"Nel mio bar ho tolto le slot e ho rimesso il biliardino" In evidenza

CORTE DE' FRATI, CREMONA - Più dei facili guadagni, contano le persone.

Biliardino

Lo ha capito bene Marco Rozzi di Corte de' Frati (Cremona), che insieme alla compagna Laura Milini gestisce il bar "Al 56" in piazza Roma. I due hanno deciso di sostituire le tre slot machine che avevano nel bar, con un bilardino.

"Mi ero stancato di vedere amici e clienti bruciarsi lo stipendio. E chi perdeva alle slot poi diventata scontroso", racconta Rozzi a La Provincia di Crema. "Così abbiamo detto basta: meglio guadagnare qualcosa in meno ma creare un ambiente tranquillo proponendo un divertimento positivo per i ragazzi come il calcio balilla".

La "scelta etica" di Marco e Laura ha trovato l'appoggio anche del sindaco del paese, Rosolino Azzali, che l'ha definita un "gesto importante contro un'autentica piaga sociale", visto che "nel 2017 in paese si sono giocati 346mila euro".

Se lo facessero più gestori....

Fonte: http://www.mobinews.it/article/97636?fbclid=IwAR2dZdEfZopq1mcN1k95_2XJhosKW7kEIPRziDPoRFc1rfsv99tgUmOavF8

Vota questo articolo
(2 Voti)
"Nel mio bar ho tolto le slot e ho rimesso il biliardino" - 5.0 out of 5 based on 2 votes