PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Dopo decenni di ricerca, un nuovo studio collega ottimismo e vita prolungata.

  • Salute
  • Dopo decenni di ricerca, un nuovo studio collega ottimismo e vita prolungata.

I ricercatori della School of Medicine (BUSM) dell’Università di Boston, del National Center for PTSD al VA Boston Healthcare System e della Harvard TH Chan School of Public Health, hanno scoperto che le persone con maggiore ottimismo hanno maggiori probabilità di vivere più a lungo.

In questo caso, per ottimismo si intende un’aspettativa generale che accadranno cose buone, o il credere che il futuro sarà favorevole perché ne siamo in buona parte responsabili. Mentre la ricerca ha identificato molti fattori di rischio che aumentano la probabilità di malattie e morte prematura, molto meno si sa sui fattori psicosociali positivi che possono promuovere un invecchiamento in buona salute.

Lo studio è stato condotto su 69.744 donne e 1.429 uomini. Entrambi i gruppi hanno completato una serie di test per valutare il loro livello di ottimismo, nonché le loro abitudini generali come la dieta, il fumo e l’uso di alcol. Le donne sono state seguite per 10 anni, mentre gli uomini sono stati seguiti per 30 anni. Quando le persone sono state confrontate in base ai loro livelli iniziali di ottimismo, i ricercatori hanno scoperto che gli uomini e le donne più ottimisti hanno dimostrato, in media, una durata della vita dell’11-15% più lunga e una probabilità del 50-70% maggiore di raggiungere gli 85 anni rispetto ai soggetti meno ottimisti. I risultati sono stati ottenuti dopo aver tenuto conto dell’età, dei fattori demografici come il livello di istruzione, le malattie croniche, la depressione e anche comportamenti come il consumo di alcol, l’esercizio fisico e la dieta.

“Mentre la ricerca ha identificato molti fattori di rischio per malattie e morte prematura, sappiamo relativamente meno sui fattori psicosociali positivi che possono favorire l’invecchiamento in buona salute”, ha spiegato la cdottoressa Lewina Lee,  ricercatrice e psicologa presso il National Center for PTSD di VA Boston e assistente professore di psichiatria presso BUSM. “Questo studio ha una forte rilevanza per la salute pubblica perché suggerisce che l’ottimismo è una tale risorsa psicosociale che ha il potenziale per prolungare la durata della vita umana. È interessante notare che l’ottimismo può essere modificabile utilizzando tecniche o terapie relativamente semplici.”

“Altre ricerche suggeriscono che le persone più ottimiste potrebbero essere in grado di regolare le loro emozioni e il loro comportamento, nonché di riprendersi da fattori di stress e difficoltà in modo più efficace”, hanno affermato la scrittrice Laura Kubzansky, PhD, MPH, e Lee Kum Kee Professore di scienze sociali e comportamentali presso la Harvard TH Chan School of Public Health. I ricercatori ritengono inoltre che le persone più ottimiste tendono ad avere abitudini più sane, come ad esempio una maggiore probabilità di praticare più esercizio fisico e meno probabilità di fumare. “Il legame tra ottimismo e salute sta diventando sempre più evidente”, ha osservato l’autore senior Fran Grodstein, ScD,

“Speriamo che le nostre scoperte ispirino ulteriori ricerche sugli interventi per migliorare le risorse sanitarie positive, che potrebbero migliorare la salute del pubblico con l’invecchiamento”, ha aggiunto Lee.

Fonte: ScienceDaily

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel