IO NON MOLLO!

Io non mollo1Uno degli effetti più subdoli ma più impattanti dei ritmi di vita nei quali siamo immersi, è quello di farci perdere quasi
completamente di vista le cose più importanti, la ricchezza delle relazioni con i nostri compagni di viaggio.


Aumentando le ore lavorative, i tempi di percorrenza nel traffico le code agli sportelli e mille altri ostacoli, sono stati
progressivamente ridotti tutti gli spazi di condivisione nella vita reale.
La crisi economica indotta che ci stanno propinando non fa altro che aggravare questo stato di cose, o almeno ci prova.
E così, giorno dopo giorno, ci passano accanto senza lasciare segno e senza che ce ne rendiamo conto, delle splendide
testimonianze di resistenza civile, etica e spirituale, dei nostri compagni di viaggio.

Emblematico è stato il caso del bidello della scuola di mio figlio, che dopo 10 anni ha finalmente ottenuto il trasferimento
per ricongiungersi con sua moglie e suo figlio.
Questa splendida persona, Pino il suo nome, ha svolto per 10 lunghi anni il suo lavoro con amore e passione, nonostante le vicissitudini della vita lo abbiano costretto a dei ritmi quasi insostenibili.
E noi tutti, comunità scolastica, presi dai frenetici ritmi delle nostre vite urbane, non ci siamo accorti della forza della testimonianza
che Pino ci ha offerto quotidianamente, se non quando un giorno ci ha detto 
"finalmente ho ottenuto il trasferimento".

Quante bellissime storie di testimonianza ci perdiamo così ogni giorno?

Perchè non cominciamo a condividere tra di noi tutte le idee, le strategie e la creatività che stiamo utilizzando quotidianamente
per resistere alle pressioni che ci vorrebbero annichilire?
Senza necessità di contenuti altisonanti, puro vissuto quotidiano.

Per questo abbiamo creato una casella email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., alla quale vi invitiamo ad inviare
le vostra testimonianze su come state affrontando la crisi, sulle riflessioni e sugli adattamenti che siamo chiamati a fare ogni giorno.

Raccoglieremo le vostre testimonianze e le pubblicheremo su www.coscienzeinrete.net/testimonianze

La forza delle rete di coscienze è anche e soprattutto nella condivisione!

Vota questo articolo
(0 Voti)