PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Dalla Paura del Terrorismo parte l’Onda dell’Odio e della Guerra. Cosa e chi c’è dietro?

  • Politica
  • Dalla Paura del Terrorismo parte l’Onda dell’Odio e della Guerra. Cosa e chi c’è dietro?

ODIOAMORETutto il Parlamento francese in piedi canta la Marsigliese in nome della Paura, della Rabbia e dell’Odio.

Bella la Marsigliese, ma ieri aveva il sapore amaro di un barbaro Inno alla Guerra.

Quel Parlamento che canta ha già accettato senza fiatare e senza votare, in nome del popolo francese, quello che il ducettino Hollande ha enunciato: una modifica della Costituzione in senso emergenziale, che assegnerà ulteriori poteri al Presidente. Ha anche accettato cantando e senza fiatare che la Francia è già in guerra e chiederà subito a tutta l’Europa di farlo.

In nome di quali principi lo ha fatto? Si è richiamato ai sacri principi ideali Liberté Egalité Fraternité?

No lo ha fatto in nome delle bombe e dell’emotività emergenziale indotta dalle fratellanze anticoscienza che dirigono sia i governi, i servizi, la finanza e i media occidentali che i terroristi mediorentali.

E’ impressionante come sia facile far accettare qualsiasi cosa dopo aver impaurito una massa di persone ed aver suscitato odio e rabbia.

 

E’ stato creato il terrorismo con gli assassini che vengono filmati vestiti come improbabili caratteristi in costumi medievali. Li si riprende con tecnici occidentali mentre uccidono, squartano, tagliano gole. Li si fa apparire invincibili nella cattiveria. Gli si facilita la guerra e le azioni terroristiche, insegnando loro come si fa e indicando gli obiettivi.

Si mette una paura incredibile al resto del mondo uccidendo turisti sulle spiagge, nei musei, sugli aerei, e la gente che fa shopping, va allo stadio, al ristorante, al concerto, bruciando piloti, crocifiggendo cristiani..

Ecco, è stato creato con cura e con il nostro sangue il mostro perfetto. Perfetto da odiare e per suscitare paura e rabbia. Sentimenti che annebbiano la vista interiore, che impediscono quella equanime serenità che è la base della saggezza dei pensieri, dei sentimenti e delle azioni.

Lo si è fatto per bloccare con campagne di odio le libere coscienze e per favorire un disegno centralizzante che vuole ridurre le nostra libertà e sovranità, in favore di pochi superstati regionali fortissimi, preludio di un orwelliano Stato-Moloch centrale.

Lo si è fatto perché una parte minoritaria ma importante dell’umanità sta risvegliando rapidamente la propria coscienza rivolgendosi al Bene, all’impedirsi di prevaricare gli altri, di sacrificare il prossimo, l’ambiente, gli animali, in nome del proprio egoismo. E questa parte minoritaria cresce in modo orizzontale, espandendosi a livello locale. Non ne parlano i media del potere, ma la vediamo ovunque intorno a noi. Non ancora maggioritaria, ma sempre più importante.

E quindi la risposta dei poteri di manipolazione è quella di creare tutte le condizioni per centralizzare e verticalizzare il potere, per allontanarlo sempre di più dal locale nel quale il movimento del risveglio si sta rapidamente espandendo.

E allora guerre, terrorismo, crisi economiche, immigrazione, stragi… tutto viene organizzato ed indirizzato per creare emergenze che creino paura e odio e che indichino una sola strada: addormentare con la paura e l’odio il risveglio, che è fatto di Amore, e centralizzare al massimo.

Il mantram ripetuto ad ogni crisi dai nostri politici-burattino è: ci vuole più Europa. Come la panacea universale di ogni problema. Mentre è solo l’ordine di scuderia dei loro capi oscuri.

Ma chi sono questi capi oscuri?

Forze bianche, spirituali e umane, stimolano la crescita umana, Crescita della creatività amorosa individuale e della capacità di collaborare armoniosamente per una società governata dalle forze interiori del Bene. Forze oscure, spirituali e umane, si muovono dietro le massonerie, gli ordini religiosi ed un variegato sistema di sette segrete, che dominano politica, finanza, economia e servizi segreti, cercando in ogni modo di ostacolare la crescita, per non perdere il potere e per svolgere la loro funzione di ostacolo. (1)

Le forze bianche fanno in modo che ogni tattica dell’ostacolo possa tramutarsi in crescita ulteriore delle coscienze, come reazione salutare al Male che compare nelle vite individuali, nella finanza vampiro, nei governi che praticano l’ingiustizia e la sopraffazione, nelle centrali oscure che costruiscono guerre, terrorismo e sentimenti oscuri.

Che le tattiche del Male possano trasformarsi in crescita dipende tuttavia proprio da ognuno di noi. Se non ci lasceremo trascinare dalle menzogne del potere, dalla paura, dalla rabbia, le forze bianche in noi prevarranno.

Ma dovremo stare attenti anche a non odiare i poteri oscuri ed i burattini del potere. Questo deprimerebbe comunque le nostre coscienze. Gli uomini-burattino deli poteri dell’ostacolo svolgono un compito oscuro, che dà a loro l’effimera illusione del potere. Ma in realtà vivono una “allucinazione egoica”. Non sanno mai in realtà esattamente quello che fanno e sono da compatire per quanto dovranno soffrire per uscire un giorno dagli effetti interiori delle azioni orribili che hanno compiuto.

Cosa è dunque questa crisi? Una ennesima, dolorosa, occasione di crescita.

Avrà un senso solo le la coglieremo come occasione di comprendere, di svelare senza odiare, di resistere ai cattivi sentimenti e alle parole d’ordine delle forze oscure e di concentrarci su quanto di buono ogni giorno possiamo fare nell’orizzontale intorno a noi.

Usiamola fino in fondo per il bene e ne usciremo migliori e più forti di prima.

 

 

 

  1. Il quadro approfondito di queste tematiche, delle piramidi di potere e della loro struttura si può approfondire nel Libro “Il Mistero della Situazione Internazionale”, di Fausto Carotenuto. Vedi il link http://www.macrolibrarsi.it/libri/__il-mistero-della-situazione-internazionale-libro.php
  2. Per approfondire ulteriormente la nostra interpretazione dei fatti terroristici di questi giorni vedi anche i seguenti articoli:

http://www.coscienzeinrete.net/politica/item/2573-dobbiamo-difenderci-dall-isis-o-dai-nostri-governanti-e-dai-nostri-media

http://www.coscienzeinrete.net/politica/item/2570-di-nuovo-parigi-dolore-paura-e-conti-che-non-tornano

 

aquilaserpenteverde

tags

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel