La nostra coscienza è più forte del terrorismo mediatico. Usiamola!

buddhaPerchè é capace anche di nutrirsene utilmente.

E' come quando impari a meditare… : dopo un po' ti piace farlo anche in mezzo alla confusione, al rumore.

Anche in metropolitana, anche in mezzo ad una piazza affollata e vociante…

Proprio perché ti rendi conto e senti bene che non ti disturba più. In qualche modo ti rafforza, dandoti conferma del progresso che hai compiuto.

Ecco, la coscienza che cresce ad un certo punto si nutre anche del rumore, anche di quello della strategia della tensione della crisi che vuole terrorizzarci.

Invece di andare in ansia si rassicura. Si sente a suo agio.

Perché ha scoperto che....  ( continua a leggere in basso)


 

 

 

 

meditazionemetro

Perché ha scoperto che, se affrontato con consapevolezza, il gioco dei poteri di manipolazione finisce per aiutare sempre più persone a risvegliarsi e a rafforzarsi.

Anzi, serve proprio a quello.

Va tutto bene, va tutto benissimo, ma ad una sola condizione:

che facciamo la nostra parte nel risvegliarci e nell’aiutare chi è intorno a noi a liberarsi progressivamente da ogni condizionamento…

E allora il terrorismo dei media, ispirato da poteri oscuri per soggiogarci, tenerci in emergenza e quindi più malleabili e addormentati, diventa strumento di crescita e di forza interiore.

felicità

Vota questo articolo
(23 Voti)
La nostra coscienza è più forte del terrorismo mediatico. Usiamola! - 4.8 out of 5 based on 23 votes