elettromagnetica atti ad alterare il comportamento.

Non sono però mancate indagini innominabili sulla “soglia del dolore” che avrebbero, nel corso degli anni, riempito di dolore le celle di tortura di paesi “amici” o meno come Grecia, Turchia, Brasile, Uruguay, Egitto, Israele, Argentina, Iran, Siria, Cile ecc. con il nobile pretesto della “lotta anticomunista”. (Va anche detto che esperimenti simili sono stati condotti, sia pure in modo più sporadico, anche dall’altra parte della Cortina di Ferro come strumenti di “lotta antimperialista”).

Fra i vari sviluppi della “guerra psicologica”, una parte della quale sarebbe sfociata in una vera e propria “guerra occulta” – si pensi alla tecnica “militare” del remote viewing, simile al “viaggio astrale” degli occultisti inglesi della Golden Dawn (13) – particolare importanza per l’uso politico e sociale che ne fu fatto- rivestì la scoperta degli effetti dell‘ “acido lisergico” (LSD).

Questo potentissimo allucinogeno fu il mezzo, contemporaneamente palese ed occulto che il mondo della intelligence utilizzò per deviare in modo decisivo la possibilità di crescita spirituale che il movimento della controcultura nato sull’onda della lotta alla guerra nel Vietnam e della “scoperta di sè” fra il 1962 ed il 1970 avrebbe potuto portare all’interno della società USA, ancora mummificata sugli stereotipi piccoloborghesi e conformisti immortalati da un capolavoro cinematografico come Pleasentville.

Dal punto di vista esoterico non ci deve nascondere che fra quelle anime che decisero di ribellarsi all’estabilshment schiavo della Logge vi erano- e vi sono- molti di quei “michaeliani senza saperlo” di cui ha parlato Jesaiah Ben Aharon nei suoi studi fondamentali (14) e la cui vocazione verso lo Spirito ricevette colpi micidiali sia per la latitanza mondiale di un vero Movimento Antroposofico o di una consapevolezza spirituale diffusa, sia per l’abuso di sostanze psicotrope indotto dalla subdola azione delle intelligence

(Si ricordi che il “profeta dell’LSD” Timothy Leary era nel libro-paga della stazione CIA newyorchese….)

ASSASSINI POLITICI IN USA ……..

Nell’arco di tempo che va dal 1963 al 1980 diverse pallottole omicide stroncano la possibilità che la “migliore America” possa in qualche modo prendere il sopravvento sul mondo dell’affarismo politico e finanziario , legato al complesso militare-industriale da un lato e alla criminalità organizzata dall’altra, ma comunque prono ai disegni di “potenza” delle Logge e del loro progetto di asservimento dell’umano ai poteri delle Forze Luciferiche, Ahrimaniche ed Asuriche.

John Fitzgerald Kennedy, Robert Kennedy, Martin Luther King, John Lennon, soccombono sotto i colpi di assassini tutti mentalmente “eterodiretti” e tutti agenti per assecondare i disegni politici del buon vecchio “GOP” (Great Old Party) il Partito repubblicano americano, che, sul piano esteriormente politico, appare il diretto emissario-non certo esclusivo- di quelle sinistre “famiglie occultiste” di cui abbiamo in precedenza fornito alcuni connotati d’identificazione.

Non si meravigli il lettore di trovare il nome del chitarrista dei Beatles accanto a quello dei Kennedy e, anche di non vedere citato il parzialmente fallito attentato a Reagan accanto agli altri fatti di sangue politici.

John Lennon fu ucciso dal”posseduto” Chapman (lo stralunato assassino del Beatle sarebbe in seguito stato sottoposto addirittura a veri e propri esorcismi) per il fondato timore che- una volta ottenuta la cittadinanza USA- potesse diventare il fulcro politico ed il propulsore di una rinascita del movimento pacifista ed antirepubblicano USA, mentre il plot per assassinare il padre dello “scudo stellare” (splendido “mezzo nero” per tentare di isolare la Terra dalle influenze cosmico-eteriche dell’Universo) fu tutto interno alle “rese di conti” dell’estabilshment.

Quanto ai “casi JFK e RK” vogliamo qui sottolineare alcuni aspetti particolari, senza avere la pretesa di poter dire qualcosa di definitivo su tragedie che, se chiarissime sotto il significato di fondo di spietati mezzi per alterare in senso favorevole agli Ostacolatori il corso della storia, lo sono molto meno sul piano puntuale e particolare della decifrazione dei singoli fatti.

E’ alquanto significativo il fatto che un personaggio chiave come David Ferry (si ricordi la magistrale interpretazione che ne da Joe Pesci nel film di Oliver Stone dedicato al caso JFK) fosse contemporaneamente:

1) “Vescovo vagante” di una “Chiesa Gnostica”.

2) Praticante di riti magici a sfondo voodoo. (Levenda nei suoi saggi citati in nota ipotizza un’azione di magia nera contro JFK orchestrata dal sinistro dittatore haitiano “Papà Doc” Duvalier).

C’è una connessione occulta fra questi due fatti apparentemente scollegati che la dice lunga sul milieu occultista americano.

Molti “Vescovi vaganti” di queste mini-chiesuole sparse ovunque (15) vanno alla caccia delle “influenze spirituali” che sarebbero presenti nelle “consacrazioni vescovili” in quanto ritenute efficaci dalla stessa Chiesa Cattolica da cui in definitiva originano- anche se irregolari e quindi da condannare moralmente- per accrescere il proprio “potere magico” quali esponenti delle Logge “grigie” o “nere” cui appartengono in via principale: con ciò legandosi ancora di più agli “Spiriti della Tenebra” (15b)

Vanno inoltre messi in luce altre “coincidenze significative” relative agli esecutori materiali dei delitti politici che hanno cambiato la storia del secolo: ad esempio Shiran Shiran, assassino di RK era totalmente “assente” al momento del fatto e si fece arrestare in maniera del tutto docile e quasi “sorridente”.

Shiran era da tempo in “paziente” di un “chiaccherato” (vi è che sostiene che facesse parte della “squadra” del progetto MKUltra) psichiatra contiguo al mondo delle intelligence e una volta in carcere, incapace di ricordare alcunchè, del delitto, tornò alle sue letture preferite: Blavatsky, Besant, Sinnet, parapsicologia ecc.

Ancora: sia Oswald -uno degli assassini di JFK- che l’ “indemoniato” Chapman, killer di Lennon, avevano soggiornato, prima di “armarsi e partire”, a vent’anni di distanza, nel medesimo ospedale psichiatrico delle Isole Hawaii, retto da personaggi vicini al medesimo milieu a cavallo fra intelligence, covert operations e mondo accademico.

Comunque sia, dal 22 Novembre 1963 in poi, camminando sui cadaveri dei Kennedy, di King, diLennon l’America di Nixon e del Watergate, di Reagan e dello “scandalo IranContra”, del Massone 33° grado Ford e dei Bonesmen Bush padre e figlio, ha preso il potere e lo ha tenuto, in nome delle Logge.

E tranne le parentesi di Carter e Clinton, – quest’ultimo a sua volta vicino ad ambienti del “Milner Group” (16) – lo detiene tuttora………

….ED IN ITALIA

In nome delle logge4Il nostro Paese ha pagato il suo tributo di sangue al conflitto decennale tra USA ed URSS soprattutto in termine di vittime del terrorismo sponsorizzato dall’asse CIA-NATO : abbiamo altrove detto qualcosa di questo tema ed dei suoi legami con certa cultura “esoterizzante”. (17). Non ancora esplorato è il tema della “valenza occulta” delle istituzioni massoniche e paramassoniche che hanno fatto da tramite ed a volte da centro di propulsione della “Strategia della Tensione “ in Italia (Loggia P2 e SuperLoggia di Montecarlo) in quanto sembra che tali strutture utilizzassero il ritualismo massonico come mero paravento formale della loro azione criminale in campo politico-finanziario: è noto come Gelli “disdegnasse” l’eccesso di cerimonie preferendogli la “concretezza” dell’ “azione in campo profano”. (18)

Accanto a questi episodi e con le stigmate del medesimo “centro direzionale operativo” il delitto politico ha peraltro fortemente contribuito a deviare il destino nazionale nella medesima direzione in cui si è avviata la politica americana in seguito agli omicidi dei Kennedy: alludiamo al “caso Moro” (19), la cui tragica morte è stata seguita dal decennio del malaffare “rampante” del craxismo e, subito dopo, dall’avvento del populismo mediatico e truffaldino incarnato da Silvio Berlusconi, adepto della Loggia P2 (tessera 1816), flebilmente contrastato da avversari in genere privi di qualsiasi idea-forza capace di porsi come veramente alternativa alla comune adorazione del liberismo e del “mercato”: in definitiva della socialdarwinista “lotta per l’esistenza” .

Segno ne è che anche le cosidette “forze antagoniste” cadono sovente preda di logori stilemi marxisteggianti.

Altro segno è la difficoltà di radicare veramente nel nostro paese la cultura ecologista, l’unica “novità” effettiva nel panorama mondiale nel “mercato delle concezioni del mondo”. (20)

Ancor più significativo è stato l’evento romano del Maggio 1981, in cui sopravvivendo ad un attentato di cui neppure ora sono chiare le modalità – si può pensare ad un plot centrato sulla sorda lotta fra l’ala “massonica” presente in forze in Vaticano sin dal 1971 con la Loggia Ecclesia e l’avvento in forze della “nuova Destra” dell’Opus Dei- Karol Wojityla diede un contributo forse decisivo al crollo del “socialismo reale” ed alla vittoria americana nella Terza Guerra Mondiale.

LA VITTORIA ED IL DECLINO (?) DELL’AMERICA “NEO-CON”

Se si guarda alla corona di personaggi che, a vario titolo, costituiscono l’entourage di George Dubya Bush, da Rumsfeld a Rove, da Wolfowitz a Kristol, passando per Perle e Cheney troviamo un intreccio di elementi occulti, politici e finanziari che così si possono riassumere.

1) L’appartenenza al mondo delle “Logge”occulte , siano esse la ricordata SnB, o le similari The Fence (già PiBetaKappa) e Scroll ‘n Jaws, oppure a quello delle Massonerie Regolari di tutti o quasi gli elementi della congrega.

2) La proclamata “fedeltà” all’insegnamento del politologo tedesco Leo Strauss (21) teorico di un para-platonismo ossessivamente elitario e reazionario, sostanzialmente contiguo- come già osservato in precedenza- al modus operandi delle Logge.

3) L’alleanza col fondamentalismo protestante nordamericano- decisiva sul piano elettorale.

Alleanza peraltro terribilmente pericolosa per la pace nel mondo, dato il riduzionismo semplicista ed aggressivo del linguaggio biblico utilizzato, ossessivamente ricondotto ala lotta fra “Bene” (America “cristiana” ) e “Male” (oggi Il Terrorismo “Islamico”, domani il “pericolo Giallo” ??), con un totale rovesciamento dei reali contenuti delle parole del Cristo e con il radicale pervertimento del senso della Sua Presenza sulla Terra.

Si noti come anche quest’ultimo elemento sia non solo funzionale alle modalità operative delle Logge ma anche perfettamente coerente con la loro natura anticristica.

Altra alleanza, di natura non solo strumentalmente geopolitica ed ugualmente pericolosa è quella con quella parte dell’intelligence israeliana che funziona come diretta emanazione della destra sionista .

4) L’identità praticamente assoluta fra i vertici neocon ed i potentati finanziari,industriali e militari, prima fra tutte la lobby dei petroli.

Dal punto di vista storico il punto-chiave nella “nascita” della Quarta Guerra Mondiale (contro il “Terrorismo”, ma c’è anche la Cina che fa capolino sullo sfondo….) sta nel colossale inganno dell’attentato alle Twin Towers (22), ultima catena di similari episodi (Cuba 1898, Pearl Harbour 1941, Golfo del Tonchino 1964) tipici della “filosofia Skull ‘n Bones” e dei giochi sporchi delle agenzie di intelligence, ma non certo fuori posto nell’universo del para-machiavellismo “straussiano”- ove attentati “terroristi” o “attacchi del nemico” vengono o direttamente organizzati o segretamente “tollerati” allo scopo di “contrattaccare in nome della civiltà”.

Al momento in cui scriviamo queste note gli esiti di tale strategia appaiono incerti ed oscuri quanto mai: dall’avventura sempre più tragica e sanguinosa della “liberazione dell’Iraq”, ai “venti di guerra nucleare” verso l’Iran ove, d’altra parte, i rantoli antisemiti del Premier di Teheran e la “voglia di atomica ” del suo regime teocratico sembrano fatti apposta per provocare la reazione dell’Occidente.

Ma ancor più grave è che nel frattempo un colpo terribile sia stato dato alla tradizione del rispetto dei diritti civili ed umani negli USA e nel mondo tipica della cultura che sottintende la Costituzione americana.

Non è solo lo scandalo del Patriot Act o la continua erosione della privacy: c’è anche la legalizzazione della tortura o il suo “appalto” a “paesi terzi”. Si tratta di mostruosità ove il marchio di Ahrimane trova la maniera di esprimersi in tutta la sua forza: è semplicemente terribile che una nazione fondata da Europei che fuggivano dagli orrori dell’intolleranza religiosa e politica stia così oggi rinnegando le sue stesse radici storiche e civili.

Per chiudere allora queste note ci si deve augurare che quella “migliore America” che è stata così spesso soffocata dall’azione delle Logge sappia alla fine trovare la sua strada per cominciare a guarire quel “doppio nazionale” che agisce oggi negli USA e nel mondo come quello costituito dal nazionalsocialismo agì a suo tempo nell’Europa Centrale (23): naturalmente la speranza più forte è che sia la “Scuola di Michele” finalmente attiva socialmente sulla Terra, partendo magari dalle piccole – e talvolta meno piccole comunità già operanti- (24) a saper indicare la strada che porta alla Triarticolazione dell’organismo sociale come risposta vera all’offensiva continua delle Forze dell’Ostacolo.

NOTE:

1) Alcune conferenze di questo “Ciclo” del 1917 sono state pubblicate in italiano sulla Rivista GRAAL a partire dal n. 31/1990 ed in Inglese nel volume Secret Brotherhoods (London 2003)

2) R.Steiner Interiori impulsi Evolutivi dell’Umanità-Goethe e la Crisi del SecoloXIX (Milano 1976)

3) R.Steiner TheBook of Revelation and the work of the Priest (London 1997)

4) Nicholaas de Jong The Ufos, the search for truth and the tools for their redemption in “Bruisvat” Summer 2001

5) D.Ovason The Masonic Architecture of our Nation Capital (New York 1998)

6) Antony C.Sutton America’s Secret Estabilshment (New York 1989) ed AA.VV. (a cura di K,Milligan) Fleshing out Skull ‘n’Bones (Chicago 2003)

7) ibidem

8) su Strauss : www.filosofico.net/leostrauss

9) P.Levenda Sinister Forces A Grimoire of American National Political Witchcraft –Vol I- The Nine (Chicago 2005)

10) R.Miller Bare Faced Messiah The true Story of L.R.Hubbard (New York 1994)

11) P.Levenda cit e anche Sinister Forces vol.II A Warm Gun (Chicago 2005)

11b) M.Aarons J.Loftus Unholy Trinity (II Ed New York 2005)

12) ibidem

13) David Morehouse Psychic Warrior (London 2001)

14) Jesaiah Ben Aharon L’Evento Spirituale del XX Secolo (Rivista Antroposofia 6/2003) e America’s Global Responsibility ( Great Barrington, Mass.2003)

15) M.Introvigne Le Nuove Religioni (Milano 1989)

15b) R.Steiner La Caduta degli Spiriti della Tenebra (Milano 1998)

16) T.Boardman Mapping the Millennium (London 1999)

17) A.Franco L’Equivoco tragico dell’esoterismo “tradizionalista” Rivista Kairòs 34/2003

18) S.Flamigni Trame Atlantiche (Roma 2005, II ed.)

19) S.Flamigni La Sfinge delle Brigate Rosse (Roma 2003)

20) A.Franco Eco-logia o Eco-Sofia ? Rivista Kairòs 29/2002

21) v.nota 8

22) M.A.Nafeez Guerra alla Verità (Napoli-Roma 2003) e Guerra Alla Libertà(Napoli-Roma 2004) D.J.Griffin 11 Settembre (Roma 2004)

23) A.Franco Antroposofia e Nazionalsocialismo (Rivista Antroposofia 7/2001)

24) vedi i siti www.civilsociety.co.il.en e  www.cadi.ph

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.