Spiritualità

sull'Amore

19 Maggio 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

rosaRudolf Steiner fu un grande ispiratore e divulgatore del ruolo fondamentale dell'Amore nel Pensiero e nelle azioni umane. Ma un complotto di forze antiamore lo avvelenò e rapidamente si impossessò di gran parte della sua eredità, proprio per eliminare questo importantissimo aspetto del suo lascito spirituale. Il risultato è stato un rattrappirsi istituzionale dell'Antroposofia in forme di pensiero sterile in quanto privo di Amore.  Ovviamente con  alcune nobilissime eccezioni. Ma per fortuna i contenuti lasciati da Steiner, se approcciati con cuore aperto e mente veramente libera, sono ancora a disposizione di tutti con il loro grandissimo contenuto di amore per l'Umanità, per la Vita e per tutti gli Esseri del Cosmo.

Ecco alcune sue frasi sull'Amore, da meditare col cuore aperto e la mente libera. Per afferrarne il sentimento profondo e le enormi implicazioni:

 

SENZA L’AMORE NULLA E’ POSSIBILE, MA CON L’AMORE POSSIAMO FARE QUALSIASI COSA.

L’AMORE E’ SEMPRE AMORE DI CIO'CHE ANCORA NON C’E’.

SOLO QUELLO CHE AMO SI RIVELERA' A ME.

AMARE E’ CREARE, ENTRARE IN MODO DISITERESSATO NELLA CORRENTE DEL TEMPO CHE SCORRE VERSO DI NOI DAL FUTURO

LA VERA CONOSCENZA DELLA REALTA’ E’ IMPOSSIBILE SENZA L’AMORE.

SOLO CON L’AMORE POSSIAMO CAPIRE CHI SIAMO.

E

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE
sull'Amore - 4.3 out of 5 based on 3 votes

Dov'è il 'mostro'? - Una visione spirituale

11 Maggio 2013 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Spiritualità

Ariel Castro"Non ci sono mostri nel DNA della nostra famiglia", così Angie Gregg, figlia di Ariel Castro, il rapitore delle tre giovani di Cleveland – Amanda, Georgina e Michelle - ai microfoni della CNN.

di Piero Cammerinesi (corrispondente dagli USA di Coscienzeinrete Magazine e Altrainformazione)

 

Dov'è il 'mostro'? - Una visione spirituale - 4.5 out of 5 based on 2 votes

L'eroe di Cleveland rifiuta la ricompensa

10 Maggio 2013 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

Charles RamseyCharles Ramsey non è ricco, anzi. E non è nemmeno uno stinco di santo: nel suo passato denunce e galera per violenza domestica, un crimine orribile.
Ma da un po' di tempo aveva deciso di cambiare la sua vita, si è avvicinato alla religione, e forse, quello che gli è capitato, è stato in conseguenza di questo suo cambio di atteggiamento.

Dice di non sentirsi un eroe, dice che basta solo mettere da parte il tornaconto personale, ogni tanto, per fare la scelta giusta.

Infatti, a quanto pare, anche un'altra persona aveva visto il tentativo della ragazza di aprire la porta della casa prigione, ma si era allontanata in fretta. Invece Charles no. Si è avvicinato e ha dato una mano a forzare la porta. Ha poi chiamato la polizia, e siccome non si sbigavano, li ha insultati per provocare una reazione più rapida. Dice infatti, che come ha insultato il poliziotto dall'altro capo della linea, le volanti sono apparse immediatamente. E questo da molto da pensare.

Charles lavora da McDonalds, non nuota nell'oro, e questa sua decisione di non accettare la ricompensa in favore delle vittime, gli fa onore. Questa storia ci insegna che se può essere un eroe lui, possiamo esserlo tutti nel nostro quotidiano.

L'eroe di Cleveland rifiuta la ricompensa - 4.5 out of 5 based on 2 votes

Le cose belle che vedono le telecamere da cruscotto in Russia

09 Maggio 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

CIR Gentle RussiaPer questioni di assicurazioni e di alto numero di incidenti stradali, in Russia è molto comune tenere sul cruscotto una telecamera che riprende la strada e quello che succede davanti all'automobile. L'utente di YouTube ArkadiYM93 ha raccolto in un video le cose migliori che vengono riprese accidentalmente: niente risse, esplosioni, piogge di meteoriti, incidenti o autisti rabbiosi, ma persone che scendono dall'auto per aiutare signore ad attraversare, per pulire dalla neve i fari degli altri, togliere dalla strada animali e bambini (davvero) e altri gesti un po' commoventi.

Le cose belle che vedono le telecamere da cruscotto in Russia - 5.0 out of 5 based on 3 votes

IL VOLTO DISFATTO ALL'ACIDO DEL DIVINO FEMMINILE

08 Maggio 2013 Scritto da Paola Lo Sciuto
Pubblicato in Spiritualità

Donne acidoL'immagine, il corpo, l'archetipo del femminile, il divino femminile, la bellezza, la coscienza, sono sotto continuo attacco da giorni, decenni, anni, centinaia, migliaia di anni.
Oggi la nuova moda Italiana è quella di prendere ad esempio da paesi lontani gli orrendi atti del cancellare con una sostanza acida l'identità e l'anima, gli occhi il volto delle donne che hanno avuto l'ardire di agire di propria volontà.

IL VOLTO DISFATTO ALL'ACIDO DEL DIVINO FEMMINILE - 3.3 out of 5 based on 4 votes

un passo in più è sempre lì... davanti a noi

05 Maggio 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

 

passi"Quali che siano gli ostacoli e le difficoltà, è sempre
possibile avanzare. Cercando bene, si troverà sempre un posto
dove si può posare un piede, muovere un passo, poi avanzare con l’altro piede e fare un altro passo… E ciò è vero
soprattutto per la vita psichica, poiché così ha deciso
l’Intelligenza cosmica: se cerchiamo bene, Essa ci dà sempre i
mezzi per fare un altro passo in più, ancora e ancora.
Si può utilizzare un’altra immagine dicendo che
l’Intelligenza cosmica ha collocato ovunque delle aperture e se
si ha la pazienza e la fede, cercando bene le si troverà e si
potrà passare. Avete l’impressione che tutto sia chiuso,
bloccato?... No, può sempre esserci una via d'uscita. Dovete
guardare in tutte le direzioni senza perdere l’equilibrio o la
speranza, senza fare gesti disordinati: ben presto vedrete
aprirsi una porta da qualche parte; o forse quella porta era
anche già aperta, ma voi non l’avevate vista. "

Omraam Mikhaël Aïvanhov

 

un passo in più è sempre lì... davanti a noi - 4.6 out of 5 based on 5 votes

Tra 'custodi e 'divulgatori' di spiritualità

02 Maggio 2013 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Spiritualità

Bulimia Spirituale1Girando per la rete e per i social network capita sempre più spesso di imbattersi in visioni radicalmente opposte nei confronti della diffusione di contenuti spirituali.

E fin qui nulla di strano, la molteplicità di punti di vista è in generale sintomo di libero pensiero; il problema è che purtroppo sovente i sostenitori di queste opposte interpretazioni, invece di dialogare, si barricano dietro posizioni intransigenti - quando non integraliste - che in primo luogo fanno torto esattamente a quanto essi pretendono di difendere: lo Spirito.

di Piero Cammerinesi

 

 

Tra 'custodi e 'divulgatori' di spiritualità - 4.4 out of 5 based on 8 votes

La disperazione e il sangue marchiano il nuovo Governo

29 Aprile 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

luigi preitiChi segue un percorso di crescita spirituale si è ormai reso conto che nulla avviene per caso. Né a livello personale né collettivo.
Ieri un individuo apparentemente isolato voleva uccidere dei politici davanti a Palazzo Chigi. Ed ha ferito – uno gravemente – due carabinieri, e una donna incinta.
Non sembra che si tratti di un complotto, ma del gesto isolato di una persona in un difficile momento della propria vita, senza lavoro, con problemi familiari e vittima del gioco d'azzardo... Almeno questo ci hanno detto.
Gesto di disperazione? 

 

La disperazione e il sangue marchiano il nuovo Governo - 2.8 out of 5 based on 5 votes

Agnello transgenico fosforescente in Uruguay: le nuove fabbriche di medicinali saranno esseri viventi

26 Aprile 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

CIR LambA prima vista sembrano normali agnelli. Sono nati, cresciuti e si comportano come ogni pecora. Ma non sono animali "qualunque". Sono transgenici e se esposti a luce ultravioletta in determinate condizioni, assumono un colore verde fluorescente. Sono agnelli fosforescenti.

Agnello transgenico fosforescente in Uruguay: le nuove fabbriche di medicinali saranno esseri viventi - 3.8 out of 5 based on 4 votes

Lasciamo scorrere la sorgente dell'Amore...

18 Aprile 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

sorgenteamore"Che simbolo profondo e significativo è quello della sorgente!
Perché? Perché essa non smette di zampillare e di fluire.

E in noi, la sorgente che non deve mai smettere di zampillare e di fluire pura e trasparente è l'amore. Qualunque cosa ci accada e qualunque cosa facciamo, niente deve mai impedire alla nostra sorgente di scorrere.
Quante persone decidono di chiudersi agli altri non appena scoprono di essere state ingannate! Voi, non fatelo mai!

Prima, anche se venivate ingannati, per lo meno la vostra sorgente fluiva, ed eravate i primi a beneficiare dell'amore che zampillava in voi.

Non è così grave essere ingannati; la cosa più importante è essere abitati dall'amore. Allora, quali che
siano le delusioni, le amarezze e le prove, lasciate fluire la vostra sorgente: sarà questa a ridarvi la gioia, l'ispirazione e la forza."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Lasciamo scorrere la sorgente dell'Amore... - 5.0 out of 5 based on 2 votes

COSCIENZEINRETE MAGAZINE COMPIE 1 ANNO!

15 Aprile 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

CIR tantiauguriIl 15 aprile 2012 cominciava l'avventura del nostro magazine on-line. Coscienzeinrete Magazine è nato per contribuire alla circolazione di forme pensiero più coscienti e per diffondere un diverso punto di vista, in base al quale gli avvenimenti non vengono considerati solamente partendo da considerazioni di tipo materialista. Ma dal presupposto che la vita di ognuno di noi ha un senso profondo e positivo, e che tutto ciò che accade di "negativo", in realtà faccia parte del percorso formativo di quei miliardi di anime in viaggio che chiamiamo umanità.

 

COSCIENZEINRETE MAGAZINE COMPIE 1 ANNO! - 4.3 out of 5 based on 6 votes

L’Odio, antico trucco del potere. Da dissolvere consapevolmente con l’Amore

08 Aprile 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

odioamoremorteklimtE impressionante come sia facile far accettare qualsiasi cosa dopo aver infatuato una massa di persone lanciandola contro qualcuno. In Italia si è creato un nemico “casta”, ma non perchè fosse corrotta. Quello per certi oscuri poteri certo non è un problema...

Lo si è fatto solo per bloccare con campagne di odio le libere coscienze e per favorire una “supercasta” che quella casta ormai inutile ai suoi disegni mondialisti voleva eliminare…

I nazisti condizionarono un intero popolo con l'odio per gli ebrei, trasformandolo per qualche anno in una macchina di morte.

Non si scherza con l'uso dell'odio.

 

L’Odio, antico trucco del potere. Da dissolvere consapevolmente con l’Amore - 3.4 out of 5 based on 7 votes

Allegria, Gioia, Risate...

01 Aprile 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

risata"Esiste qualche differenza tra l'allegria e la gioia. L'allegria,
la si legge immediatamente su un volto. L'allegria è sorridente
e da essa si sprigiona qualcosa di leggero. La gioia viene da
regioni più profonde. Si può soffrire e al tempo stesso provare
gioia, perché attraverso quella sofferenza si sente che si è
giunti a capire qualcosa di essenziale. Ovviamente, la gioia
profonda può anche esprimersi attraverso l'allegria. Ecco
perché si può notare che molti saggi sono allegri. Quel che
essi hanno compreso li alleggerisce dai fardelli dell'esistenza.
Contrariamente a ciò che molti pensano, i saggi non sono né
tristi né pessimisti: i saggi sono allegri e, anche se sono
esposti alle sofferenze e alle prove, ridono.
Si sono studiati tutti i benefici della risata? “Ridere”
mantiene in noi la flessibilità. Ci fa diventare più leggeri e
ci spinge ad avanzare; ci rende anche più affettuosi. Chi sa
ridere, ama più degli altri, e impara meglio e più velocemente
degli altri."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Allegria, Gioia, Risate... - 3.8 out of 5 based on 4 votes

Cose che impari mentre l'aereo precipita

21 Marzo 2013 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

ric-eliasLa testimonianza di un sopravvissuto. Un video emozionante. Solo 5 minuti, ma di grande impatto.

 

Cose che impari mentre l'aereo precipita - 4.0 out of 5 based on 4 votes

Il dilemma Bergoglio: “santo prima di subito”?

19 Marzo 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

BergoglioParla bene, dice cose meravigliose…

Una grande capacità di comunicare in modo semplice forme pensiero buone ed importanti. La povertà della Chiesa e l’attenzione verso i poveri, lo spirito di servizio, verità bontà e bellezza, il Cristo al centro dell’attenzione e non la Chiesa, ecc.

Semplicità di modi e riduzione degli orpelli.

Questo piace molto, e crea entusiasmi.

Ma è sufficiente a giustificare questi entusiasmi?

Il dilemma Bergoglio: “santo prima di subito”? - 4.5 out of 5 based on 35 votes

Come cambiare il mondo in 5 passi

14 Marzo 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Spiritualità

CIR 5passi"Tutti abbiamo dei sogni.. tutti siamo convinti, nel profondo del nostro cuore, di avere qualche dote speciale, di poter influire in un modo particolare sul mondo, di poter toccare gli altri in un modo speciale, di poter cambiare il mondo in meglio. A un certo punto della nostra esistenza, tutti abbiamo avuto una visione della qualità di vita che vogliamo e meritiamo. Eppure, per molti di noi, questi sogni sono finiti sepolti sotto un mucchio di frustrazioni e di abitudini quotidiane, al punto che non facciamo più nessuno sforzo per tentare di realizzarli."  - Anthony Robbins

 

 

Come cambiare il mondo in 5 passi - 3.0 out of 5 based on 6 votes

Come servirsi del Santo d’Assisi

14 Marzo 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

francescoDalla predica agli uccellini al nome del Papa... una vecchia storia che si ripropone.

Il più grande medievalista della nostra epoca, Jacques Le Goff, in un importante libro su San Francesco, evidenzia quanto segue:

…“la sua predica agli uccelli, a proposito della quale ho cercato di dimostrare che non rappresentava proprio il momento idilliaco che si dice. Nauseato dalla curia, si rivolge agli uccelli dell' apocalisse e dice loro di attaccarla con i loro becchi. Siamo molto lontani dalla visione edulcorata, presentata in particolare da Giotto che ha dipinto un Francesco pronto a soddisfare la borghesia fiorentina, quindi tutto tranne che un rivoluzionario. Ora, Francesco detesta tutti coloro che detengono il potere temporale, in particolare i prelati, tanto piu' che in praelatum c' e' il prefisso prae, "al di sopra di, davanti a", prefisso di dominio.”

Ecco, il vizio di manipolare e strumentalizzare ai propri fini il grande Francesco non è cosa nuova da parte dei vertici della Chiesa. 

Ed ora abbiamo raggiunto il picco, con un gesuita che si fa chiamare Francesco I ….

Un santo rivoluzionario, mistico e di grande fama torna sempre utile in certi momenti, specialmente se morto e non in grado di dire la sua...

Noi preferiamo citare una sua bellissima frase,di buon auspicio in questa situazione:

"Un raggio di Sole è sufficiente per spazzare via molte ombre."

 

 

Come servirsi del Santo d’Assisi - 5.0 out of 5 based on 6 votes

Appesi al fumo di una stufa…

12 Marzo 2013 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Spiritualità

balconescritteFumata nera…. Fumata nera… e via così senza sapere nulla di quello che avviene dietro il portone della Sistina… fino alla fumata Bianca,

E la brava gente semplice del popolo cattolico dirà “Viva il Papa!”

Ha sempre fatto così, anche con il dissoluto Benedetto IX, con Papa Borgia, e perfino con Innocenzo III, feroce genocida dei Catari. “Viva il Papa !”, e tante speranze…


Appesi al fumo di una stufa… - 5.0 out of 5 based on 1 vote