PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Il diserbante è ecologico con la forza dell’acqua

  • Agricoltura
  • Il diserbante è ecologico con la forza dell’acqua

Tradurre le idee in prodotti è la sfida più complicata che l’Italia ha davanti, ma non mancano le storie incoraggianti come quella di Grass Killer, sistema che permette di diserbare i campi senza inquinare, senza ricorrere alla chimica, con la sola forza dinamica dell’acqua ad altissima pressione.

La macchina è stata ideata dalla veronese Agribiomachine ed è prodotta e commercializzata dalla Caffini di Palù, ma nasce grazie all’iniziativa confindustriale «Impresa per impresa», progetto che mette a confronto potenziali inventori e imprese affermate, per far sì che l’idea immaginata dai primi si traduca in realtà grazie all’esperienza dei secondi. Tutto parte da Paolo Zecchinelli, geometra di 52 anni, che voleva trovare il modo di liberare i campi dalle erbacce preservando la salute del suolo e l’ecosistema.

di Davide Pyriochos

«Stavo seguendo il brevetto di un nebulizzatore», racconta il geometra, «e per approfondirne i diversi aspetti mi sono rivolto ad alcuni esperti che mi hanno fatto conoscere l’acqua ad altissima pressione. A quel punto», racconta Zecchinelli, «ho subito pensato ai diversi risvolti di questa applicazione».

Grazie alla collaborazione personale con Alberto Ferrarini professore di Struttura e funzione dei genomi al dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona, e alla disponibilità e curiosità di Franco Allegrini, patròn della nota cantina di Fumane, che ha permesso di testare i prototipi sul campo, «abbiamo messo a punto la prima versione di Grass Killer». «La nostra società», dice Zecchinelli, «vuol essere una piccola fucina di idee ispirate ai valori dell’ecosostenibilità e del benessere. Questa macchina è stata ideata pensando di fare qualcosa per rendere sostenibile l’agricoltura intensiva».

GrassKiller agisce sotto il manto erboso grazie a speciali ugelli rotanti, alimentati da una pompa ad altissima pressione. Il sistema brevettato a livello europeo sfrutta la forza dell’acqua per distruggere le radici delle erbacce senza ricorrere ad alcun diserbo chimico, ed è stato testato per due stagioni presso l’azienda Allegrini.

«Cercavamo partner per progettare e industrializzare il nostro prototipo», racconta Germano Zanini, socio di Agribiomachine, «e per questo abbiamo partecipato a Impresa per impresa che ci ha permesso di venire in contatto con l’azienda Caffini, che è riuscita a perfezionare il progetto, portandolo nel mercato delle macchine agricole».

«Ricordo di aver letto la comunicazione di Confindustria Verona in cui veniva presentata Grass Killer» dice Gerardo Caffini, titolare dell’azienda di prodotti agricoli, «e una volta conosciuto il progetto abbiamo deciso d’investirci. È un macchinario dalle grandissime potenzialità» conclude l’imprenditore «e grazie alle collaborazioni con Università di Padova, Cnr, Consiglio nazionale delle ricerche di Torino e istituto Edmund Mach di San Michele all’Adige lo stiamo testando su diversi terreni e coltivazioni».

Fonte: http://www.larena.it/home/economia/economia-veronese/il-diserbante-%C3%A8-ecologicocon-la-forza-dell-acqua-1.5316137

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel