PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Un terzo di tutto il cibo prodotto va sprecato. Ecco perchè e cosa si può fare.

  • Economia
  • Un terzo di tutto il cibo prodotto va sprecato. Ecco perchè e cosa si può fare.

E’ uscito il lavoro dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale sullo spreco alimentare:
– 2600 miliardi di $ di cibo che non raggiungerà mai le tavole, ovvero un terzo di tutto il cibo prodotto nel mondo perduto per la strada delle filiere agroalimentari inefficienti, ovvero 1,3 miliardi di tonnellate di cibo commestibile.

Di Pierluigi Paoletti

Spreco Alimentare ISPRA

I costi di questa inefficienza sono ambientali con l’inquinamento da concimi chimici e di consumo di territorio (deforestazione selvaggia, land grabbing, consumo di acqua, ecc.) ed economici perché i prezzi dei generi alimentari sono più alti per compensare le enormi perdite.

Le cause di questo spreco sono da ricercare nell’industrializzazione della produzione del cibo, nella globalizzazione e la sua distribuzione, mentre basterebbe ritornare alla gestione locale ed oculata del cibo per avere filiere più efficienti, prezzi contenuti e qualità più elevata come si vede dalla tabella in alto.

L’intero studio lo potete trovare QUI

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel