PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Chi è Daniel Cohn-Bendit, che i media hanno messo a capo dei Verdi Europei

CIR Cohn-BenditUn “verde” che non ha niente di verde. Guerrafondaio, accusato di pedofilia, e perennemente a favore delle grandi lobby e delle multinazionali. L’uomo perfetto da mettere a capo di un movimento che incanala i buoni sentimenti di tante persone che hanno a cuore l’ambiente, per portare consenso a lobby e risoluzioni in completo contrasto con le tematiche verdi.  Spesso però, chi vota, non ha idea di chi sono in realtà le persone a cui si affida.

Dopo che i media ne fecero il capo del ’68 francese e tedesco, chi è oggi Cohn-Bendit , messo a capo dei Verdi europei ?
Da wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Daniel_Cohn-Bendit )
Cohn-Bendit è nato a Montauban (Francia) il 4 aprile 1945, da un padre tedesco e da una madre francese, entrambi di origine ebraica.
(… movimenti studenteschi del 68/69 )

(…) Nel 1975 pubblicò il libro “Gran Bazar“, (..) alcuni passaggi del libro teorizzano il risveglio della sessualità dei bambini da 1 a 6 anni ed assumono la possibilità di rapporti fisici ambigui. (..) Nel 2009 Cohn-Bendit dichiarò che “la pedofilia è un reato (..), che “Gran Bazar” è un testo ormai “insostenibile” e che “nutre il rimorso per aver scritto tutto questo”. (NDR, ma ciò non ha chiuso la questione, visto che ora si ritrova una ‘fresca’ denuncia per pedofilia: http://www.mattinonline.ch/bertoli-ma-lo-sai-che-daniel-cohn-bendit-e-stato-denunciato-per-pedofilia).

(…) Durante la campagna elettorale per il referendum francese sulla costituzione (NDR, bocciata dagli elettori per lo sconfinato potere previsto per BCE e Commissione Europea, ma poi riproposta in modo truffaldino come Trattato) Cohn-Bendit si impegnò per la sua approvazione, in linea con la politica del partito

(…) sostiene la liberalizzazione di alcuni servizi pubblici. È inoltre a favore di una politica di immigrazione “aperta” (..). È contrario all’energia nucleare (..)
(NDR, ma ‘al dunque’ votò invece a favore del nucleare in UE, come del resto fecero tutti i partiti ‘finti antinuclearisti’ italiani, che poi cavalcarono l’antinuclearismo referendario, dopo Fukushima . Interessante, ai fini di una ulteriore verifica della serietà dei media italiani, in queste settimane impegnati a presentare l’immagine di un gruppo europeo EFD, Farage , nuclearista, che i Verdi votarono a favore alla quasi unanimità (52 su 54, con 2 astenuti), mentre il gruppo chi ci viene presentato come “nuclearista” votò a grande maggioranza contro (5 a favore, 19 contrari,2 astenuti). Vedere i due link probanti http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubRef=-//EP//TEXT+TA+P7-TA-2009-0089+0+DOC+XML+V0//EN (Punto 36) e http://www.votewatch.eu/en/motion-for-a-resolution-preparation-of-the-copenhagen-summit-on-climate-change-motions-for-a-resolut-19.html)

Nel 1998 Cohn-Bendit ha definito il suo orientamento politico come “liberale-libertario”. Appoggiò gli interventi militari in Bosnia-Erzegovina (NDR, Serbia) e in Afghanistan (NDR, pure Iraq).
SIRIA. Eccolo al fianco di USraele /NATO e dei petromonarchi del Golfo… e dei terroristi da loro inviati.

Cohn BenditPrendo un passaggio da http://www.gadlerner.it/2013/08/31/cohn-bendit-leuropa-al-fianco-degli-usa-per-fermare-assad
(…) Ovviamente L’europarlamentare ecologista illustra così la sua strategia per risolvere la crisi siriana. “Sono per un intervento militare, a condizione che l’Occidente sia compatto. Un’azione solitaria degli Stati Uniti sarebbe sbagliata. L’obiettivo deve essere il raggiungimento di un armistizio in Siria sotto controllo Onu. Allo stesso tempo gli Usa o l’Unione Europa devono portare una risoluzione all’interno dell’assemblea delle Nazioni Unite, che condanni in modo chiaro l’utilizzo delle armi chimiche. Questo sarebbe l’inizio della legittimazione dell’intervento.”

UCRAINA , manco a dirlo, a fianco dei golpisti, ma aggiunge anche di essere .. a favore del TAV in Val Susa !!
Vedere http://www.lastampa.it/2014/03/03/italia/politica/matteo-un-rivoluzionario-non-so-se-di-sinistra-o-di-destra-oWzquANmyvac3pN3qBCBCM/pagina.html

E per l’elezione del Presidente della Commissione europea eccolo sostenere: …Junker
Da http://www.rivistaeuropae.eu/europee14/juncker-lendorsment-travisato-daniel-cohn-bendit/
“Il Parlamento deve agire in maniera intelligente, e dire al Consiglio con chiarezza, prima del prossimo vertice, che Juncker ha una maggioranza. Io consiglierei ai Verdi, pur avendo molto da ridire contro Juncker, di assicurare la sua maggioranza. Solo così potremmo sperimentare veramente l’evoluzione della democrazia europea”.
——
Che dire ?
Chi aveva ‘nostalgicamente’ o ‘ingenuamente’ abboccato alla versione data da TV e giornali sul ruolo ‘democratizzatore’ e/o ‘difensore dei deboli’ che avrebbero svolto questi (finti, ndr) sinistri, ecologici, libertari ( ma che in realtà incanalano consenso verso BCE, NATO, globalizzazione e multinazionali), ..ora, sentendosi ingannato, forse penserà :
“Ma questo Cohn-Bendit non è né ambientalista, nè di sinistra !”, oppure “Ma questo è via di testa!”
Mi permetto allora di rilevare che se sottoposto ad opportuna verifica critica, nessun “sinistro” o ” ecologista” o “libertario” sostenuto da banche , partiti e media del centrodestrasinistra, tantomeno se si chiama Barbara Spinelli o Marco Furfaro (SEL, fan di Obama) supererebbe l’esame.

Personalmente penso anche che Cohn-Bendit non sia ora, e non sia mai stato, un pazzo …almeno finchè quelli del Bilderberg o della Trilaterale, non gli chiederanno di “fare il pazzo”.

Articolo di Fernando Rossi

Fonte: https://www.facebook.com/notes/fernando-rossi/cohn-bendit-la-sedicente-sinistra-ecologista-e-libertaria/837495116279113

tags

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.