Fausto Carotenuto

Fausto Carotenuto

URL del sito web:

ABRIGNANI,UN DEPUTATO DAL CUORE D'ORO

23 Dicembre 2014 Pubblicato in Politica

AbrignanoIgnazio aiuta tutti i bisognosi...
La moglie del latitante scajoliano Matacena – ricercato per Mafia - ha bisogno di un po' di denaro? Ignazio tira fuori ogni mese uno stipendio di tasca sua...
Il povero delinquente romano Macchi di Cellere vuole un carcere più comodo? Il suo sodale Mattia Denaro, vecchia conoscenza di Abrignani, chiama l'amico Onorevole Ignazio, che gli promette che si darà da fare... perché si tratta di una caso umano. Stava malissimo... Poi si è ripreso ed è stato arrestato insieme a Mattia Denaro, che Ignazio considera suo "personal trainer", per omicidio. Gente legata alle lotte tra bande criminali affaristiche romane.

ABRIGNANI,UN DEPUTATO DAL CUORE D'ORO - 4.6 out of 5 based on 7 votes

L’evoluzione della Coscienza umana costringe anche la Chiesa a farsi l’Esame di Coscienza

22 Dicembre 2014 Pubblicato in Spiritualità

bergoglioesame1Bene! Papa Bergoglio scopre che la Curia, il Governo della Chiesa, invece di fare di tutto per renderla “Unam et Sanctam” è un concentrato di abiezioni, egoismi, personalismi, loggette e congreghe, arrivismi, narcisismi, istinti predatori, passione per il denaro ed il lusso e vizi vari…

Finalmente la Chiesa si fa l’esame di coscienza. Chiunque lo avesse detto prima sarebbe stato tacciato di complottismo, malanimo e cattiveria congenita ispirata da Satana in persona.

Ma perché improvvisamente arriva il Papa gesuita e solleva questa rivoluzionaria onda moralizzatrice?

Per una serie di motivi molto importanti per il Papato e per la stessa sopravvivenza della bimillenaria Chiesa Cattolica.

L’evoluzione della Coscienza umana costringe anche la Chiesa a farsi l’Esame di Coscienza - 4.6 out of 5 based on 11 votes

TUTTI ZITTI: NON OSTACOLATE I MANOVRATORI!

17 Dicembre 2014 Pubblicato in Politica

CIR Rapporti IstituzionaliDue aspetti del regime che sta arrivando:

Giulietto Chiesa arrestato in un paese UE per non farlo parlare, per non ostacolare le politiche centrali... e il discorso di Napolitano, che vuole imporre a tutti, sindacati, minoranze, opposizioni e cittadini, di non parlare, di non esprimersi contro Renzi, per non ostacolare le politiche centrali....

TUTTI ZITTI: NON OSTACOLATE I MANOVRATORI! - 4.6 out of 5 based on 8 votes

Ale Hesselink: un grande Artista é tornato nella Casa del Cielo

08 Dicembre 2014 Pubblicato in Arte e Cultura

aleUn grande artista non è più tra noi nella dimensione materiale. Ma il suo grande cuore, la sua grande, buona, generosa, calda presenza umana è tutto intorno ai tanti che l’hanno conosciuto, apprezzato, stimato, amato.

Un vero artista, nel senso che condividevamo: un Essere Umano  alla ricerca dello Spirito, dell’Amore, degli ideali nell’Arte, nei colori, nei suoni, nelle forme, per poterli trasmettere agli altri. Per poter far vibrare le anime di tutti in una dimensione più elevata.

Queste le caratteristiche di un vero, grande artista come Ale Hesselink. Non certo quelle connesse al successo, al mercato, all’egoismo luciferico, alle emozioni basse, all’intellettualismo deteriore della nostra epoca povera di artisti veri.

Un artista rarissimo ai nostri giorni, prezioso per il suo impegno a far crescere gli altri invece del proprio ego. Un uomo “libero”, nella più alta accezione di questo termine tanto caro al suo amatissimo Rudolf Steiner. Un artista capace di mettersi al servizio della società invece che del proprio piccolo egoismo. Capace di rinunciare ai fragili riconoscimenti di una prassi mercantile completamente deviata, per rivolgersi a quanto di meraviglioso l’Arte può fare per sciogliere i complessi nodi della psiche umana.

 

Ale Hesselink: un grande Artista é tornato nella Casa del Cielo - 4.8 out of 5 based on 5 votes

Arresti a Roma: nessuno osa parlare del grande Convitato di Pietra

04 Dicembre 2014 Pubblicato in Politica

cardinali-spallePer quanto abbiamo cercato sui media… non ne abbiamo trovato alcuna traccia.

Eppure dietro al megascandalo romano c’è l’ombra di un potere, fortissimo a Roma – il più forte – del quale nessuno si azzarda a parlare: il Vaticano, da sempre decisivo in tutta quella che è la politica romana.

C’entra qualcosa? Come mai nessuno ne parla… nessuno fa alcuna connessione con gli arrestati o con il sistema di malaffare? Eppure riguarda un qualcosa, come gli appalti per l’immigrazione, i nomadi, ecc… nei quali le grandi organizzazioni guidate dal Vaticano sono coinvolte in modo massiccio.

E come si fa a dimenticare che l’ambiente dal quale viene il “sistema” Carminati è un ambiente per decenni alimentato, usato e protetto dalla CIA, dalla P2, ed in particolare da Andreotti e i suoi, come Vitalone ecc.. e che Andreotti doveva tutto il suo potere al fatto di essere un uomo di una certa importante corrente vaticana.

Arresti a Roma: nessuno osa parlare del grande Convitato di Pietra - 4.2 out of 5 based on 14 votes

Arresti a Roma: Bene! Ma perché proprio ora e prima no?

03 Dicembre 2014 Pubblicato in Politica

misteriromaDecine di arresti a Roma. Un circuito nero intorno all’ex sindaco Alemanno e ad ex terroristi. Improvvisamente la magistratura romana scopre che Roma era governata dal malaffare. E arresta i principali esponenti della manovalanza fascista che è servita a fare il terrorismo nero per conto della CIA, la banda della Magliana al servizio della P2 e della corrente nera vaticana, a fare da massa di manovra per la corrente andreottiana della DC, e quindi a gestire Roma anche politicamente con il sindaco Alemanno e con pezzi di PD.

“Improvvisamente” si scopre questa orribile rete di malaffare, quando invece fino ad ora la procura romana, quella che veniva definita “il porto delle nebbie”… non aveva mai scoperto niente. Anche di fronte all’evidenza dei fatti. Proteggendo questo sistema per decenni.

 

Arresti a Roma: Bene! Ma perché proprio ora e prima no? - 4.5 out of 5 based on 25 votes

Il Divide et Impera nel 5 Stelle: un disastro

28 Novembre 2014 Pubblicato in Politica

parl5stelleUn vero disastro morale dal punto di vista di chi guida il movimento. Ma l’emergere di belle personalità tra i giovani parlamentari.

Sì, per fortuna una parte del movimento c’è e non ha tradito gli impulsi etici sulla base dei quali era nato. Ma lotta per non soccombere ai giochi di potere interni ed alle vere intenzioni di chi ha favorito la nascita e lo sviluppo del 5stelle.

La vicenda delle ultime, ulteriori espulsioni è su tutti i giornali. Due deputati sono stati accusati di non aver versato nei conti 5stelle destinati ad operazioni condivise, il denaro previsto. A quanto pare non è vero, tanto che i deputati hanno pubblicato i versamenti. Ma queste ricevute non sarebbero state caricate sul sito 5stelle della camera. Oppure – questo qualcuno riferisce – il software era fatto in modo da poter essere “manovrato”, facendo risultare inadempienti quelli che non lo erano. Non sappiamo se è così, ma è sulla base di quel software, non delle ricevute, che i due sono stati espulsi "direttamente" da Grillo. Senza una decisione dell'Assemblea dei Parlamentari, come previsto dal regolamento. Ma con il passaggio risibile del voto di approvazione sul blog da parte degli iscritti. Lui ha presentato la vicenda dicendo, in pratica.. qui abbiamo dei disonesti, ve lo dico io, li volete espellere? E naturalmente la maggioranza ha detto sì.

E perché ha fatto così Grillo?

Il Divide et Impera nel 5 Stelle: un disastro - 5.0 out of 5 based on 7 votes

Cosa ci dice questa farsa elettorale regionale?

24 Novembre 2014 Pubblicato in Politica

tempestaperfettaChe purtroppo sta andando tutto come previsto dopo le elezioni politiche del 2013. La "tempesta perfetta" organizzata dai poteri oscuri sta funzionando bene, purtroppo.
Pochissimi sono andati a votare: sia in Calabria che in Emilia Romagna la gente non ne può più di questo Stato manigoldo, di questa politica predatoria, affamatrice, che non risponde ai cittadini ma chiaramente a oscuri poteri contrari alle coscienze della gente.
Ma per quei poteri va bene cosí: basta organizzare delle formazioni politiche sostenute da gente motivata per qualche motivo promosso dai media di regime... Ed è fatta. Meglio i pochi voti fedeli ai partiti che hai creato, che quelli degli altri, quelli più attenti... quelli tutto sommato è meglio che non votino...

Cosa ci dice questa farsa elettorale regionale? - 5.0 out of 5 based on 7 votes

Perchè Al Baghdadi dice che vuole conquistare Roma?

14 Novembre 2014 Pubblicato in Politica

albaghdadiarenascrittePerché se no non lo pagano…

No, non è una battuta. In sintesi le corse stanno proprio così. La guerra mondiale tra Islam e cristianità è stata inventata da oscure menti occidentali per terrorizzare le masse occidentali. Per tenerle in emergenza e far loro accettare limitazioni della libertà ed enormi spese per apparati militari, di controllo e di servizi di sicurezza. I quali non servono che marginalmente a fare la guerra ai forsennati islamici, mentre in effetti la loro vera funzione è quella di controllare e tenere sotto scacco proprio noi. Proprio le tante coscienze in risveglio ed alla ricerca della libertà. Mantenere e sviluppare un clima di odio ostacola la crescita delle coscienze che sono naturalmente alla ricerca del bene, di una buona economia, di un buon governo, e in questo modo pongono una grave minaccia al dominio di antichissimi poteri di controllo sui governi del mondo e sulle coscienze.

Prima hanno detto che il califfo era morto, e ora che l’attenzione è al massimo, lo fanno risorgere per dire che lo stato islamico si sta estendendo a Libia, Yemen, Egitto, Arabia Saudita e Algeria, ma soprattutto che vuole conquistare Roma. Indicando l’archetipo del loro nemico: il cristianesimo.

Perchè Al Baghdadi dice che vuole conquistare Roma? - 4.7 out of 5 based on 12 votes

L'AQUILA TUTTI ASSOLTI: VERGOGNA

11 Novembre 2014 Pubblicato in Politica
aquilasentenzaSCAJOLA - CUCCHI - L'AQUILA
LA PROTERVIA DELL'ABUSO DI STATO IMPUNITO
 
Una ennesima mazzata sulla brava gente aquilana...
I grandi scienziati che lavorano per il potere avevano detto agli aquilani  che potevano stare tranquilli nelle loro case. E poi invece il grande terremoto, 309 morti, una cittá distrutta.
Ma un giudice aveva avuto il coraggio di condannare in primo grado i componenti della Commissione Grandi Rischi. Che più che la scienza e la gente comune avevano servito le brame politiche di Bertolaso.

 

 
L'AQUILA TUTTI ASSOLTI: VERGOGNA - 5.0 out of 5 based on 2 votes