Politica

L’acqua del Sud Italia rischia di finire nelle mani delle multinazionali In evidenza

16 Giugno 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

Paolo Maddalena 6 19Nell’occhio del ciclone è finito l’articolo 24 del ‘decreto crescita’. Il giudice costituzionale Paolo Maddalena lancia un appello al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Si mobilitano i movimenti per la difesa dell’acqua, tantissimi militanti pentastellati, dell’associazioni per la tutela dell’ambiente contro alcune normative del “decreto crescita” che potrebbero aprire la strada alla privatizzazione delle grandi fonti del cosiddetto “oro blu” di molte regioni meridionali d’Italia. L’articolo 24, infatti,  completerebbe il processo di liquidazione dell’Eipli, L’Ente per lo sviluppo dell’irrigazione e la trasformazione fondiaria in Puglia, Lucania e Irpinia e legittimerebbe la costituzione di una società per azioni.

Via libera del governo agli F35: "28 aerei consegnati entro il 2022" In evidenza

02 Giugno 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

f35Via libera dal governo all'acquisto di nuovi caccia F35. "Al momento il ministero ha autorizzato a procedere al completamento della prima fase del progetto, che vedrà la realizzazione e la consegna di 28 velivoli entro il 2022.

Via libera del governo agli F35: "28 aerei consegnati entro il 2022" - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Vaccini a 5 stelle: cronaca di un tradimento In evidenza

21 Maggio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

CIR Vaccini 5stelle clicca 5 19Il seguente dossier di Riccardo Pizzirani è dettagliato e completo di fonti. Illustra il percorso del Movimento 5 Stelle su un argomento scottante e di fondamentale importanza per il bene degli italiani. Lo pubblichiamo volentieri, non perchè ci piaccia questa o quella parte politica, ma perchè è un chiaro corroborante della chiave interpretativa della politica che forniamo sin dall'apertura di questo sito. Come ad esempio in questo articolo del 2014. Per via dell'inversione dei ruoli (da oppositori a governanti) e del cambiamento di posizioni e di teatranti, forse il teatrino che denunciavamo già allora, è oggi più chiaro agli occhi di molti. (E.C.)

Non praevalebunt.

Vaccini a 5 stelle: cronaca di un tradimento - 4.4 out of 5 based on 7 votes

La Sberla

27 Maggio 2019 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Politica

CIR Sberla 5 19Avete presente il suono onomatopeico degli schiaffoni di Bud Spencer? E' il suono che da stamani rintrona le orecchie dei parlamentari del Movimento 5 Stelle. Alle politiche dello scorso 4 marzo, praticamente un anno fa, il movimento raccoglieva circa il 32,4 dei consensi. Dopo un anno di governo sono al 17,07, praticamente la metà. Solo Harvey Weinstein è riuscito a fare di peggio in termini di popolarità in un arco di tempo così breve. In un certo senso i casi sono simili, perchè si può dire tranquillamente che i 5 stelle abbiano abusato della buona fede di elettori, attivisti e persino loro deputati, tradendo in modo clamoroso quasi tutte le loro promesse elettorali, e rendendo farsa quelle poche mantenute, come il reddito di cittadinanza.

 

La Sberla - 4.3 out of 5 based on 30 votes

Brasile, il presidente Bolsonaro autorizza 152 nuovi pesticidi pericolosi - nel 2015 erano 139 ora sono 1.300

09 Maggio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

bolsonaroCon l'approvazione di 152 nuovi pesticidi da parte del presidente brasiliano, il numero di questi prodotti agricoli nocivi in ​​circolazione nel paese ora supera di gran lunga il migliaio.

In cento giorni di dominio sul suo paese, il nuovo presidente del Brasile Jair Bolsonaro ha già attuato una delle misure precedentemente annunciate a favore delle grandi aziende agricole: l'approvazione di 152 pesticidi precedentemente vietati.Il Brasile è già considerato il "campione del mondo" dell'uso di questi prodotti, provocando ogni anno circa 100.000 casi di avvelenamento più o meno gravi nelle popolazioni rurali - e anche cittadine, quando gli spazi coltivati ​​sono vicini alle città.

La maggior parte delle approvazioni è concessa a società americane, tedesche o cinesi. La maggior parte dei prodotti accettati dal Brasile sono vietati nei paesi da cui provengono: ad esempio il clorpirifos, che gli agricoltori americani non sono più autorizzati a utilizzare dal 2018 perché è stato dimostrato che può causare malformazioni nei bambini.

Questa prima lunga lista include anche un famoso killer delle api, il fungicida mancozeb, bandito in Canada già da molti anni.

Brasile, il presidente Bolsonaro autorizza 152 nuovi pesticidi pericolosi - nel 2015 erano 139 ora sono 1.300 - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Ceta, via libera all’arbitrato: una multinazionale potrà far causa a uno Stato

03 Maggio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

La Corte di giustizia europea ha dato il via libera al sistema stragiudiziale Isds uno dei più controversi aspetti del Ceta, l’accordo di libero scambio tra Ue e Canada: in caso di controversia una multinazionale potrà chiamare in causa uno Stato membro non presso un tribunale ordinario ma dinanzi a un abritrato, una sorta di “corte” privata prevista dallo stesso Ceta.

di Enrico Cinotti

ISDS

Ceta, via libera all’arbitrato: una multinazionale potrà far causa a uno Stato - 4.5 out of 5 based on 2 votes

Gatekeeping

29 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

CIR Gatekeeping 4 19Per gli scienziati della comunicazione il termine gatekeeping indica l'omissione selettiva delle notizie da parte di un organo di stampa o di un'autorità politica, per influenzare l'opinione pubblica.

di Il Pedante

Gatekeeping - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Vaccini, Zingaretti: Codacons pronto a ricorso alla Corte Costituzionale

12 Aprile 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

La risposta dell’Associazione Nazionale Consumatori sulla proposta di Legge Zingaretti :  “Il problema, semmai, è lo strumento con cui Zingaretti pensa di risolvere questioni così delicate, e che non possono essere affrontate con leggi di stampo fascista e contrarie alla normativa nazionale”

zinga Vax

Vaccini, Zingaretti: Codacons pronto a ricorso alla Corte Costituzionale - 3.0 out of 5 based on 2 votes

Le mamme di Venafro lottano per l'ambiente e i loro figli

30 Marzo 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

VenafroVenafro è un Comune del Molise, in provincia di Isernia, con una storia di inquinamento contro cui si battono tante mamme della cittadina. Sono, appunto, le mamme di Venafro, solide e coraggiose, che il 6 e 7 aprile organizzano anche una raccolta fondi emblematica per finanziare le loro battaglie.

Le mamme di Venafro lottano per l'ambiente e i loro figli - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Internet è ufficialmente morto in Europa

27 Marzo 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

Il Parlamento Europeo ha approvato in pieno la direttiva sul copyright, articoli 11 e 13 compresi. "È un giorno buio per la libertà di internet."

di Riccardo Coluccini

copyright keyhole eu wide

Internet è ufficialmente morto in Europa - 3.3 out of 5 based on 3 votes

“Io, ex vicesegretario dell’Onu vi spiego il grande imbroglio della crisi in Venezuela, tra Wall Street e petrolio”

28 Febbraio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

CIR Venezuela Imbroglio 2 19Se c’è una lezione che si impara dirigendo una grande organizzazione internazionale come l’Onu è che, nelle cose del mondo, la verità dei fatti raramente coincide con la sua versione ufficiale. Le idee dominanti – come diceva il vecchio Marx – restano quelle della classe dominante. E il caso del Venezuela di questi giorni si configura appunto nei termini di una gigantesca truffa informativa volta a coprire la sopraffazione di un popolo e la spoliazione di una nazione.

di Pino Arlacchi - Vicesegretario Generale dell’Onu dal 1997 al 2002

(Generalmente noi di Coscienze In Rete non prendiamo mai per buone le dichiarazioni dell'ONU. In particolar modo di coloro che raggiungono alte cariche all'interno di quella organizzazione. Il perchè lo abbiamo spiegato ripetutamente nel corso degli anni, e chi vuole comprendere meglio può fare una ricerca sul nostro sito usando la parola chiave "ONU" o può leggere il nostro dossier sui club mondialisti. Siamo però anche consci che l'unico modo di ottenere informazioni reallistiche, in una società così controllata dalle piramidi del potere, sia di raccogliere le briciole d'informazione che cadono quando due o più piramidi se le danno di santa ragione. In quest'ottica questo articolo di Pino Arlacchi ci sembra molto informativo. - Nota di CIR)

“Io, ex vicesegretario dell’Onu vi spiego il grande imbroglio della crisi in Venezuela, tra Wall Street e petrolio” - 4.0 out of 5 based on 6 votes

Quando gli scienziati scomodi vengono cacciati...

22 Febbraio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

Peter Gøtzsche, uno dei padri fondatori della Cochrane Collaboration, ente di revisione scientifica e ricerca che si dice indipendente, è stato cacciato dai vertici dell'organizzazione dopo avere pubblicato affermazioni scomode su alcuni argomenti risultati tabù, come il tamiflu, la mammografia e la vaccinazione anti HPV. Giovanni Peronato, dell'associazione "No Grazie Pago Io", torna sull'argomento proponendo la libera traduzione di un'interessante analisi della giornalista scientifica Melanie Newman.

di Giovanni Peronato

Cochrane 2 19

Quando gli scienziati scomodi vengono cacciati... - 5.0 out of 5 based on 1 vote

The making of Juan Guaidò - Il fantoccio creato in laboratorio per il colpo di stato in Venezuela.

12 Febbraio 2019 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Politica

Prima della data fatidica del 22 gennaio, meno di 1 su 5 venezuelani avevano mai sentito parlare di Juan Guaidó. Solo pochi mesi fa, il trentacinquenne era un personaggio oscuro in un gruppo di estrema destra di scarsa influenza politica, strettamente associato a macabri atti di violenza di strada. Anche nel suo stesso partito, Guaidó era una figura di medio livello nell'Assemblea Nazionale dominata dall'opposizione, che sta ora agendo in maniera incostituzionale.

di Dan Cohen e Max Blumenthal

Guaidò

The making of Juan Guaidò - Il fantoccio creato in laboratorio per il colpo di stato in Venezuela. - 5.0 out of 5 based on 7 votes

Tutto il mondo vuole il cobalto, tutto il cobalto è in Congo: perché quindi in Congo muoiono di fame?

05 Febbraio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

cobaltoScavare una latrina nel cortile di casa e trovare un tesoro. Non è una favola di altri tempi. È quello che può accadere nella Repubblica democratica del Congo. Un Paese, uno scandalo geologico come lo definiscono in molti, dove puoi trovare tutto quello che ti serve, in termini di materie prime. Un territorio popolato da circa 80 milioni di persone che vivono, per oltre il 50% in stato di povertà assoluta, ma così ricco da poter sfamare l’Europa intera e non riuscirebbe, neppure così, ad esaurire le sue scorte di riserve naturali.

di Angelo Ferrari

Tutto il mondo vuole il cobalto, tutto il cobalto è in Congo: perché quindi in Congo muoiono di fame? - 4.0 out of 5 based on 4 votes

Il falso teatrino della TAV

30 Gennaio 2019 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Politica

CIR TAV Teatrino 1 19Naturalmente noi speriamo che la spunti nel governo chi giustamente vuole che la TAV non si faccia.

Ma non possiamo fare a meno di sottolineare che quello che viene presentato dalla stampa e dalle dichiarazioni dei politici è il solito falso teatrino di due posizioni contrapposte che non colgono l'essenza del problema.

Sembra che la questione sia solo economica: “Conviene o non conviene economicamente portare a termine il progetto?”

E su questo si litiga, si discute… a suon di relazioni, conti, tecnici al lavoro...

Ma questo è un problema secondario. Non è il vero problema.

continua a leggere in basso:

Il falso teatrino della TAV - 5.0 out of 5 based on 2 votes

In bici per 2 euro a consegna: i "riders" senza tutele e malpagati

29 Gennaio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

Sulla carta lavoratori autonomi, di fatto soggetti a turni e valutati con un algoritmo: sono i riders italiani. Stanchi di essere considerati lavoratori autonomi, chiedono un "decreto rider" che risolva la situazione dal punto di vista politico. Dai 2 euro a consegna alla mancata copertura assicurativa passando per la manutenzione dei mezzi e il diritto alla "disconnessione".

di Cristina Maccarrone

Fattorini

In bici per 2 euro a consegna: i "riders" senza tutele e malpagati - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Un’idea vecchia per un Mondo Nuovo

25 Gennaio 2019 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

Brave new World 1 19Nel commentare il controverso «Patto per la scienza» firmato da Beppe Grillo e Matteo Renzi sotto gli auspici del professor Burioni (ce ne siamo già occupati qui), Ivan Cavicchi ha scritto che l’idea di scienza che vi si esprime è «vecchia e superata», «un rottame d’altri tempi che nonostante ciò ha la pretesa di proporsi come metafisica, cioè valore assoluto, incontestabile, autoritario e impositivo».

di Il Pedante

Un’idea vecchia per un Mondo Nuovo - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Aquisgrana: cosa c'è dietro?

23 Gennaio 2019 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Politica

CIR Aquisgrana Dietro 1 19Il trattato firmato da Francia e Germania ha creato scompiglio tra gli analisti, ortodossi e non. Molti sostengono che sia la fine della UE. Ma è proprio così? O si tratta semplicemente di un ulteriore accorciamento delle linee di potere che serve a portare avanti il progetto di super-stato?

E perchè c'è stato bisogno di questo trattato, visto che alla prova dei fatti i due paesi sono anni e anni che si comportano esattamente così come hanno formalizzato?

Ma soprattutto: è giusto analizzare la questione dal punto di vista delle politiche nazionali? Ovvero: è corretto vedere ancora la politica internazionale (e anche quella nazionale), soprattutto in ambito europeo, come competizione tra stati nazionali? O si tratta, più profondamente, di scontro sempre più aperto tra centri di potere e popolazione, a prescindere dalle entità politiche nominali, e dai confini?

Aquisgrana: cosa c'è dietro? - 5.0 out of 5 based on 7 votes
Pagina 1 di 53