Attacco alla Forma Pensiero del "Santo Presidente"

Napolitano fascioPanorama che pubblica indiscrezioni sulle intercettazioni Mancino-Napolitano, così come nelle settimane scorse le altre indiscrezioni sullo stesso tema, hanno provocato una risposta spropositata da parte del Quirinale e di un vasto fronte politico. Ricorso alla Corte Costituzionale, toni altissimi e nervosi.

 

Manco Panorama avesse circondato il Quirinale con i carri armati...
Come mai questa ipersensibilitá? Cosa é in gioco di cosí importante?
In effetti quello che é in gioco non sono le istituzioni. Non é il prestigio di una istituzione importante come la Presidenza della Repubblica, chiamata ad essere arbitro e guardiano super partes della nostra Costituzione.
No, quella non é in gioco. Quello che viene esposto in  questa vicenda é il contrario: il ruolo non super partes, il ruolo extra costituzionale, il ruolo regale, di super vassallo di Bruxelles, che Napolitano potrebbe avere assunto.
Napolitano ha assunto il ruolo di demiurgo, di garante assoluto di un passaggio extra politico, di parziale sospensione della democrazia, autorizzato dalla emergenza finanziaria.
Figlio del Presidente é il governo Monti. Il governo dei tecnici che compaiono per sistemare a spese nostre i danni provocati dai poteri finanziari e gesuitico massonici da cui essi stessi dipendono da una vita. Ai quali devono gran parte delle loro carriere. E che con questa scusa stanno operando una feroce manovra per infilarci nella gabbia di un superstato europeo da loro fortemente controllato.
In Italia il puntello di fondo scelto per questa manovra é la credibilitá "cristallina" di Napolitano. Si é fatto di lui una sorta di icona, di "santo" laico, buono, bravo, onesto, veritiero... E quindi qualsiasi cosa fa lui, anche dovesse sostanzialmente sospendere le prerogative di questo parlamento di cui si é dimostrata la incapacità ed il basso livello morale, é cosa buona e giusta. Che tutti devono accettare, perché lui ha il livello morale giusto, mentre i partiti, il parlamento ed il popolo che li ha espressi, questo livello morale non ce l'hanno... Sono-siamo dei poveretti che hanno bisogno del patriarca profeta... Altrimenti siamo perduti.
E allora se qualcuno attacca - naturalmente per motivacci suoi altrettanto negativi - il superpresidente, ecco che questo viene considerato un atto di lesa maestá, anzi una vera e propria bestemmia.
Sí perché certi poteri di manipolazione hanno fatto una grande manovra per imporci la Forma Pensiero del Presidente Santo e Patriarca. sulla quale si regge la credibilitá della manovra dei tecnici per rinchiuderci nell'incubo orwelliano europeo.
Ma non é lo stesso Napolitano che era un giovane universitario fascista? Non é lo stesso che da dirigente comunista approvava di cuore i carri armati sovietici che schiacciavano la rivoluzione ungherese? Non é lo stesso che mentre era contrario alla trattativa per salvare Moro, negli stessi giorni del rapimento veniva ricevuto con tutti gli onori in un viaggio trionfale negli USA, primo dirigente comunista a farlo? Non é sempre lui che si adoperó più di altri per convertire il PCI alla necessitá di una moneta unica europea?
Ma guarda uno po'...
Piú che la forma pensiero di un patriarca illuminato, sembra quella di una bella carriera dell'ego, fatta appoggiandosi ai poteri materiali giusti...
Chi lo attacca ora sui media della destra é naturalmente non il "fronte dei buoni", ma un'altra cordata che é in questo momento perdente nel continuo gioco del divide et impera condotto dagli stessi poteri di manipolazione dai quali tutte queste fazioni dipendono...
Per chi l'ha creata, che la forma pensiero del "Santo Presidente" resista o no é importante non solo per il passato e per il presente, ma certamente per alcuni delicati passaggi dei prossimi mesi... Per una serie di forzature che saranno accettate solo perché fatte da un "grande profeta" al di là di ogni sospetto.. Altrimenti potrebbero sembrare ulteriori passi di un colpo di stato contro la nostra sovranità e la nostra libertà.

Noi non facciamoci irretire dalle forme pensiero di finta verità, e nemmeno ingannare dai giochi di potere. E questo si fa mantenendosi desti, indipendenti ed informati. Per essere più liberi di continuare a costruire serenamente il mondo parallelo ed operativo delle nuove coscienze. Che sempre meno dovrà avere a che fare con il mondo allucinato ed allucinante dei grandi poteri materiali.

leggi anche:
http://coscienzeinrete.net/politica/item/752-siamo-gia-una-repubblica-presidenziale

Vota questo articolo
(1 Vota)
Attacco alla Forma Pensiero del "Santo Presidente" - 5.0 out of 5 based on 1 vote