PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Moria di sardine: che succede nel Pacifico?

  • Ecologia
  • Moria di sardine: che succede nel Pacifico?

Sardine cile1Lo scorso novembre, in Cile, c’è stato il più grande caso di spiaggiamento di balene mai registrato, con ben 337 esemplari morti sulla spiaggia. A Gennaio, sulle spiagge dell’isola di Santa Maria, sempre a largo delle coste cilene, si sono arenate le carcasse di 10000 calamari giganti. Lo scorso 12 aprile, sempre nel Cile del sud, la foce del fiume Queule si è riempita di un’infinità di corpi di sardine, per un peso stimato di 10000 tonnellate!

La popolazione locale ha chiesto lo stato di emergenza per catastrofe ambientale. 

 

Sardine cile

{youtube}KbI8TTLM2eo{/youtube}

Alcuni esperti danno la colpa al riscaldamento delle acque dovuto a El Nino, l’ipotesi però non è confermata, anche perchè eventi così massivi non sono mai stati registrati quando il fenomeno El Nino è accaduto in precedenza. C’è chi sostiene che il fenomeno possa essere legato all’inquinamento da radiazioni causato dalla centrale di Fukushima, ma anche questa ipotesi solleva dei dubbi. Al momento l’unica cosa certa è che qualcosa di strano sta succendendo nelle acque del Pacifico del Sud.

{youtube}aj09PTQxW1M{/youtube}

Sardine cile3

 

tags

condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

articoli correlati

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi i nostri contenuti settimanali

Apprezziamo e rispettiamo i tuoi dati personali e la privacy. Inviando questo modulo, accetti che possiamo elaborare le tue informazioni in conformità con questi termini. Ti ricordiamo che utilizziamo la nostra Newsletter semplicemente per offrire un servizio in più ai nostri lettori, non cederemo mai il tuo indirizzo a terze parti per nessuna ragione. Leggi la nostra Privacy Policy.

Chiudi il menu
Close Panel