PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Il formaggio crea dipendenza allo stesso modo delle droghe pesanti

  • Alimentazione
  • Il formaggio crea dipendenza allo stesso modo delle droghe pesanti

Alcuni scienziati hanno scopert che il formaggio contiene una sostanza chimica che si trova anche nelle droghe che danno assuefazione.

Il team che ha eseguito lo studio si è proposto di individuare il motivo per cui determinati alimenti creano più dipendenza di altri.

Utilizzando la scala Yale Food Addiction, progettata per misurare la dipendenza di una persona al cibo, gli scienziati hanno scoperto che il formaggio è particolarmente “potente” perché contiene caseina.

La sostanza, che è presente in tutti i prodotti caseari, può innescare i recettori oppioidi del cervello che sono legati alla dipendenza.

Gli autori hanno anche scoperto che gli alimenti trasformati sono più associati al comportamento dipendente, con i cibi grassi che risultano i più difficili da abbandonare.

Inoltre, hanno scoperto che i cibi in cima alla scala della dipendenza sono quelli contenenti formaggio.

Per fare la loro scoperta, i ricercatori hanno chiesto a 120 studenti universitari di sottoporsi al test della “Scala della dipendenza da cibo” di Yale, e gli è stato chiesto di scegliere tra 35 alimenti di diverso valore nutrizionale.

Una seconda parte dello studio ha coinvolto 384 persone che sono state messe di fronte agli stessi prodotti alimentari, ma in ordine lineare gerarchico. I ricercatori dietro lo studio, pubblicato sulla rivista Public Library of Science One Journal, hanno scoperto che i grassi sono legati al consumo problematico indipendentemente dal fatto che i partecipanti fossero dipendenti dal cibo.

Erica Schulte, uno degli autori dello studio: “I grassi sembrano essere un fattore ugualmente predittivo di disturbi dell’alimentazione per tutti, indipendentemente dal fatto che si soffra sintomi di” dipendenza da cibo“.

“Le casomorfine interagiscono davvero con i recettori della dopamina e innescano quell’elemento di dipendenza”, conferma il dietologo Cameron Wells, a Tech Time.

Fonte:https://www.independent.co.uk/life-style/food-and-drink/cheese-triggers-the-same-part-of-brain-as-hard-drugs-study-finds-a6707011.html?fbclid=IwAR1FVW47XSCq-mrVdvIgxfL_vsKwGqJLblKwoeX4ove2VvPiv8BiOozc-f0

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel