PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Riconoscere i prodotti cosmetici senza parabeni leggendo gli ingredienti in etichetta

  • Salute
  • Riconoscere i prodotti cosmetici senza parabeni leggendo gli ingredienti in etichetta

I parabeni sono conservanti chimici usati in prodotti quali creme, shampoo, saponi, bagnoschiuma, deodoranti, cosmetici, tabacco, alimenti e medicinali e secondo i francesi sono cancerogeni tanto che li hanno vietati con i ftlati e alchilfenoli. 

Creme Parabeni

Sempre in Francia il quotidiano Le Monde pubblicò una lista di 400 medicinali che contenevano parabeni.

In Europa e per ora in Italia sono ammessi e c’è una legge che ne regolamenta la quantità, come spiega UNIPRO- Associazione italiana delle imprese cosmetiche:

Esistono diverse sostanze che fanno parte della famiglia dei parabeni: metilparabeni, etilparabeni, propilparabeni e butilparabeni. La legge stabilisce che ciascuna di queste sostanze possa essere impiegata alla concentrazione massima dello 0,4% nel prodotto finito e fino allo 0,8% per una loro miscela. Solitamente nei prodotti cosmetici è utilizzata una miscela di metilparabene, etilparabene, propilparabene e butilparabene.

L’unico modo per verificare prodotti cosmetici senza parabeni consiste nel leggere l’etichetta e l’INCI International Nomenclature for Cosmetic Ingredients, ossia gli ingredienti usati che vanno in ordine decrescente. E i parabeni hanno questi nomi indicati in etichetta: methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben, e benzylparaben.

Attenzione anche ai prodotti naturali e ai cosmetici biologici perché potrebbero comunque contenerli. Infatti come spiega efficacemente Altroconsumo non esiste una legge che quantifichi quanti ingredienti naturali e biologici debba contenere un prodotto cosmetico per essere considerato tale. Esiste una legge molto precisa in merito alle quantità di ingredienti sia naturali sia chimici ammessi e non è fatta distinzione, appunto, affinché siano considerati sicuri per la salute dei consumatori.

Infine ecco i 5 punti che un cosmetico deve rispettare per essere definito naturale:

senza parabeni come conservanti. Si può tollerare una piccola quantità di etyle methyl paraben anche se non è naturale;

senza antimicrobici: bht, bha e triclosan;

senza conservanti che possono rilasciare formaldeide: DMDM hydantoin, midazolidinyl urea, diazolidinyl urea, formaldehyde, sodium hydroxymethylglycinate;

senza petrolio e suoi derivati e senza silicone (tutti gli ingredienti che terminano in one o che contengono la parila siloxane);

senza Peg e senza coloranti chimici (CI più un numero); senza profumi chimici (vanno bene gli oli essenziali indicati con parfum, oil e il nome latino dell’essenza).


Fonte:http://www.ecoblog.it/post/25123/riconoscere-i-prodotti-cosmetici-senza-parabeni-leggendo-gli-ingredienti-in-etichetta

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel