Grande vittoria per gli ecosistemi oceanici: le aziende di pesca accettano di smettere di catturare queste essenziali creature In evidenza

krill3In un enorme passo verso la protezione dell'oceano, la stragrande maggioranza delle compagnie di pesca del krill ha deciso di sospendere ogni attività sulla penisola antartica.

Il sovrasfruttamento del krill ha danneggiato gli ecosistemi marini sin dagli anni '70. I crostacei sono ricercati per gli oli Omega-3 e sono anche usati come cibo negli allevamenti di pesce. Poiché il krill è un gradino fondamentale della catena alimentare per centinaia di specie artiche, i numeri in calo hanno minacciato la fauna selvatica, creature che dipendono dal krill come le balene, i pinguini, le foche e gli albatros.

Inoltre, il krill aiuta nella lotta contro il cambiamento climatico nutrendosi delle alghe che producono gas serra vicino alla superficie dell'oceano. Si stima che le minuscole creature compensino ogni anno la produzione di anidride carbonica di circa 35 milioni di automobili....

Quindi, come mezzo per proteggere le acque dell'Artico, l'Associazione della raccolta responsabile del Krill (ARK), che rappresenta circa l'85% delle società di pesca del krill, ha accettato di interrompere la pesca nella penisola antartica, ed hanno concordato di istituire zone di divieto di pesca in tutto il continente per proteggere la fauna artica.

Secondo la BBC , Kristine Hartmann di Aker BioMarine, la più grande compagnia di pesca al krill nelle acque antartiche, ha dichiarato: "Siamo convinti che il nostro impegno contribuirà a garantire il krill come fonte sostenibile e stabile di omega-3 sani per il futuro ... attraverso il nostro impegno dimostra che è possibile che zone di divieto di pesca e zone di pesca sostenibili coesistano ".

"L'impulso per la protezione delle acque e degli animali selvatici dell'Antartico sta crescendo velocemente", ha detto Frida Bengtsson di Greenpeace. "Un enorme movimento di persone a livello mondiale è stato raggiunto grazie a scienziati, governi, celebrità e ora anche dalle compagnie di pesca nell'Antartico. Questa è una mossa audace e progressiva."

Vota questo articolo
(4 Voti)
Grande vittoria per gli ecosistemi oceanici: le aziende di pesca accettano di smettere di catturare queste essenziali creature - 3.0 out of 5 based on 4 votes