Benessere Olistico

OBBLIGO VACCINALE PER GLI ASILI NIDO?

13 Maggio 2016 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Vaccini asilinidoRegioni "attiviste" pro-vaccini l'Emilia Romagna e la Toscana, che con sollecitudine, si accingono a varare una legge regionale che potrebbe impedire l'accesso agli asili nido per i non vaccinati (la competenza delle Regioni non si estende agli altri ordini e gradi di scuola).

OBBLIGO VACCINALE PER GLI ASILI NIDO? - 4.3 out of 5 based on 3 votes

Il latte materno diventa medicina se il bimbo è malato

25 Febbraio 2016 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

Latte MalloryAlcuni giorni fa Mallory Smothers, una mamma americana, ha notato che il suo bambino cominciava ad avere un raffreddore. Quella sera la mamma dell'Arkansas ha estratto un po' del suo latte e lo ha conservato in un contenitore. La mattina successiva ha ripetuto l'operazione, scoprendo che il latte era molto diverso. Ha quindi postato su facebook la foto dei due campioni di latte, che è diventata virale.

Il latte materno diventa medicina se il bimbo è malato - 4.8 out of 5 based on 4 votes

Più allattamento al seno salverebbe 800mila bambini all’anno

29 Gennaio 2016 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

allattamentoalsenoSolo 1 bambino su 5 è allattato al seno fino all'anno di età nei paesi ad alto reddito, solo 1 su 3 è allattato esclusivamente al seno per i primi 6 mesi di vita nei paesi a basso e medio reddito. Il risultato? Milioni di bambini vengono privati dei grandi benefici dell'allattamento materno. Su The Lancet sono stati pubblicati i risultati di uno degli studi più ampi e dettagliati che hanno quantificato il livello, l'andamento e i benefici dell'allattamento nel mondo.

Più allattamento al seno salverebbe 800mila bambini all’anno - 5.0 out of 5 based on 3 votes

Come preparare delle caramelle naturali per la tosse.

28 Gennaio 2016 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

In inverno la tosse può essere davvero fastidiosa e proprio per questo spesso si va alla ricerca di mille prodotti possibili, dagli sciroppi alle caramelle balsamiche, per cercare di lenire il fastidio sia della tosse grassa che della tosse secca. Se siete dei consumatori di caramelle per la tosse allora questo tutorial farà davvero al caso vostro. Vi spiegheremo, infatti, come realizzare in casa vostra con le vostre mani delle caramelle per la tosse naturali. Dopo aver visto il risultato non comprerete più le altre.

Caramelle tosse 14

Come preparare delle caramelle naturali per la tosse. - 4.0 out of 5 based on 7 votes

Studio Scientifico: Lo Zenzero è meglio dell’Ibuprofene e Cortisone

25 Gennaio 2016 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

zenzero antidolorifico1Un nuovo studio che ha comparato l'efficacia dello zenzero con i più comuni antidolorifici somministrati dai medici come l'ibuprofene e il cortisone, ha dimostrato che questa spezia usata da millenni nella medicina Ayurvedica è molto più efficace dell'ibuprofene e ha la stessa efficacia del cortisone, con una differenza sostanziale: lo zenzero non produce i pesanti effetti collaterali dei farmaci chimici, ma anzi apporta benefici anche ad altri livelli.

di Riccardo Lautizi

Studio Scientifico: Lo Zenzero è meglio dell’Ibuprofene e Cortisone - 4.4 out of 5 based on 8 votes

I MEDICI “NOGRAZIEPAGOIO”: «PIANO VACCINI, VERITÀ SUL CONFLITTO D'INTERESSE»

30 Dicembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Vaccini5I medici dell'associazione "NoGraziePagoIo" hanno scritto una lettera aperta al ministro della salute chiedendole di fare chiarezza sui conflitti di interesse e il nuovo Piano nazionale vaccini. Dura anche la nota della Rete Sostenibilità & Salute. Convegno il 20 febbraio a Firenze (promosso da Terra Nuova e Assis) per saperne di più sulle vaccinazioni.

I MEDICI “NOGRAZIEPAGOIO”: «PIANO VACCINI, VERITÀ SUL CONFLITTO D'INTERESSE» - 3.3 out of 5 based on 10 votes

I benefici del polline di castagno

30 Dicembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

pollineArticolo dalla Dott.ssa Michela Del Torchio, biologa nutrizionista.

Numerose persone si rivolgono ai rimedi naturali per contrastare determinati malesseri, sia generali che specifici, tra questi il polline occupa un posto di rilievo.
Possiede diverse attività: stimolanti, sia del metabolismo che dell'attività anabolica(4), i suoi nutrienti hanno funzione antibiotica e riducono i radicali liberi (5).
Numerosi autori (4-5-7-10) dichiarano che il polline aiuta le prime fasi digestive e di assorbimento intestinale degli alimenti, è un ottimo antiossidante, protegge il sistema vascolare. Tutte queste caratteristiche sono determinate dalla sua composizione: sali minerali, fibre, vitamine, enzimi, glucidi, lipidi e proteine, tutti presenti in forma altamente assimilabile dall'organismo umano.
Lo studio è stato effettuato per indagare alcune tra le proprietà del polline di castagno: riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue; riduzione della circonferenza vita, per cui riduzione del livello di grasso corporeo addominale; miglioramento delle prestazioni sportive; aumento di peso dovuto soprattutto ad un miglioramento della permeabilità intestinale.

I benefici del polline di castagno - 5.0 out of 5 based on 5 votes

La vita si allunga, ma la salute si accorcia!

04 Dicembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

GennaroL'intervento di Valerio Gennaro al Convegno di Medicina Democratica scardina le convinzioni più diffuse sul nostro stato di salute. Viviamo sempre più da malati, ma lo Stato tende a nasconderlo.

La vita si allunga, ma la salute si accorcia! - 4.9 out of 5 based on 7 votes

MEDICI CHE NON SI VENDONO

10 Novembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

NoGraziePagolo CopyL'associazione NoGraziePagoIo è costituita quasi interamente da operatori sanitari. Non accettano nulla dalle case farmaceutiche e rispettano un codice di comportamento che dovrebbe essere la regola, non l'eccezione.

MEDICI CHE NON SI VENDONO - 3.8 out of 5 based on 6 votes

I 12 punti del Dottor Gava. La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vaccini. Questo è ciò che il pediatra e il Ministero dovrebbero dire ai genitori

20 Ottobre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

VacciniA Padova c'è un dottore, uno di quelli che in poche parole, poco tecniche, riesce a spiegare ciò che invece dovrebbe spiegare il Ministero della Sanità ai genitori prima della vaccinazione dei loro figli. In un suo recente articolo ha elencato in 12 motivazioni la causa della pericolosità dei vaccini. Il suo nome è Dott. Roberto Gava, laureato in Medicina all'Università di Padova, specializzato in Cardiologia, Farmacologia Clinica e Tossicologia Medica. Dopo dieci anni di lavoro in ambiente universitario ed essere stato autore di libri di Farmacologia e moltissime pubblicazioni scientifiche (www.robertogava.it), da una quindicina di anni sta cercando di studiare gli approcci medici non convenzionali, rivedendoli anche alla luce delle attuali conoscenze scientifiche.
Di seguito pubblichiamo per intero le 12 motivazioni sulla pericolosità dei vaccini, sperando che l'informazione venga diffusa quanto più possibile sul territorio italiano.

I 12 punti del Dottor Gava. La spiegazione scientifica sulla pericolosità dei vaccini. Questo è ciò che il pediatra e il Ministero dovrebbero dire ai genitori - 4.5 out of 5 based on 43 votes

La Zeolite – lo spazzino dell’organismo. Il minerale che assorbe tossine, metalli e pesticidi.

13 Ottobre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

ZeoliteSpazzino dell'Organismo, il Minerale che assorbe Tossine, Metalli e Pesticidi, la Zeolite, sconosciuta ai più, e anche difficile da trovare proprio perché poco richiesta. Si tratta di un minerale di origine vulcanica dalla struttura microporosa, caratteristica che la rende perfetta per assorbire le sostanze dannose, le scorie, le tossine a altro ancora, che circolano nell'organismo.

La Zeolite – lo spazzino dell’organismo. Il minerale che assorbe tossine, metalli e pesticidi. - 4.6 out of 5 based on 16 votes

Ricercatori scoprono vespa brasiliana con veleno che potrebbe uccidere cellule tumorali

08 Settembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

VespaTumorePolybia paulista. Questo è il nome della vespa brasiliana il cui veleno potrebbe costituire una nuova arma per la lotta contro il cancro. Un'équipe di ricercatori dell'Università di Leeds, infatti, ha appena pubblicato uno studio su Biophysical Journal in cui si mostra come la tossina contenuta nel veleno, la MP1 (Polybia-MP1) sia in grado di uccidere selettivamente le cellule tumorali senza però danneggiare quelle sane. In sostanza, la tossina interagisce con i lipidi che sono distribuiti in modo anormale sulla superficie delle cellule tumorali, creando "buchi" che permettono la fuoriuscita delle molecole fondamentali per le funzioni della cellula.

Ricercatori scoprono vespa brasiliana con veleno che potrebbe uccidere cellule tumorali - 5.0 out of 5 based on 1 vote

I parabeni passano la barriera placentare: come proteggersi

04 Settembre 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

Parabeni gravidanzaI parabeni sono conservanti chimici usati in prodotti quali creme, shampoo, saponi, bagnoschiuma, deodoranti, cosmetici, tabacco, alimenti e medicinali e secondo vari studi sono cancerogeni tanto che in Francia li hanno vietati insieme a ftlati e alchilfenoli.

I parabeni attraversano la barriera placentare; si tratta di interferenti endocrini che sono stati ripetutamente correlati a complicazioni negli animali e si possono accumulare nel sangue del feto anche negli esseri umani. Un recente studio pilota americano ha valutato i livelli dei parabeni più comuni nel sangue di 50 donne gravide e, dopo il parto, nei loro bambini (1). I parabeni sono stati trovati nel 94% delle donne e dei loro neonati. Tali sostanze sono contenute in almeno 22.000 prodotti. Nel 50% dei casi esaminati dai ricercatori, i bambini avevano nel sangue una percentuale significativamente più elevata di metil-parabene rispetto alle loro madri e questo può essere spiegato con il fatto che feti e neonati hanno i reni ancora immaturi e quindi non hanno un meccanismo efficiente di eliminazione delle tossine.

Lavorare più di 55 ore a settimana aumenta il rischio di ictus e cardiopatia

21 Agosto 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

kivimakiMika Kivimäki, docente di epidemiologia alla University College London, e i colleghi che lo hanno supportato nella ricerca hanno effettuato una revisione sistematica e una meta-analisi (QUI il testo integrale dello studio) degli studi fino ad ora pubblicati e dei dati non pubblicati relativi agli effetti del lavoro prolungato sulle malattie cardiovascolari. I dati di 25 studi presi in esame, relativi a 603.838 uomini e donne in Europa, Usa e Australia seguiti per una media di 8,5 anni, dimostrano come ci sia un aumento del 13% di rischio di coronaropatia in persone che lavorano 55 o più ore alla settimana rispetto a chi ne lavora da 35 a 40, anche dopo avere considerato sesso, età e status socioeconomico. 

Lavorare più di 55 ore a settimana aumenta il rischio di ictus e cardiopatia - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Capo ricercatore francese: Telethon è una truffa!

19 Agosto 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR TestartTelethonUn importante ricercatore francese, direttore della ricerca presso l’Istituto Nazionale della Sanità e della Ricerca Medica (Inserm), è decisamente contrario alla maratona televisiva che porta, è vero, tantissimi fondi alla ricerca, ma che invece di aiutarla, in pratica la ostacola, a causa del potere esagerato dei pochi cui finiscono in mano i soldi.

Capo ricercatore francese: Telethon è una truffa! - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Cocktail chimici ogni giorno: ecco come ci fanno ammalare

16 Agosto 2015 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

Ambientecarcinogeno1Le sostanze chimiche cui siamo esposti ogni giorno nella nostra quotidianità sono spesso approvate dagli enti governativi che hanno stabilito soglie minime e massime affinché non risultino pericolose. E per anni ci è stato ripetuto che "è la dose che fa il veleno". Può anche essere stato vero in determinate condizioni e per determinate sostanze, ma oggi siamo esposti a talmente tante sostanze chimiche insieme che è ormai chiaro come non sia più possibile calcolarne la tossicità singolarmente. Pensate a un semplice picnic in un parco cittadino. L'aria che respirate è piena di particolato inquinante proveniente dalla combustione delle auto, i terreni sono trattati con erbicidi o fertilizzanti chimici la plastica dentro cui è confezionato il vostro cibo può contenere BPA o ftalati, le bibite possono contenere conservanti, gli spray detergenti che usate dopo mangiato possono contenere triclosan e i filtri solari che vi spalmate sulla pelle probabilmente contengono nanoparticelle. Ora moltiplicate tutto questo per ogni giorno della vostra vita.

Cocktail chimici ogni giorno: ecco come ci fanno ammalare - 3.7 out of 5 based on 3 votes

Due miracolose piante bibliche efficaci contro l’Alzheimer

01 Agosto 2015 Scritto da Redazione
Pubblicato in Benessere Olistico

CIR BiblicheL'Alzheimer è la ormai più comune forma di demenza, colpisce la memoria e i processi cognitivi del cervello.
Al giorno d'oggi, più di 5 milioni di americani convivono con l'Alzheimer che vanta il sesto posto nella classifica delle cause di decessi, negli Stati Uniti.
Mentre gli scienziati continuano a ricercare una cura per questa malattia mortale del cervello, alcuni ricercatori stanno valutando le potenzialità curative di antiche piante conosciute fin dai tempi Biblici.
Una di queste piante è la SALVIA, molto spesso utilizzata come spezia per dare sapore ai cibi.
Sono svariati gli usi della salvia che ci provengono dalla medicina popolare, di fatto il nome botanico della salvia deriva dalla parola latina "salvere" che significa "essere salvati". Gli antichi guaritori non solo utilizzavano la salvia per migliorare la memoria e le funzioni cerebrali, ma anche per diverse tipologie di disfunzioni cardiache, infertilità e per offrire longevità alle persone.

Due miracolose piante bibliche efficaci contro l’Alzheimer - 4.7 out of 5 based on 6 votes

Lo sapevi? Più un campo magnetico è debole, maggiore è il suo effetto sull'organismo

22 Luglio 2015 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Benessere Olistico

Emilio9
Il Professor Emilio Del Giudice è stato un luminare della fisica italiana. Una delle sue doti principali è stata la capacità di spiegare concetti complessi in maniera estremamente semplice, segno distintivo di una comprensione profonda della sua materia. In questo bellissimo video, tratto dal convegno "Interazione dei campi elettromagnetici ultradeboli con la materia vivente" del 19 Settembre 2009 ad Abano Terme, spiega chiaramente moltissime cose interessanti sul funzionamento dell'acqua, delle molecole, e dei principi fisici e biologici che fanno si che il corpo reagisca in maniera molto forte ai più piccoli stimoli elettromagnetici. Una spiegazione concreta a molte cure considerate "alternative", ma anche, riflettendoci bene, un monito per una società che vive sempre più immersa in campi elettromagnetici artificiali i cui effetti andrebbero studiati in maniera molto, ma molto approfondita. Un video assolutamente illuminante. Buona visione.

Lo sapevi? Più un campo magnetico è debole, maggiore è il suo effetto sull'organismo - 5.0 out of 5 based on 2 votes
Pagina 2 di 7