Il falso teatrino della TAV

CIR TAV Teatrino 1 19Naturalmente noi speriamo che la spunti nel governo chi giustamente vuole che la TAV non si faccia.

Ma non possiamo fare a meno di sottolineare che quello che viene presentato dalla stampa e dalle dichiarazioni dei politici è il solito falso teatrino di due posizioni contrapposte che non colgono l'essenza del problema.

Sembra che la questione sia solo economica: “Conviene o non conviene economicamente portare a termine il progetto?”

E su questo si litiga, si discute… a suon di relazioni, conti, tecnici al lavoro...

Ma questo è un problema secondario. Non è il vero problema.

continua a leggere in basso:

Nessuno nelle dichiarazioni politiche e sui media si occupa invece del problema principale: i veri interessi della val di Susa e dei suoi abitanti.

Loro questo progetto non lo vogliono perché giustamente temono per la loro salute e vogliono salvaguardare il loro territorio. Messi gravemente a rischio dal progetto.

La loro voce, le loro esigenze, le loro preoccupazioni, dovrebbero essere in primo piano.

Non si può martoriare una valle con i suoi abitanti per fini economici, e nemmeno non farlo solo per fini economici. L’egoismo di una regione o di un intero paese o di un intero continente non possono prevalere, e devono moralmente inchinarsi agli autentici interessi primari.

L’essere umano e Madre Terra sono al centro, e non possono essere messi in secondo piano da conteggi tecnico-economici.

Nessun conteggio può decidere il sacrificio di un solo essere umano e della salubrità dell’ambiente.

L’economia e le istituzioni devono essere al servizio degli esseri umani, delle loro aspirazioni, dei loro bisogni profondi, della loro salute, fisica e psichica.

Non il contrario.

La prevalenza dell’economia sull’essere umano è un approccio amorale, disumano.

Questo dovrebbe essere il tema al centro del dibattito attuale.

La TAV non si deve fare perchè è un progetto antiumano e anti-Terra, anche dovesse convenire economicamente (cosa che non sembra). Altrimenti passa il principio che "se conviene" economicamente si può fare di tutto sacrificando le persone e i territori. E questo è del tutto inaccettabile.

Noi ancora una volta vogliamo ribadire una Verità dello Spirito e della Coscienza:

"Nessuno è sacrificabile a favore di altri".

La politica e la società dovrebbero essere mosse dagli ideali, dalla saggezza e dal cuore, non dal portafoglio.

Se non lo fanno le istituzioni, facciamolo noi come individui, e un giorno le potremo cambiare...

............................................................................................

Vedi le nostre principali prese di posizioni passate sul tema TAV:

TAV: nessuno è sacrificabile a favore di altri

 

TAV in Val di Susa - una visione spirituale TAV in Val di Susa - una visione spirituale 

 

Alta Velocità in Val di Susa – Una visione spirituale
II Parte: tutto sta andando bene, ora possiamo sconfiggere il ragno nero.

 

Alta Velocità in Val di Susa: un attacco brutale e ben programmato, ben al di là dell’aggressione alla natura ed alla salute fisica. Possiamo neutralizzarlo.
una visione spirituale

http://www.disinformazione.it/valdisusa.htm

TAV Il super stato oligarchico, il controllo delle masse e dei mezzi, e la crescita della coscienza


Vota questo articolo
(2 Voti)
Il falso teatrino della TAV - 5.0 out of 5 based on 2 votes