Fausto Carotenuto

Fausto Carotenuto

URL del sito web:

Cosa starà facendo ora Licio Gelli?

16 Dicembre 2015 Pubblicato in Politica

gelliQuesto ci ha chiesto oggi un nostro amico. Licio Gelli è morto di vecchiaia, a 96 anni. Qualche anno dopo i suoi cari amici e sodali Andreotti e Cossiga.

Varcata la soglia della morte, dopo un primo periodo di buio totale, dovuto al non aver conosciuto sulla Terra il senso vero della Vita, che è amare, comincerà a trovarsi di fronte una serio problema: la Verità.

Sì il Mondo Spirituale, con affetto ma grande fermezza, lo metterà di fronte a quello che lui ha veramente fatto nel corso della vita. Lo metterà di fronte a quanto non ha amato e a quanto ha fatto di male intorno a lui, inseguendo le fole dell’ego, del potere e le seduzioni delle spiritualità oscure. Questa la verità della vita di ognuno di noi.

E lo farà facendogli incontrare le sue vittime, facendogli patire, una ad una, le loro sofferenze.

Quanta gente è stata vittima delle sue trame per conto dei poteri di manipolazione? Quanto hanno sofferto?

Ora se ne renderà amaramente conto.

 

Cosa starà facendo ora Licio Gelli? - 4.7 out of 5 based on 10 votes

Elezioni in Francia: tra odio e paura, vince la PAURA

14 Dicembre 2015 Pubblicato in Politica

republique francaise

L’ondata terroristica lanciata in Francia dai poteri di manipolazione ottiene i suoi effetti sul quadro politico.

Al ballottaggio la destra di Marine Le Pen era diventato il primo partito. Il partito dell’ODIO per il diverso.

L’onda di crescita della compagine fascistoide aveva obbligato tutti gli altri partiti ad una ammucchiata di partiti di centro e sinistra: il partito della PAURA della possibile svolta fascista con la Le Pen.

Nel secondo turno di ieri, quello del risultato definitivo, la destra dell’ODIO non ha vinto in nessun dipartimento, perché l’ammucchiata centro-sinistra della PAURA ha prevalso.

E’ andata bene o male ai poteri di manipolazione euromondialisti?

 

Elezioni in Francia: tra odio e paura, vince la PAURA - 3.4 out of 5 based on 5 votes

Abbattuto dai turchi un jet russo: UNA PERICOLOSISSIMA SPIRALE INDOTTA

24 Novembre 2015 Pubblicato in Politica

scacchiscritteE’ vero, il jet Sukhoi russo ha violato per ben 17 secondi (secondo Ankara) lo spazio aereo turco, ma è stato abbattuto in Siria dagli F16 di Ankara.

E’ vero forse che è passato sopra un pezzetto di territorio turco, ma non si dirigeva a bombardare Ankara o le posizioni militari o le città turche, e quindi la risposta turca appare comunque incredibilmente sproporzionata.

Un omicidio a freddo.

 tracciaradar

Ecco il percorso del jet russo secondo le fonti ufficiali turche

 

 

E’ anche vero che i russi da settimane volano sul confine e pare che spesso si siano “allargati” a provocare la risposta dell’aviazione turca. E che non c’era bisogno di fare questo, se non per esercitare pressione, per affermare in modo pesante il ruolo di forza di una grande potenza militare a livello globale. Per affermare che, ora che ci sono loro, i turchi dovevano stare attenti ad aiutare la minoranza turca in Siria impegnata nella ribellione contro Assad. E non dovevano interferire con i bombardamenti russi sui “turcomanni” siriani.

Ma certamente entrambi i governi, sia Erdogan che Putin, partecipano al gioco di aumentare la tensione. In un intreccio di interessi nazionalistici contrastanti e manipolazioni oscure che vanno invece nella stessa direzione..

 

Abbattuto dai turchi un jet russo: UNA PERICOLOSISSIMA SPIRALE INDOTTA - 4.5 out of 5 based on 15 votes

ISIS: QUANDO SI E’ TRASCINATI DALLA PAURA E DALL’ODIO, L’ETICA VIENE TROPPO FACILMENTE MESSA DA PARTE

19 Novembre 2015 Pubblicato in Politica

fondoviolascritteE’ proprio il risultato che i poteri anticoscienza vogliono ottenere con le operazioni di manipolazione  del tipo ISIS.

E purtroppo la maggior parte delle persone ancora ci casca, annebbiata da una vita troppo materialista o falsamente spirituale.

Ma non perdiamo le speranze: una parte della gente, minoritaria ma importante, non si lascia trascinare dai sentimenti bassi indotti dal potere. E questa parte di “risvegliandi” crescerà ulteriormente a seguito delle nefandezze che vedremo compiere dal potere con la scusa dell’ISIS.

A conferma di questo persino in televisione – inatteso tra tanto lerciume -  un discorso etico, profondo, che emerge dalla bocca di un comico. "Un cretin totalment brancolant dans la nuit", come si definisce Crozza. Una rara luce del cuore – diciamo noi - nel buio delle coscienze impaurite, arrabbiate, guidate da servi e sciacalli del potere.

crozza1Sì un comico – con tutte le limitazioni di un messaggio televisivo – mostra intelligenza e cuore, mentre la gente è trascinata da mille ansie indotte dagli stessi poteri che hanno costruito, scatenato e protetto le azioni dell’ISIS. Azioni capaci di trasformare gente “normale” ma dormiente, in masse odianti imbambolate capaci di giustificare ora qualsiasi nefandezza dei poteri di manipolazione.

E’ dura per l’umanità uscire dal sonno… Spesso solo il dolore causato dalle conseguenze del sonno riesce a risvegliare le coscienze.

ISIS: QUANDO SI E’ TRASCINATI DALLA PAURA E DALL’ODIO, L’ETICA VIENE TROPPO FACILMENTE MESSA DA PARTE - 5.0 out of 5 based on 7 votes

Dalla Paura del Terrorismo parte l’Onda dell’Odio e della Guerra. Cosa e chi c’è dietro?

17 Novembre 2015 Pubblicato in Politica

ODIOAMORETutto il Parlamento francese in piedi canta la Marsigliese in nome della Paura, della Rabbia e dell’Odio.

Bella la Marsigliese, ma ieri aveva il sapore amaro di un barbaro Inno alla Guerra.

Quel Parlamento che canta ha già accettato senza fiatare e senza votare, in nome del popolo francese, quello che il ducettino Hollande ha enunciato: una modifica della Costituzione in senso emergenziale, che assegnerà ulteriori poteri al Presidente. Ha anche accettato cantando e senza fiatare che la Francia è già in guerra e chiederà subito a tutta l’Europa di farlo.

In nome di quali principi lo ha fatto? Si è richiamato ai sacri principi ideali Liberté Egalité Fraternité?

No lo ha fatto in nome delle bombe e dell’emotività emergenziale indotta dalle fratellanze anticoscienza che dirigono sia i governi, i servizi, la finanza e i media occidentali che i terroristi mediorentali.

E’ impressionante come sia facile far accettare qualsiasi cosa dopo aver impaurito una massa di persone ed aver suscitato odio e rabbia.

 

Dalla Paura del Terrorismo parte l’Onda dell’Odio e della Guerra. Cosa e chi c’è dietro? - 4.7 out of 5 based on 14 votes

DOBBIAMO DIFENDERCI DALL'ISIS O DAI NOSTRI GOVERNANTI E DAI NOSTRI MEDIA?

16 Novembre 2015 Pubblicato in Politica

parigibruciaCOME DIFENDERSI DALL’ISIS ?

NON FACENDO LA GUERRA, MA SMONTANDOLA

NON ODIANDO, MA DIFENDENDOSI DAI MEDIA DEL POTERE

E DAI NOSTRI GOVERNANTI.

Chi ha creato l’ISIS, lo ha fatto per fondare le basi della espansione della Terza Guerra Mondiale: quella Islam-Occidente e quella all’interno dell’Islam.

Il fatto è che chi ha creato l’ISIS dirige anche i poteri di manipolazione che sono dietro i governi occidentali.

I grandi poteri anti-coscienza hanno creato, come stiamo scrivendo da anni, le basi, i presupposti e le linee di azione del nuovo conflitto mondiale. Ed ora stanno attuando il piano con decisione, ferocia, sangue freddo ed assoluta mancanza di scrupoli.

Ora la loro creatura ISIS sta portando il terrore in Occidente, con particolare forza verso la Francia, la grande nazione che è più facile infiammare all’intervento militare.

Come è possibile che lo strumento ISIS si muova con grande cura per scatenare una guerra mondiale contro di sé? Già questo non avrebbe senso se l’ISIS non fosse uno strumento di altri poteri, IL CUI SCOPO E’ FARE LA GUERRA, non mantenere la pace.

 

DOBBIAMO DIFENDERCI DALL'ISIS O DAI NOSTRI GOVERNANTI E DAI NOSTRI MEDIA? - 4.7 out of 5 based on 17 votes

MARINO KO. Dopo la fase del COMPROMESSO dilagano i CONQUISTADORES

31 Ottobre 2015 Pubblicato in Politica

marinokoEcco, l'operazione romana è andata in porto. 

Marino KO e i sepolcri imbiancati esultano, di qua e di là dal Tevere.

Una volta tanto ha ragione Travaglio nel chiedersi come mai la Curia romana ha premuto tutti i giorni per fare le pulci a Marino su quattro stupidaggini, mentre per decenni è stata in silenzio durante il vero e proprio orribile "Sacco di Roma".

La risposta è semplice. "Perchè lo dirigeva...". Ma lo dirigeva una corrente curiale molto diversa da quella che comanda ora sotto il papato dei gesuiti.

Contenti anche i "magnaccioni" dei vecchi poteri di controllo politico-malavitosi-opusdeisti, che  pensano di tornare a comandare a Roma. Poveri illusi... avranno amarissime sorprese.

Ed ora fase due: si comincia con un prefetto fedelissimo. Che con gli enormi poteri commissariali e senza il contraddittorio politico del Consiglio Comunale farà un ulteriore importante passo nel consegnare Roma al nuovo potere, che non vuole più stare in condominio con il vecchio.

L'emergenza del Giubileo giustificherà qualsiasi operazione, ben al di là dell'ordinaria amministrazione che competerebbe ad un Commissario governativo.

Il Giubileo come una emergenza guerra o il terrorismo: utilizzabile per mille scorciatoie del potere.

 

MARINO KO. Dopo la fase del COMPROMESSO dilagano i CONQUISTADORES - 4.4 out of 5 based on 10 votes

Perché hanno fatto fuori il sindaco Marino ?

12 Ottobre 2015 Pubblicato in Politica

marinoDIMISSIONICertamente non per i motivi che sono su tutti i giornali, ma per qualcosa di profondamente diverso.

 

Come sempre sui media assistiamo ad un falso teatrino, che tende a dividere l’opinione pubblica in due tesi contrapposte:

1 tesi: “Marino è un ladruncolo, un fannullone vacanziero, un incompetente, e Roma affonda nelle sue mani. Ora che c’è il Giubileo non è possibile che sia lui a guidare Roma”. Ma, a pensarci bene, in Italia ladroni ed incompetenti ben più forti hanno fatto non solo il sindaco, ma anche il capo del governo per anni, senza attacchi del Papa e senza che si sia riusciti a fargli dare le dimissioni. Ha ragione l’acuto Gramellini, quando si dice ironicamente soddisfatto perché ormai siamo finalmente diventati un paese scandinavo, dove per uno scontrino irregolare si viene espulsi dalla politica, e quindi questo scandalo Marino è il segno che d’ora in poi la corruzione in Italia è finita… E’ chiarissimo, direi lapalissiano che la vera causa dell’attacco a Marino non sono gli scontrini del ristorante, che sono solo una scusa.

Perché hanno fatto fuori il sindaco Marino ? - 4.7 out of 5 based on 30 votes

MIGRANTI: PERCHE’ QUALCUNO STA SUSCITANDO UN FRONTE DELL’ODIO E UNO DELLA COMPASSIONE

03 Settembre 2015 Pubblicato in Politica

odioamoremorteklimtE' impressionante come sia facile far accettare qualsiasi cosa dopo aver infatuato una massa di persone lanciandola contro qualcuno. In Italia si è creato nel recente passato un nemico “casta”, ma non perchè fosse corrotta. Quello per certi oscuri poteri certo non era il problema... Lo si è fatto solo per bloccare con campagne di odio le libere coscienze e per favorire una “supercasta” che quella casta ormai inutile ai suoi disegni mondialisti voleva eliminare…

I nazisti condizionarono un intero popolo con l'odio per gli ebrei, trasformandolo per qualche anno in una macchina di morte.

Fatta fuori una certa casta loro nemica, sia in Italia e in Europa che in Vaticano, il gruppo vincente gesuita-massonico si è aggiudicato Presidenza del Consiglio, Presidenza della Repubblica, maggioranze parlamentari blindate, buona parte delle finte opposizioni, guida della BCE e della Unione Europea, Presidenza Usa e – last but not the least – il Papato.

Con questi ed altri strumenti come i grandi media e altri strumenti di manovra del tutto inconfessabili, questo potere occulto continua a suonare la sirena dell’odio e dell'emergenza...

 

MIGRANTI: PERCHE’ QUALCUNO STA SUSCITANDO UN FRONTE DELL’ODIO E UNO DELLA COMPASSIONE - 4.5 out of 5 based on 15 votes

70 anni da Hiroshima: quei criminali impuniti oggi governano il mondo

06 Agosto 2015 Pubblicato in Politica

hiroshima childOggi settant’anni da Hiroshima. La bomba nucleare sganciata il 6 agosto 1945 da governanti americani al soldo di oscuri poteri anticoscienza ed antiumani.

Dopo tre giorni colpirono anche la città di Nagasaki.

In tutto uccisero circa 280.000 innocenti, per non parlare delle centinaia di migliaia che morirono negli anni successivi per gli effetti delle radiazioni.

Nessuno è stato processato per questo orrendo ed inutile crimine

Dissero che era l’unico modo per fermare la guerra, ma non è vero.

 

 

70 anni da Hiroshima: quei criminali impuniti oggi governano il mondo - 4.3 out of 5 based on 13 votes