Scanzano Jonico è il primo comune a dire no al 5G In evidenza

CIR Scanzano 5G 7 19Da Scanzano Jonico, piccolo comune della Basilicata, arriva un precedente che potrebbe dare il via ad un preoccupante effetto domino per gli operatori telefonici: il suo sindaco, infatti, ha emanato un’ordinanza avente ad oggetto il “divieto di sperimentazione e/o installazione del 5G”.

 

Scanzano Jonico diventa così il primo Comune italiano a dire ufficialmente di no alla nuova connettività 5G, che nelle ultime settimane ha fatto il proprio esordio ufficiale anche nel nostro Paese.

L’ordinanza in questione, la n. 93 del 18.07.2019, è stata emessa in quanto, a dire del sindaco del piccolo centro della Basilicata, ci sono nel 5G “…evidenze scientifiche, meglio elencate nella ridetta ordinanza, dalle quali emerge il possibile pericolo socio-sanitario ed ambientale derivante dall’attivazione dello stesso”.

In particolare, il sindaco di Scanzano Jonico, l’avv. Raffaello Carmelo Ripoli, ha fondato la propria decisione sulla base di alcuni studi sulla materia già esistenti, precisando che “fino a quando non ci saranno dati scientifici attendibili e certi (ed indipendenti da legami con l’industria che, ovviamente, per ragioni economiche ha tutto l’interesse a diffondere detto nuovo sistema) che escludano categoricamente conseguenze pericolose per la salute umana, in applicazione del “principio di precauzione” sancito dall’Unione Europea, il divieto del 5G permarrà sul territorio comunale”.

Fonte: https://www.tuttoandroid.net/news/scanzano-jonico-comune-no-5g-706314/

Ecco l’ordinanza in questione:

Scanzano Ordinanza

Scanzano Ordinanza1

Scanzano Ordinanza2

Scanzano Ordinanza3

Vota questo articolo
(3 Voti)
Scanzano Jonico è il primo comune a dire no al 5G - 5.0 out of 5 based on 3 votes