Spiritualità

Non andate a cercare l’amore in qualche filtro magico…

03 Gennaio 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

solefioriscritte"Non andate a cercare l’amore in qualche filtro magico… Se
però vi piace l’immagine del filtro magico, dite a voi stessi
che il vero filtro, il vero elisir, è la vita che emana da voi.
Ciò che emana da un essere che ha saputo rendere la propria vita
luminosa, ricca e abbondante, produce effetti misteriosi in tutti
quelli che gli stanno intorno: essi forse non sanno perché, ma
si sentono attratti.
È inutile che cerchiate l’amore: sforzatevi solo di vivere!
Coltivate e nutrite in voi pensieri e sentimenti puri e generosi:
sarete come un sole, come una sorgente limpida, come un giardino
pieno di fiori profumati e dai mille colori. Chi non si sente
attratto dal sole, dalle sorgenti e dai giardini in fiore? E
anche se vorrete fuggire su altri pianeti, verrete inseguiti con
amore fin lassù, poiché da voi emanerà la vita, e la vita è
ciò di cui gli esseri hanno più bisogno."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Non andate a cercare l’amore in qualche filtro magico… - 5.0 out of 5 based on 1 vote

Auguri per il 2013!

28 Dicembre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

colombabiancascritteIl 2013 non sarà un anno facile dal punto di vista materiale, ma proprio per questo sarà anche una grande occasione per rivedere e migliorare alcuni aspetti della nostra vita. Certo molti di noi saranno preoccupati per il proprio sostentamento, per quanto occorre per sé e per le proprie famiglie... per quante persone intorno a noi hanno grandissime difficoltà.

Per questo dovremo fare estrema attenzione ad aiutarci l’un l’altro con generosità ed intelligenza, e dovremo rivedere alcune delle nostre priorità, troppo spesso connesse ad un mondo di esigenze del tutto materiali e in parte prive di senso.

Ma potremo confidare comunque sul concreto ed amorevole accompagnamento di un Mondo Spirituale che ci ama, e che non ci farà mancare mai nulla di quello che serve per la nostra vera crescita. Un Mondo Spirituale che se ci mette in difficoltà, come individui e come società, lo fa per aiutarci a risvegliare una Coscienza ancora dormiente.

Tregua per Natale!

23 Dicembre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

evoluzioneOggi e domani non parleremo delle trame delle orride congreghe che non vogliono perdere il potere, ma solo di cose buone.
Sí, perché nonostante da sempre tessano le loro continue congiure, nonostante i contorcimenti dei loro oscuri tentacoli, il Budda camminó in Oriente spargendo compassione, il Cristo portó l'Amore puro sulla Terra e nei nostri cuori... Giovanni, Francesco e tanti altri ne diedero e ne danno testimonianza.
E nonostante le loro congiure, anzi anche grazie ad esse, l'Umanità é cresciuta, fissando principi, ideali di Giustizia, di Bene, di Libertà, di Fratellanza ,di pari dignità.Che una volta non c'erano. Che non sempre vengono applicati, ma che esistono ormai come faro del presente e del futuro. Frutto dei sacrifici e della lotta umana, dei quali anche le forze di manipolazione sono costrette ormai a tenere conto...
E nonostante e grazie alle forze oscure siamo ora nel pieno sviluppo dell'onda di risveglio della coscienza, che ci chiama all'azione coraggiosa.
Togliamoci di dosso il velo del pessimismo, che ci svuota di forze, e continuiamo a mettercela tutta per crescere nel Bene, Trasformando le congiure in strumenti di consapevolezza ed in occasioni di Amore.
Monti, Obama,Van Rompuy, finanzieri, religiosi deviati, generali della Nato, uomini dei servizi segreti... E voi tutti esseri  dei poteri oscuri... compreso il nostro lato oscuro... Buon Natale anche a Voi, che inconsapevolmente ci date l'opportunità di crescere e di sviluppare Luce a Amore.
Nonostante voi e grazie e voi il futuro appare radioso...
Nelle mani di chi ha il coraggio di trasformare col Cuore l'ombra in Luce.

Buon Natale ai nostri lettori !

22 Dicembre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

nativitàlatourBuon Natale!

Nel buio, nella tenebra dei sensi che non vedono e non capiscono
é sorta in noi la luce di una forza che ama incondizionatamente,
e che vuole vedere per capire e per sapere come fare il Bene.
Questa forza nella nostra epoca sentiamo premere dentro di noi perché cambiamo noi stessi e il Mondo.
Ora é in noi, non viene piú da fuori.
Ogni Natale, ogni Pasqua, é il ricordo di un patto, di una capacità in noi.
"Fate questo in memoria di Me". Usate della vita, della materia ricordandovi di farlo per Amore.
Da Maria, archetipo della coscienza, fatta di un pensiero pieno di amore, nasce lo Spirito nuovo.
Che questo Natale sia la nascita di nuove esperienze amorevoli e consapevoli del nostro Spirito. Del Bambino in noi...
Come dono a chi é intorno a noi.

E il nostro Natale sarà un giorno il Natale di un Mondo Nuovo, Giusto, Buono, Amorevole...

Buon Natale dalla Redazione di Coscienzeinrete Magazine!

22.12.2012, ma che bella giornata!

21 Dicembre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

autunnoUna giornata piena di sole qui dove siamo noi. I prati verdissimi, le foglie rosse, marroni, gialle… aria fine, fresca, pulita ed il sole che ricomincia a crescere nel cielo e che manda raggi forti e bianchi!

Siamo tutti vivi e vegeti, e mi pare anche che ci siano tutti i miei vicini… nessuno è asceso o sprofondato.

La stupidaggine del disastro presuntamente annunciato dai Maya (che mai lo avevano annunciato) ha infine mostrato la propria natura. Non ho trovato notizie di sbarchi di massa di alieni o di pezzi dell’umanità che sono ascesi… e così anche quest’altra storiella è svanita.

Ricordiamoci bene quali fonti ci hanno raccontato queste storie, e togliamo loro definitivamente qualsiasi credibilità. Perché le stesse fonti, dopo un momento di smarrimento, torneranno puntualmente e riempirci di altre stupidaggini.

Consigli pratici e veloci per essere più felici

19 Dicembre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

HappinessVi sentite giù? Ecco alcuni consigli pratici per essere più felici!


Ancora stragi che fanno vacillare i nostri animi; come reagire?

18 Dicembre 2012 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Spiritualità

Ancora stragidi Piero Cammerinesi (corrispondente dagli USA di Coscienzeinrete)

L'ennesima insensata violenza nei confronti di bambini pone i nostri animi e le nostre menti di fronte a domande che non trovano risposte né sul piano razionale né su quello emotivo.

Anzi, direi, che ci producono – se siamo sufficientemente sensibili – una sorta di cortocircuito dove la ragione annaspa – non trovando interpretazioni sensate – e il sentire viene travolto da una emozione che il pensiero non è in grado di arginare.

 

21.12.2012: avete fatto scorte?

18 Dicembre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Ma non scorte di cibo, semmai scorte di consapevolezza, che sono forse le uniche richieste per affrontare la fatidica dcalendariomayaata.

In questa data pare non accada proprio nulla, né di astronomico né di altro… Se non una vaga attinenza con la fine di un periodo del calendario Maya. Periodi che avevano una valenza anche spirituale e alla fine dei quali i sacerdoti maya facevano delle grandi celebrazioni. Ma poi non si sa bene se quel giorno fosse proprio esattamente il 21.12.2012 o dintorni…

Dal punto di vista spirituale i grandi moti congiunti di Sole,Terra, Luna e pianeti, sullo sfondo dello Zodiaco, sono di grande importanza. In quanto sono le interrelazioni sostanziali tra le manifestazioni visibili di grandi esseri spirituali. Ognuno portatore di qualità importanti e diverse. Che operano interagendo con i nostri corpi. Ma anche da questo punto di vista il vero passaggio di epoca, quello dai Pesci all’Acquario, è ancora di là da venire. Anche se gli acquariani festeggiano da tempo, non siamo nell’età dell’Acquario. Ancora per qualche secolo il Sole all’equinozio di Primavera sorgerà in allineamento con la costellazione dei Pesci.


Perché così spesso stragi di bambini negli Stati Uniti?

16 Dicembre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

desertiDifficile dare una risposta. Ma ci domandiamo cosa si agita, cosa si muove nell’aura, nell’atmosfera psichica degli USA.

Una forza di distruzione di vite giovanissime. Come se qualcosa volesse impedire loro di utilizzare la vita per crescere come coscienze. Come a voler impedire che facessero crescere, mettendole alla prova, le proprie forze d’amore e di consapevolezza.

Ed è poi come se questo qualcosa approfittasse di grandi vuoti, di grandi deserti psichici, per prendere possesso delle anime, delle menti e delle azioni di povere personalità indebolite che si fanno strumento di morte.

Perché proprio negli Stati Uniti una tale concentrazione di episodi del genere? Perché proprio in quel Paese così frequenti questi neri riti di sangue, di sacrificio delle forze vitali d’amore, per nutrire ed esaltare brutali fantasmi anti-coscienza?

Forza di volontà

10 Dicembre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

CIR MickyogaQuesto video può aiutare a superare i momenti in cui una montagna ci sembra impossibile da scalare.

Video-shock!

19 Novembre 2012 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

AmiciziaLe telecamere di sicurezza riprendono molte cose brutte, ma anche cose meravigliose, che ci fa bene guardare.

Facebook e l'Anima: mi piace o non mi piace?

10 Novembre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

facebookEnorme lo sviluppo di Facebook che, sia pure condizionato in vari modi dai marpioni che lo hanno inventato, è comunque un grande strumento di comunicazione. Ma forse vale la pena di capirne meglio alcuni meccanismi. In particolare la strana questione del "mi piace".
Non è questo un meccanismo innocuo, ma il suo funzionamento è piuttosto sottile.
Quando riceviamo una nota inviata su Facebook, possiamo commentarla, cliccare "mi piace", e condividerla. Il modo più semplice per mostrare approvazione per la nota è quello più istintivo, che dice "mi piace". Un alto numero di "mi piace" esprime il fatto che una nota ha una certa popolarità. E quindi, se concordiamo con quello che viene scritto, con una immagine o con un filmato, diciamo facilmente "mi piace", come ad attribuirle davanti a tutti validità e credibilità
Poi accade che in molti ci sentiamo a disagio quando nella nota o nell'immagine c'è qualcosa di molto negativo, perché noi vorremmo solo dire che concordiamo con il fatto che la nota metta in evidenza un certo aspetto negativo della realtà. Ma questo non significa che quel fatto negativo "ci piace". Anzi non ci piace per niente.

Ma allora perché continuare ad adoperare questo inadeguato "mi piace"? Non si poteva adoperare: sono d'accordo, condivido, concordo o altro?

Cerchiamo di approfondire alcuni aspetti:

Facebook e l'Anima: mi piace o non mi piace? - 4.3 out of 5 based on 12 votes

IN PENSIERO PER LA CRISI O PENSIERO IN CRISI?

06 Novembre 2012 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Spiritualità

Pensiero in crisi1“L'ora presente è grave: non è un’espressione retorica, questa. Chi conosce come realmente stiano le cose, sa che quei pochi che hanno una qualunque responsabilità interiore, non dovrebbero ormai perdere più un minuto di tempo, non dovrebbero più rimandare di un attimo la loro decisione per quei superamenti che in segreto essi veramente conoscono di quale natura debbano essere. Si è alla vigilia di eventi che possono essere gravemente distruttivi per l'uomo o preludere a una rinascita nel segno dello Spirito”. 

Così scriveva Massimo Scaligero nel 1956 in una delle sue prime opere pubblicate, “Iniziazione e Tradizione”.

Amare se stessi per poter amare gli altri?

31 Ottobre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

flash1Non è possibile amare gli altri se non ami te stesso.
E’ vero, ma non basta amarsi…
se non sappiamo quale parte di noi stiamo amando.
Possiamo imparare ad amare e coltivare
la parte migliore di noi stessi,
quella cosciente ed amorosa,
per poter desiderare che
proprio quella parte prevalga negli altri.
E non le parti peggiori di noi,
quelle egoiche, predatrici, indifferenti o aggressive…
Non siamo obbligati ad amare
le parti peggiori nostre e degli altri,
ma siamo liberi di amare veramente le migliori…
per farle vibrare e crescere.
E questo rende più bella e più utile la nostra vita,
e quella di chi è intorno a noi.

 

(continua in basso)

Amare se stessi per poter amare gli altri? - 4.7 out of 5 based on 25 votes

Per raggiungere il Tempio del Graal…

26 Ottobre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

maddalenagraal"Capire il rapporto che esiste fra la vita pura e la chiarezza
della visione spirituale è essenziale per la vostra buona
evoluzione. Soltanto la purezza può darvi una visione corretta
delle cose: siete sempre orientati, avvertiti, protetti. Non
appena sente che state rischiando di smarrirvi nelle regioni
oscure e pericolose, il vostro occhio interiore vi avverte che
dovete cambiare direzione.
Percepite un'esitazione, un'inquietudine? È la prova che
quell'occhio, quella coscienza, vi sta dicendo: «Attenzione,
rischi di sprofondare nelle paludi: non andare oltre, torna sui
tuoi passi!» E in seguito, quando siete riusciti a raddrizzare
la situazione, quella voce vi dice: «Ora va bene, sei sulla
buona strada. Seguila, e ti condurrà molto in alto, fino al
tempio che brilla sulla cima della montagna, il Tempio del Santo
Graal, la Patria Celeste». "

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Il Serpente: simbolo del Bene o del Male?

18 Ottobre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

serpenti"È detto nella Genesi che il serpente era «il più astuto di
tutti gli animali dei campi». Fu lui che persuase Adamo ed Eva a
disobbedire agli ordini di Dio e a mangiare il frutto dell'Albero
della Conoscenza del bene e del male. Ma nel libro dell'Esodo, è
scritto che Mosè, su ordine di Dio, aveva fatto fabbricare un
serpente di bronzo, e chiunque guardasse quel serpente veniva
guarito. E quando Gesù invia in missione i suoi discepoli, dice
loro: «Siate prudenti come i serpenti e semplici come la
colomba». Egli fa dunque del serpente un simbolo di saggezza.

Il Serpente: simbolo del Bene o del Male? - 4.5 out of 5 based on 2 votes

Il Papa che tentó di salvare la Chiesa...

11 Ottobre 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

PAPAGIOVANNIAngelo Roncalli, Papa Giovanni XXIII, tentó seriamente di rivoluzionare la Chiesa, per evitare che la sete di potere delle varie correnti curiali spegnesse del tutto la già flebile fiammella spirituale ancora presente allora nelle alte sfere della Chiesa Cattolica.
Angelo aveva fatto nella sua vita tanti incontri, veniva da una vita contadina genuina, a contatto con la terra ed una fede semplice. Ma nei suoi soggiorni parigini e bulgari era venuto molto probabilmente in contatto con le realtà profonde del grande cristianesimo esoterico. Quello che viene definito Giovanneo, per il fatto di ispirarsi al ruolo di uomo nuovo del discepolo che Il Cristo "piú amava". Portatore di un cristianesimo basato su conoscenze profonde, che conduce progressivamente l'uomo a crescere attraverso un rapporto diretto e personale di risveglio con il mondo spirituale. Attraverso un accordo pieno e risonante del pensiero con il fuoco dell'amore incondizionato, con l'amore cristico. Forse di grande importanza l'accostamento ad ambienti rosacroce ancora genuini e il ritrovare in Bulgaria quei maestri della Fratellanza Bianca tra i quali allora apprezzó particolarmente il grande Deunov, maestro di Aivanhov.

 

Il paradiso esiste: l'esperienza di un neurochirurgo con l'aldilà, ma attenzione...

10 Ottobre 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

Eben alexander8Il dottor Eben Alexander III un neurochirurgo da 25 anni, che ha insegnato ad Harvard per 15 anni, durante un coma in cui la sua corteccia cerebrale era a tutti gli effetti "spenta", ha vissuto cose che non avrebbe mai pensato possibili. Un viaggio nell'aldilà. Abbiamo tradotto per voi l'articolo a cui "Newsweek" di questa settimana, dedica la copertina.

In quanto neurochirurgo, non credevo al fenomeno delle esperienze di premorte. Sono cresciuto in un mondo scientifico, figlio di un neurochirurgo. Ho seguito il percorso di mio padre e sono diventato un neurochirurgo accademico, insegnando alla Harvard Medical School ed in altre università. Capisco cosa succede al cervello quando le persone sono vicino alla morte, ed ho sempre creduto che ci fossero buone spiegazioni scientifiche per i viaggi celesti fuori dal corpo, descritti da coloro che sono andati vicino alla morte.

Il cervello è un meccanismo sorprendentemente sofisticato, ma estremamente delicato. Riducete di pochissimo la quantità di ossigeno che riceve, e reagirà. Per me non era una sorpresa che le persone che avevano subito un grave trauma, si svegliassero con storie di strane esperienze. Non significava assolutamente che si fossero realmente recati in alcun posto.