PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Ravenna, apre e raddoppia la spiaggia per disabili e malati di SLA

  • Salute
  • Ravenna, apre e raddoppia la spiaggia per disabili e malati di SLA

C’era chi non andava in spiaggia da cinque anni. Chi non faceva un bagno in mare da otto. E chi non aveva mai potuto provare questa esperienza e finalmente è riuscito a farla.

di Chiara Tadini

È il progetto ‘Tutti al mare. Nessuno escluso’ dell’associazione ‘Insieme a Te’ che ad agosto 2018 ha portato a Punta Marina Terme 93 persone con disabilità gravi (Sla, Sma, Sclerosi Multipla, distrofia muscolare) mobilitando 285 volontari, tra giovani e adulti circa dieci operatori ogni giorno. È la prima spiaggia attrezzata per disabili gravi in Emilia-Romagna, la terza in tutt’Italia (una in Liguria a Sestri Levante, l’altra in Puglia a San Foca, in provincia di Lecce). Un’esperienza, che viene replicata anche questa estate, illustrata in commissione Salute dell’Assemblea legislativa dalla presidente dell’associazione Debora Donati e dalle sue due vicepresidenti, Cristina Violanti e Patrizia Ercolani“

“Nasce da un viaggio – ha raccontato Debora Donati – quello che io e mio marito abbiamo fatto in Puglia. Mio marito era malato di Sla e abbiamo fatto centinaia di chilometri per avere una ‘normale’ giornata di mare”. Lo stabilimento è quello di San Foca, in provincia di Lecce, che fino a poco tempo fa rappresentava l’unica realtà marina totalmente gratuita attrezzata per accogliere i malati di Sla. “Da quell’esperienza è nata la voglia di rendere accessibile anche una piccola fetta di spiaggia nella nostra regione. Ci siamo riusciti l’anno scorso”.

È stato allestito un accesso balneare temporaneo (pavimentazione, box in legno prefabbricato e un pergolato sostenuto da colonne in legno), nella zona della spiaggia libera tra il bagno Chicco Beach e il bagno Susanna, dotato di attrezzature specifiche come gli attacchi elettrici per i respiratori. “Questo per permettere a persone affette da malattie gravemente invalidanti e alle proprie famiglie – ha continuato Donati – di trascorrere una breve vacanza o un giorno in spiaggia e di accedere al mare con l’accompagnamento dei volontari“. Il tutto con una spesa di circa 75 mila euro, di cui il 10% finanziato dal Comune di Ravenna e il restante ottenuto con eventi di beneficenza e donazioni di altre associazioni. “Tutti al mare, nessuno escluso” è uno dei tre soli stabilimenti italiani attrezzati in modo tale da permettere di fare il bagno in mare a persone con disabilità molto gravi, grazie anche al supporto e alla collaborazione di numerosi volontari. Dei 93 ospiti accolti 82 arrivavano dall’Emilia-Romagna, 10 da altre regioni e uno dall’Ucraina.

E in questa estate 2019 l’associazione ha deciso di raddoppiare. Prima di tutto i mesi, che diventano due, luglio e agosto. Poi le postazioni con attacchi elettrici per i respiratori che diventeranno dieci. E infine gli ausili per entrare in acqua, come sedie o lettini. Altra novità è la messa a disposizione di quattro appartamenti” in modo da riproporre – ha spiegato la presidente di ‘Insieme a te’ – la stessa situazione che hanno a casa. Ospiteremo oltre 30 famiglie”. Il bagno ha aperto i battenti per l’estate 2019 il 29 giugno, mentre il 9 luglio – giorno del compleanno di Dario – si è svolto l’evento di inaugurazione ufficiale.

Fonte: www.ravennatoday.it

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel