PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Che Bellezza!

CIR Grande BellezzaLa grande bellezza di Paolo Sorrentino, ha trionfato a The 86th Annual Academy Awards nella categoria Best Foreign Language Film (miglior film in lingua straniera)!

Vince dopo 15 anni un film italiano, l’ultimo era stato il film di Benigni, con La vita è bella nel 99.

Nel film di Sorrentino, la bellezza è la motivazione verso cui è attratto ogni artista. E’ l’ossigeno che lo nutre e che ne determina l’essenziale ispirazione.

Senza la bellezza, quella grande, intesa come vera, ogni artista così come ogni uomo è spinto verso un auto annichilimento. É come se senza la bellezza si potesse vivere con un suo surrogato, con la sua menzogna, ma senza gioia, senza vita, come se la mancanza di bellezza togliesse il motivo di creare all’artista poiché la sua anima rimane disidratata e povera di contenuto, incapace di riprodurla in un’altra opera.

La grande bellezza è l’ispirazione sacra dell’artista che ha l’innata capacità di riprodurla all’infinito, commosso e scosso a causa della sua estrema sensibilità.

Sorrentino ironicamente parla di un’ arte e degli artisti che allontanati da questo fondamentale elemento d’ispirazione si sono dedicati ad un’ arte concettuale che li ha solo disorientati.

Il regista Italiano parla con un linguaggio preciso, personale e finemente ironico, del valore della bellezza come fondamentale nutrimento per tutti oltre per chi crea. Parla della finta bellezza, quella effimera del botolino che è l’illusione di una bellezza per l’apparire che in realtà bellezza non è.

Parla di come la bellezza sia davanti ai nostri occhi e di come vivere senza accorgersene, sia un sostanziale delitto. Vivere in una città mozzafiato come Roma e umiliarla con la propria morbosa inconsapevolezza è come non sapere cosa può farti del bene e cosa no, cosa nella tua vita devi preservare e cosa eliminare.

Nella grande bellezza, muoiono tutti i personaggi più belli, più giovani come se chi è più sensibile non ce la facesse a sopportare un deserto privo di bellezza che è in definitiva l’unico nutrimento dell’anima e della vita.

La grande bellezza è un lontano ma ossessivo ricordo di un amore che non è riuscito ad esprimersi, e che spegne il protagonista non più motivato a creare.
Possiamo solo essere sinceramente felici e sperare che questo premio scuota la lenta e sonnambula macchina politico economica, che indaffarata ad altro spinge al contrario per distruggere tutto e lasciarci nella grande bruttezza delle loro opere di piccoli uomini poco lungimiranti.

Speriamo che possa aleggiare la forma pensiero che la bellezza sia invece l’unica cosa che paga nel mondo e che noi Italiani realizziamo di averne tanta da esporre e produrre, in talenti e potenzialità , in paesaggi ed opere.

Sorrentino è un bravissimo autore italiano chiaramente mosso da iconografie felliniane. Che questo premio sia anche da stimolo ai talenti italiani affinchè sviluppino un proprio personale stile onirico e poetico.

L’opera vicina all’intimo mondo dell’artista è l’unica strada vincente, proprio come nel caso del Grande Federico Fellini, perché l’artista è un creatore di mondi, che parla del proprio universo come esempio per veicolare i grandi archetipi universali.
La-grande-bellezza

tags

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.