PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

I veterani dell’esercito britannico protestano contro la guerra: “riprendetevi le medaglie”

CIR Veterani

I veterani dell’esercito britannico protestano contro la guerra: “riprendetevi le medaglie”

di Enrico Carotenuto

I veterani dell’associazione “Veterans for Peace”, con un importante gesto simbolico, hanno dichiarato tutto il loro disgusto verso la politica di bombardamenti della Siria recentemente adottata dalla Gran Bretagna. A Downing Street, davanti alla residenza del primo ministro Cameron, hanno dichiarato i motivi per cui sono contrari a questa ennesima guerra, ed hanno gettato in terra le loro medaglie, “restituendole” così al primo ministro.

Il loro portavoce Ben Griffin, che ha combattuto in Afghanistan, Iraq, Irlanda del Nord e Macedonia, dichiara “uccideremo famiglie, distruggeremo le loro case, vedremo la distruzione di tutte le infrastrutture di quel paese, creeremo un paese che non funziona più, aumenteremo il numero di rifugiati, ed anche il numero di estremisti, che saranno “radicalizzati” proprio dalle nostre azioni. Bombardare non risolve il problema: lo rende peggiore.” 

Alla domanda tendenziosa del giornalista (se pensate che i giornalisti inglesi siano migliori di quelli italiani, vi sbagliate), che chiede:  “e allora come si sconfigge l’isis?” il veterano risponde: “Dobbiamo andare a vedere perchè esiste l’Isis: è stato il nostro attacco in Iraq a creare le condizioni per la nascita dell’Isis, e dobbiamo anche prestare molta attenzione ai nostri alleati: all’Arabia Saudita, che è un grande supporter dell’Isis, e lo finanzia, e occorrerebbe anche guardare alla Turchia, che a quanto pare sta comprando petrolio dall’Isis“. “Ci sono molte cose che potremmo fare  – prosegue Griffin – semplicemente mettendo pressione sui nostri alleati per ridurre drasticamente l’efficacia dell’Isis, ma non solo, dobbiamo vedere le cose con una prospettiva di lungo termine: OGNI VOLTA CHE ATTACCHIAMO UN LUOGO ED UCCIDIAMO PERSONE, CREIAMO UN NEMICO. ISIS E’ IL RISULTATO DI ATTACCHI PRECEDENTI. Dobbiamo accettare questo dato di fatto e comprendere che bombardare non è la risposta, ma la causa.

Interrogato sul perchè proprio il gesto delle medaglie, Griffin risponde:”Volevamo mandare un messaggio ai giovani, che magari si arruolano proprio per il mito dell’eroismo, perchè magari vogliono una medaglia anche loro. Volevamo fargli sapere cosa ne pensiamo noi che le abbiamo, le medaglie…

Nel video qui sotto, la protesta dei veterani e la “restituzione” delle medaglie.

Qui, si può vedere l’intervista a Ben Griffin

 

Può interessarti anche: 

 

veterani

condividi questo articolo:

articoli correlati

Corsi Online
Una nuova sezione in costante aggiornamento dalla quale è possibile seguire alcuni dei nostri corsì online.
Maggiori informazioni
Corso Online: "I Rapporti Con Gli Altri"
Grandi sfide e grandi opportunità. Un esame approfondito del più difficile ambito della nostra vita:
la rete delle nostre
relazioni umane.
Con Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Corso Online: "Angeli - La Loro Presenza
Nella Nostra Vita"
Chi sono e cosa fanno,​
come riconoscerli e comunicare con loro.​
Con Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Corso di Sviluppo dei Talenti Spirituali
Un importante percorso di approfondimento e di sviluppo dei talenti speciali che ognuno di noi porta con se per contribuire al benessere ed alla crescita della rete umana.
A cura di Fausto Carotenuto
Maggiori informazioni
Seminari e Conferenze
Consulta il nostro calendario aggiornato per vedere gli eventi in programma in Italia.
Maggiori informazioni
Corsi Avanzati
A seguito del percorso biennale “Sviluppare i Propri Talenti Spirituali” è possibile accedere ad un terzo anno con due possibili specializzazioni annuali:
Master dell’Accademia dell’Arte e Master dell’Accademia della Salute.
Maggiori informazioni
Libri di Fausto Carotenuto
La nostra collana offre una serie di approfondimenti di facile accesso alle diverse tematiche spirituali affrontate nei nostri corsi e seminari.
Maggiori informazioni
Precedente
Successivo

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali
Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali
Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.