Pinguini intrappolati in un burrone, la troupe BBC si ribella e invece di filmarli li salva

Filmati per oltre un anno, rischiano la morte con i loro cuccioli: la troupe della BBC va contro le regole dei documentari e corre a salvarli.

BBC pinguini

Antartide, una troupe della BBC incaricata di creare un documentario per l’ultima puntata del programma TV Dynasties di Sir David Attenborough segue e filma per più di anno un gruppo di pinguini nella loro vita di tutti i giorni, per la precisione 377 giorni. Sopravvivere in Antartide tra i ghiacci e la scarsità di cibo è una lotta durissima ogni giorno, e il gruppo di pinguini imperatore con i loro cuccioli tra le zampe era diretto alla ricerca di cibo, viaggio che durava mesi portand i pinguini allo stremo delle forze, il gruppo è caduto in una gola da cui non riusciva più ad uscire, i muri di neve che li circondavano era troppo alti.

Ora, chi lavora nel mondo dei documentari sa che, la regola vuole che non si intervenga attivamente sulla natura, ma che si sia solamente spettatori esterni che filmano quello che accade,

In questo caso, sarebbe stata la morte di tutti i piccoli, poichè l’unico modo che i pinguini adulti avevano per riuscire ad uscire sarebbe stato quella di abbandonare i cuccioli, non ancora in grado di arrampicarsi fuori, nella gola, lasciandoli morire tutti di fame e assiderati.

Voi cosa avreste fatto? Sareste rimasti immobili per giorni a filmare un gruppo di animali agonizzanti?

Se lo è chiesta anche la troupe della BBC, che si è anche risposta che quelle vite andavano salvate, e ha scelto di agire contro le regole.

Il regista Will Lawson, la cameraman Lindsay McCrae e l’assistente della troupe Stefan Christmann, hanno costruito una pedana con la neve, un intervento semplice, ma abbastanza efficace per poter permettere ai pinguini di risalire le pareti di neve ed uscire, vivi, dalla gola.

Gesto che probabilmente a noi sembra solamente un bel gesto di umanità nei confronti di degli animali che stavano rischiando la vita, ma che ha mosso molte critiche di altri documentaristi verso la troupe, accusata di essere intervenuta, dove invece avrebbe solo dovuto documentare.

Will Lawson spiega:

“Abbiamo subito scelto di intervenire, all’unanimità. So bene che ci sono persone con un’opinione differente sulla vicenda, ma nel mio cuore credo di aver preso la decisione giusta”

Decisione che va contro quella legge non scritta, ma che normalmente segue proprio quel Sir David Attenborough che il programma lo cura. Ma in questo caso sembra che anche lui sia dalla parte della troupe.

Anche il direttore esecutivo del programma Dynasties, Michael Gunton si è schierato dalla loro parte:

“Di norma per intervenire potrebbe essere pericoloso, distorsivo, e inutile, ma quei pinguini sarebbero sicuramente morti tutti per un tragico scherzo della natura.

Quante critiche avremmo ricevuto se non fossimo intervenuti a salvarli?“.

Un’eccezione alla regola per salvare tanti cuccioli destinati a morire… Giusto o Sbagliato?

a noi, sembra un bellissimo gesto di umanità.

Fonte:http://www.positizie.it/2018/11/19/pinguini-intrappolati-burrone-troupe-bbc-si-ribella-invece-filmarli-salva/?fbclid=IwAR2qHZU4r4MTK5e6DRkaoCtzzm4ilaGK9xNiCdP_9A5-b53KsgNAXKryiwQ

Vota questo articolo
(2 Voti)
Pinguini intrappolati in un burrone, la troupe BBC si ribella e invece di filmarli li salva - 5.0 out of 5 based on 2 votes