Brasile, il presidente Bolsonaro autorizza 152 nuovi pesticidi pericolosi - nel 2015 erano 139 ora sono 1.300 In evidenza

bolsonaroCon l'approvazione di 152 nuovi pesticidi da parte del presidente brasiliano, il numero di questi prodotti agricoli nocivi in ​​circolazione nel paese ora supera di gran lunga il migliaio.

In cento giorni di dominio sul suo paese, il nuovo presidente del Brasile Jair Bolsonaro ha già attuato una delle misure precedentemente annunciate a favore delle grandi aziende agricole: l'approvazione di 152 pesticidi precedentemente vietati.Il Brasile è già considerato il "campione del mondo" dell'uso di questi prodotti, provocando ogni anno circa 100.000 casi di avvelenamento più o meno gravi nelle popolazioni rurali - e anche cittadine, quando gli spazi coltivati ​​sono vicini alle città.

La maggior parte delle approvazioni è concessa a società americane, tedesche o cinesi. La maggior parte dei prodotti accettati dal Brasile sono vietati nei paesi da cui provengono: ad esempio il clorpirifos, che gli agricoltori americani non sono più autorizzati a utilizzare dal 2018 perché è stato dimostrato che può causare malformazioni nei bambini.

Questa prima lunga lista include anche un famoso killer delle api, il fungicida mancozeb, bandito in Canada già da molti anni.

Da 139 nel 2015 a 1.300 nel 2019


Quando il presidente Dilma Rousseff era in carica nel 2015, i pesticidi autorizzati erano 139. Quel numero è salito a 450 durante la presidenza del suo successore Michel Temer. E il nuovo ministro dell'Agricoltura ha appena annunciato che dovrebbero raggiungere 1.300 pesticidi quando tutte le richieste di autorizzazione in sospeso saranno soddisfatte.

Human Rights Watch ha pubblicato uno studio di 50 pagine intitolato "Non vuoi respirare veleno" , che espone come questi pesticidi stanno causando danni alla salute, in particolare nelle comunità indigene e nei villaggi. Il capo di questa associazione internazionale, Richard Pearshouse, spiega che "i pesticidi sono distribuiti anche in aule dove avvelenano i bambini e molti di questi prodotti sono stati classificati dalle autorità sanitarie brasiliane come estremamente tossici". Questa accusa riguarda in particolare l'erbicida Lasso della Monsanto, che non è autorizzato in altri paesi del mondo.

L'onnipotente lobby agro-industriale


Il rapido aumento delle autorizzazioni per pesticidi pericolosi è il risultato della pressione di un gruppo molto attivo al Congresso oltre a essere dovuto al declino generale dell'agroecologia. Questo sviluppo è denunciato da Castro Moreira, presidente dell'Associazione per l'Avanzamento della Scienza, che comprende centinaia di gruppi scientifici: "Queste autorizzazioni possono avere gravi conseguenze sulla salute dei brasiliani e del loro ambiente. "

Ma tutte le proteste, nazionali e internazionali, non hanno fino ad ora piegato la risoluzione del presidente Bolsonaro.

Fonte: https://www.politis.fr/articles/2019/05/au-bresil-jair-bolsonaro-autorise-des-pesticides-dangereux-40369/

Vota questo articolo
(1 Vota)
Brasile, il presidente Bolsonaro autorizza 152 nuovi pesticidi pericolosi - nel 2015 erano 139 ora sono 1.300 - 5.0 out of 5 based on 1 vote