Papa Bergoglio dopo un anno: "era già tutto previsto..."

14 Marzo 2014
Pubblicato in Politica

bergogliookSiamo ad un anno dall’elezione al soglio di Pietro di Papa Bergoglio. Ora è tempo di un primo bilancio.

Non ci sembra ci siano sostanziali sorprese rispetto a quanto previsto. Il complotto gesuita per afferrare il soglio di Pietro ha funzionato, i nemici vengono sbaragliati giorno per giorno, sia in Vaticano che in Italia, e le parole del Papa sono andate nella direzione di presentare una volto nuovo della Chiesa, più presentabile, pur di preservarne il principio di autorità ed il potere.

Un mix di elementi autenticamente positivi e negativi. Tutti sempre comunque positivi se ci stimolano a tenere desta la nostra libera coscienza e a non addormentarci ai messaggi seducenti del potere.Un potere che comunque non ci ama, ma che ha necessariamente a che fare, per continuare a condizionarci, con il risveglio in corso delle nostre coscienze.

E non è cosa facile...

Noi vi riproponiamo parte degli articoli che scrivemmo un anno fa, che ci sembra descrivano piuttosto bene quello che è successo dopo.

Voi cosa ne pensate? I commenti si possono fare sul facebook di Coscienzeinrete.

 

 

 

Bergoglio, lo IOR e i gay in vaticano: la scure dei gesuiti

11 Giugno 2013
Pubblicato in Politica

CIR bergoglio1SCRITTEProsegue l’azione forte e determinata di papa Bergoglio contro le altre correnti vaticane.

Le sue frasi “San Pietro non aveva conto in Banca” e l‘altra “c’è corruzione nella Curia… e una lobby gay”, sono molto forti.

E illustrano l’intenzione di colpire i punti deboli e di potere del vecchio apparato.


Che bello: finalmente il risveglio delle coscienze detta l’agenda al potere!

16 Marzo 2013
Pubblicato in Politica

roseUna bellissima giornata quella di Sabato 16 marzo. In poche ore è risultato evidente come, nonostante la cappa oscura dei poteri internazionali che grava sul nostro Paese, il risveglio delle coscienze sia comunque talmente vivo e forte da essere condizionante.

Quattro buone notizie tutte insieme:

-          Eletta alla Presidenza della Camera una donna che ha testimoniato nella sua vita l’attenzione operosa per i poveri e per i diseredati.

-          Eletto alla Presidenza del Senato un procuratore che ha vissuto una vita di lotta alla mafia, sulla scia ideale dei grandi magistrati sicilliani

-          Un manipolo di grillini, guidati dalla propria coscienza, evade dalla riserva indiana nella quale qualcuno pensava di averli ingabbiati e aiuta a fare qualcosa di buono per il Paese.

-          L’arcigno ordine dei gesuiti, pur di mantenere il potere, è costretto attraverso il proprio Papa a chiedere una Chiesa povera per i poveri.

Non è poco. E visto che spendiamo tante parole per segnalare quello che ogni giorno si muove per ostacolare la coscienza, oggi vogliamo con grande piacere sottolineare il buono che è emerso ieri in modo evidente.

Habemus Papam: i gesuiti al potere

12 Marzo 2013
Pubblicato in Politica

bergoglio2Eletto Papa il gesuita Bergoglio. La Compagnia di Gesù agguanta il Soglio di Pietro.

Ora i gesuiti hanno in mano praticamente quasi tutto. Si completa un vero e proprio risiko del fronte gesuita-massonico a livello mondiale. Sono dalla loro parte il nuovo Papa, Obama, Draghi della BCE, il Presidente europeo Van Rompuy, il presidente del Consiglio Italiano Monti, e tanti altri... Nelle loro mani gran parte della finanza internazionale. Centinaia di università e di centri di ricerca.

Il conclave è stato brevissimo. Era già tutto deciso. I gesuiti avevano già sostanzialmente distrutto le altre correnti durante il papato di Ratzinger.

Appesi al fumo di una stufa…

12 Marzo 2013
Pubblicato in Spiritualità

balconescritteFumata nera…. Fumata nera… e via così senza sapere nulla di quello che avviene dietro il portone della Sistina… fino alla fumata Bianca,

E la brava gente semplice del popolo cattolico dirà “Viva il Papa!”

Ha sempre fatto così, anche con il dissoluto Benedetto IX, con Papa Borgia, e perfino con Innocenzo III, feroce genocida dei Catari. “Viva il Papa !”, e tante speranze…


Cum clave: chiusi dentro…. A fare cosa?

10 Marzo 2013
Pubblicato in Spiritualità

conclaveSperiamo a fare qualcosa di buono.

A poche ore dall’inizio del conclave per l’elezione del Papa del Cattolicesimo, ogni mossa dei cardinali viene seguita dalla stampa. I toni sono quelli del gran premio automobilistico, con i cardinali considerati alla stregua di rosse macchine sportive. E chi vince diventa Papa! Vengono descritte le cordate, le squadre, i possibili accordi… o complotti. Chi è in “pole position”, chi ha il motore o la squadra migliore. E c’è perfino qualche cardinale che vuole convincerci del fatto che durante il conclave non si fa altro che pregare e votare, e non ci sono intrighi e complotti… Il che è talmente incredibile che non fa che confermare che l’atmosfera, la lotta tra le correnti è pienamente in corso. Singolare che le reti televisive più “sensibili” a certe guide massoniche abbiano nell’ultimo anno prodotto e trasmesso (con grande dispendio di mezzi) ben due serie televisive sui Borgia. Una delle quali in questi giorni. Tutte e due incentrate proprio sulla vicenda della enorme corruzione, degli omicidi e degli intrighi di un Conclave.


Chi ha “indebolito l’anima” del Papa?

11 Febbraio 2013
Pubblicato in Politica

papadeboleCerto non fa un gran bella figura… la gente è perplessa. Come... fino ad oggi un Papa muore Papa… anche a costo di stare sulla croce della sofferenza fino alla morte. Perché l’investitura papale comporta una sorta di santificazione che è immortale. Non è un burocrate, nella visione cattolica. E’ il Vicario di Cristo. E Cristo l’amaro calice della sofferenza fisica lo ha bevuto fino in fondo. “Dalla Croce” non si scende. Questo ha rimarcato con evidente disapprovazione il cardinale di Varsavia, ex segretario di Giovanni Paolo II.

Dal Papa ci si aspetta una qualche virtù eroica. Ed ora la macchina di comunicazione del Vaticano vuole che la gente creda che l'eroismo di questo Papa si manifesti fulgidamente nel "mettersi a riposo".

Ma che sarebbe fisicamente invecchiato Ratzinger lo sapeva anche prima di accettare di diventare Papa. Non pensiamo che il suo incarico fosse per lui condizionato al mantenimento di sufficienti forze fisiche.

Ma occorre fare grande attenzione, perché il Papa tedesco dice anche un’altra cosa, che nessuno finora ha rimarcato.

Sfollati contro Digos e Rai per l'arrivo del Papa.

29 Giugno 2012
Pubblicato in Politica

Sfollati contro digos1Giovedì 28 Giugno 2012 15:54

Rovereto (Modena) - La tendopoli dava fastidio alle riprese della Rai. La rabbia degli sfollati allontana la polizia. Il tutto per riprendere un quarto d'ora di benedizioni papali ad un pubblico composto per lo più da agenti.

Nonostante le megacelebrazioni milanesi, corvi ancora in volo in Vaticano

02 Giugno 2012
Pubblicato in Politica

cristomartinottiGrandi celebrazioni, concerti, afflusso di folle enormi e ben irregimentate, media lanciati a esaltare il grande successo del Papa a Milano, osannato da politici, al centro perfino di un lussuoso Concerto alla Scala. E ancora ribadite le sostanziali chiusure sui temi della libertà, su coppie di fatto, divorziati, celibato dei preti, ecc…

Esaltata la regalità, contratta l’interiorità. Questo appare il motivo di fondo di questo papato…

Guerre intestine in Vaticano: il trono imperiale vacilla?

28 Maggio 2012
Pubblicato in Politica

chiavipapatoScarpe rosse, le chiavi incrociate, l'incarico perpetuo, il controllo di vaste fortune e di un enorme potere materiale ammantato di una immagine spirituale. Un grande personaggio prese in prestito da usurai una montagna di denaro perchè voleva tutto questo, e si giocò tutto comprando voti di un antico "conclave" per avere proprio questa nomina e questi attributi di grande potenza. Ed ebbe successo, con la nomina a Pontefice Massimo.

No, non era un cardinale ambizioso che voleva diventare Papa, ma Giulio Cesare!

Nella Roma violenta, corrotta e densa di trame del 63 avanti Cristo.

Il potere era lo stesso di oggi, e persino le scarpe rosse, il simbolo delle chiavi incrociate, la carica perpetua, il potere materiale ed economico "coperto" da potere spirituale. E c'era perfino un Sacro Palazzo sulla via Sacra del Foro...  E la stessa corruzione e le stesse trame di oggi.