Politica

Fischi al Papa e a Napolitano

26 Giugno 2012 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Politica

Ieri sera grande concerto per raccoglere fondi per i terremotati dell'Emilia. Tutto bene, benissimo, anche se dopo aver letto "Spiriti", di Stefano Benni, c'è sempre un pizzico di dubbio sulle reali motivazioni di chi organizza e chi partecipa. Ma non è questo il punto, sicuramente ieri le motivazioni erano giuste, ed il risultato certamente ottimo per le persone colpite dal sisma. Quello che ha distinto la serata, però, è stato quello che definisco un segno di risveglio: quando Fabrizio Frizzi, presentatore della serata, ha nominato il Papa e Napolitano, il pubblico ha risposto con una bordata di fischi. Non ricordo occasioni in cui questi personaggi siano stati fischiati così sonoramente, da così tanta gente in un'occasione pubblica. Evidentemente la corda è stata tirata un po' troppo. In molti, anche tra i giovani, cominciano a vedere le incongruenze di certi personaggi. La nostra speranza è che chi ha fischiato 

51 vittima militare italiana in Afghanistan. I sepolcri imbiancati

25 Giugno 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

paraCosa dicono seduti nelle loro comode poltrone?

Dal Quirinale: «Appresa con profonda commozione la notizia del tragico attentato in cui ha oggi perso la vita un carabiniere e altri due sono rimasti gravemente feriti, mentre svolgevano i propri compiti operativi nella missione internazionale Isaf in Afghanistan, esprime i suoi sentimenti di solidale partecipazione al dolore dei famigliari del caduto, rendendosi interprete del profondo cordoglio del Paese».

Maroni contro Formigoni: ma da che parte sta? Da quella di chi vince, ovviamente…

25 Giugno 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

maroniscopaMaroni fa capire che potrebbe togliere il supporto della Lega ad un Formigoni in piena tempesta. Facendolo cadere.Maroni non ha più come punti di riferimento, diremmo di obbedienza, i verici della Lega

Il grido dei poveri sulle strade di Rio

24 Giugno 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

alex zanotelli 2Un'altra pagina del diario di viaggio di Alex Zanotelli, ora in Brasile per partecipare al summit alternativo, quello dei "poveri", a Rio de Janeiro.






Il presidente dell'Uruguay parla d'amore

24 Giugno 2012 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Politica

Il presidente dell uruguay parla damore1Nel suo discorso alla conferenza di Rio +20, Josè Mujica, presidente dell'Uruguay, ha attaccato il modello di sviluppo della società dei consumi, dichiarando che lo sviluppo non può essere semplicemente economico. Che non c'è peggior povero di colui che desidera beni materiali all'infinito. Che lo scopo ultimo dello sviluppo è la felicità umana, e comprende lo sviluppo e l'appagamento delle necessità spirituali e d'amore.

Morsi Presidente: un Islam oscuro mette le mani sull’Egitto. E Toth che fa?

24 Giugno 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Politica

isideCon il 51% dei voti e la benedizione di Obama i Fratelli Musulmani si impossessano della presidenza della repubblica. L’islamista Mohamed Morsi sale alla carica che fu di Mubarak.

Prosegue inarrestabile la campagna dei poteri di manipolazione che stanno trasformando i regimi laici arabi in regimi governati da islamisti radicali. Per alimentare un fronte di nemici dell’occidente che sia credibile e pericoloso. Tale da giustificare il mantenimento ed il rafforzamento degli apparati militari e dei servizi segreti occidentali. Che con la fine dell’URSS e del Patto di Varsavia avevano cessato il loro ruolo.

Vicenda Formigoni: sta per crollare il regno lombardo della destra piduista-vaticana.

24 Giugno 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Politica

formigonitristeLa grande potenza economico-politica della Lombardia era da anni nelle mani di una consociazione di ambienti piduisti, ex socialisti, ex democristiani di destra, berlusconiani, leghisti. Il tutto cementato dalla travolgente onnipresenza “militare” di Comunione e Liberazione e della sua multiforme e potente Compagnia delle Opere.

Il fronte gesuitico-massonico, avversario tradizionale ed ora vincente su tutti i fronti mondiali, europei, vaticani ed italiani, sta menando gli ultimi fendenti a questo complesso di affari e di influenze politiche, che rischia di crollare in poche settimane.

E’ il momento di introdurre le forme pensiero di una politica cosciente. Vogliamo il meglio!

24 Giugno 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Politica

gerusalemmeceleste2Stiamo assistendo al disfacimento del sistema di controllo politico precedente  E siamo e saremo sottoposti ad una serie di forti pressioni e di offerte per appoggiare formule, movimenti e partiti nuovi o seminuovi. Come dobbiamo regolarci? Come capire dove orientarci?

In passato ci hanno abbondantemente imbrogliato e manipolato. Tenteranno di farlo anche per il futuro. Ma le coscienze dell'onda di risveglio sono cresciute,e sono meno manipolabili. Maggiore consapevolezza ed una sana spinta del cuore ci aiuteranno.

Un trafficante di stupefacenti a capo del ROS?

20 Giugno 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

Ganzer1Giampaolo Ganzer, condannato in primo grado per traffico di stupefacenti, è a capo del ROS. Ok, siamo in Italia: verrà assolto in secondo grado o in cassazione. Ma che credibilità può avere questa figura? Che credibilità ha il processo in se? Normalmente gli imputati che hanno la possibilità di inquinare le prove, o alterare le procedure in qualche modo, vengono tenuti in prigione come misura cautelare. Secondo noi il capo del Reparto Operativo Speciale dei Carabinieri ha una capacità d'inquinare, ricattare e fare pressioni varie simile a quella del capo dell' AISE ed AISI. Insomma, un personaggio così, se indagato, e soprattutto se condannato in primo grado, dovrebbe stare in galera. Invece arresta "pericolosissimi" anarchici. L'articolo è di Riccardo Arena

Un Senato impaurito manda Lusi in galera. Quanta nebbia…

20 Giugno 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Politica

lusiIl signor LUSI è da ieri sera in prigione, a Rebibbia. Il sistema dei partiti, impaurito dalla piazza, ha deciso di non rischiare l’ulteriore accusa di salvare i propri uomini dalle comuni malefatte. E così il Senato ha votato in favore dell’arresto dell’ex tesoriere della ex Margherita dell’ex sindaco di Roma Rutelli, ex radicale, ed ex faccia credibile. Non ha votato contro per una questione morale, ma per difendersi dalle bordate dell’ "antipolitica", che hanno ridotto al lumicino le preferenze dei partiti tradizionali e fatto crescere in modo esponenziale Grillo ed astensionisti. A questo si sono aggiunte vendette personali e di corrente, opportunismi… Tutto… tutto tranne che motivazioni di tipo etico.

Risultati del G20 messicano: l’Italia si fa sentire… ma quale Italia?

19 Giugno 2012 Scritto da Fausto Carotenuto
Pubblicato in Politica

Messico2012Il G20 messicano si è concluso ieri con una ricapitalizzazione enorme del grande strozzino centrale, il Fondo Monetario Internazionale, che così avrà maggiori strumenti a disposizione per sfruttare la crisi allo scopo di schiavizzare e condizionare Stati in giro per il mondo.

Ma la proposta più forte, ed un certo protagonismo, vengono proprio dall’Italia. Che propone per bocca di Monti di far acquistare dal fondo salva-stati, il cosiddetto Efsf, i titoli pubblici dei paesi deboli di Eurolandia, strangolati da uno spread troppo alto, "abnorme", come lo definisce il presidente del Consiglio.

I Greci cedono alle pressioni europee e votano per il commissariamento.

17 Giugno 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

grecia"Nuova Democrazia e Pasok hanno i numeri per governare"
Ue: aiuteremo la Grecia - Casa Bianca: fate presto a formare un governo.

Egitto: "Devono raccogliere le proprie cose e andarsene"

17 Giugno 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

egittoislam1Così dicono ora i fratelli Musulmani egiziani parlando dei militari che vogliono sciogliere il Parlamento ed assumere il potere legislativo e di bilancio fino a nuove elezioni.

La mossa dei militari segue un pronunciamento della corte costituzionale che ha dichiarato nulle le elezioni parlamentari precedenti che avevano consegnato agli islamici una fortissima maggioranza.

La pericolosa polarizzazione continua...

Francia: Il partito socialista conquista la maggioranza assoluta. Accelerazione verso Eurolandia.

17 Giugno 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

francia3Una maggioranza forte per i socialisti nel nuovo parlamento. Questo consentirà loro di non avere eccessivi condizionamenti nella corsa a portare la Francia dentro il superstato europeo. I governanti francesi, discepoli di una serie di personaggi che hanno alacremente lavorato alla centralizzazione europea, ora sembrano avere meno ostacoli.

La triplice tenaglia

16 Giugno 2012 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Politica


la triplice tenaglia4Ovvero, come creare un nemico che non c'è, tenere a bada i moderati europei, farsi aiutare dagli americani, e puntare dritto all'oligarchia.

Tesoro, mettiti il braccialetto…

15 Giugno 2012 Scritto da Piero Cammerinesi
Pubblicato in Politica

Tesoro mettiti il braccialetto3di Piero Cammerinesi (corrispondente di Coscienzeinrete Magazine dagli USA) Fantascienza o incubo? I nuovi orizzonti della scienza qui negli USA sembrano sempre più emulare i film dell’orrore… 

Gli italiani e i rom, un rapporto difficile

14 Giugno 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

gli italiani e i rom1Un articolo di Marco Orlando. L'Italia tarda ancora ad introdurre le misure d'integrazione ormai adottate da molti altri popoli. Anche se non ci piace affatto la struttura antidemocratica dell'Unione Europea, ci sono molti uffici che si preoccupano di stabilire regole per una convivenza civile con tutti. I soliti due pesi e due misure all'italiana: da una parte ci affanniamo a svendere gli ori di famiglia per diventare parte del reich europeo,  dall'altra ce ne freghiamo delle politiche d'integrazione. E se facessimo il contrario?

Egitto: la situazione si complica e prelude ad una drammatizzazone degli eventi.

14 Giugno 2012 Scritto da Redazione
Pubblicato in Politica

egitosanfrancescoCon una mossa a sorpresa. la Corte Costituzionale egiziana ha praticamente annullato il risultato delle elezioni Palamentari che avevano dato una larghissima maggioranza agli Islamici nel parlamento egiziano. Si tratta di una sentenza articolata, che in sostanza dichiara illegittima una legislazione d’emergenza che impediva ai seguaci di Mubarak di presentarsi ad elezioni e di rientrare in politica. Ora tutto da rifare...