I dottori britannici potrebbero prescrivere lezioni d'arte, musica, danza e canto entro il 2023

britishdoctorsUn'iniziativa ambiziosa svelata questa settimana dal Ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, potrebbe presto consentire ai medici del paese di prescrivere trattamenti terapeutici basati sull'arte o sull'hobby, per malattie che vanno dalla demenza alla psicosi, alle condizioni polmonari e alla salute mentale. Scrivendo per il Times, Kat Lay spiega che questa strategia non convenzionale, descritta dal governo britannico come "prescrizione sociale", potrebbe trovare pazienti arruolati per lezioni di danza e lezioni di canto, o magari godersi una playlist di musica personalizzata.

 

"Stiamo promuovendo una cultura che incoraggia l'uso di pillole e Prozac, quando ciò che dovremmo fare focalizzare l'attenzione verso una maggiore prevenzione e traspirazione", ha detto Hancock in un discorso del martedì ad un convegno sulla salute della King's Fund (un organismo indipendente coinvolto nel lavoro relativo al sistema sanitario inglese), "la prescrizione sociale può aiutarci a combattere la medicalizzazione eccessiva delle persone".

Secondo Laura Donnelly del Telegraph, la proposta, che giunge al termine di un più ampio programma di prevenzione sanitaria, prevede la creazione di un'Accademia nazionale per le prescrizioni sociali che garantisca che i medici generici, o medici di base di tutto il paese siano attrezzati per guidare i pazienti verso la scelta di una serie di hobby, sport e attività artistiche.

I benefici medici tratti dall'interazione con le arti sono ben documentati: come osserva Lay, una collaborazione tra la Royal Philharmonic Orchestra e i residenti di Hull (Inghilterra) sopravvissuti all'ictus, incoraggiava i pazienti a suonare strumenti, condurre ed esibirsi; Il 90 percento di questi partecipanti ha riportato miglioramenti nella loro salute fisica e mentale. A Lambeth, le lezioni di danza hanno dimostrato di migliorare le capacità di concentrazione e comunicazione tra coloro che mostrano segni precoci di psicosi, e nel Gloucestershire, gli ospedali hanno iniziato a consigliare delle sessioni di canto ad individui con problemi polmonari.

Una campagna simile è stata già lanciata in Canada all'inizio di questo mese. A partire dal 1 ° novembre, ogni membro dell'associazione medica Médecins francophones du Canada (MdFC) ha ottenuto la possibilità di distribuire 50 prescrizioni che consentissero ai pazienti( e ad un numero limitato di amici, familiari e tutori) di visitare il Museo delle Belle Arti di Montreal gratuitamente. Normalmente, l'ammissione costa fino a $23 dollari canadesi (circa $18 USD). Il vicepresidente della MdFC, Hélène Boyer, dice che l'iniziativa si basa su ricerche che suggeriscono che le visite al museo aumentano i livelli di serotonina per offrire un rapido stimolo dell'umore.

Rispetto al progetto canadese, quello del Regno Unito è potenzialmente più completo. Piuttosto che limitarsi a prescrivere una sola visita al museo, la campagna britannica comprenderà molteplici percorsi, dalle attività sociali come le lezioni di cucina, partite a tombola e giardinaggio, alle iniziative culturalmente più focalizzate che includono concerti e visite alla biblioteca.

Ma una questione chiave che la proposta non ha ancora affrontato completamente è un modello di finanziamento sostenibile a sostegno dei servizi locali, come fa notare Paul Farmer, amministratore delegato dell'organizzazione caritatevole per la salute mentale "Mind" mente benefica per la salute mentale. Mark Rowland, amministratore delegato della Mental Health Foundation, aggiunge che l'accessibilità è un altro ostacolo da considerare. "La nostra preoccupazione è che le opzioni di prescrizione sociale tra cui musica, arte e volontariato non siano accessibili ai più poveri della nostra comunità", dice. "Se vogliamo veramente fare una grande differenza dal punto di vista di prevenzione e guarigione, il governo deve dimostrare come raggiungerà i più a rischio".

La prescrizione sociale è pensata per integrarsi alle forme più tradizionali di trattamento, piuttosto che sostituirle. Come spiega Sally Copley, direttrice per l'Alzheimer Society, la musica e le arti devono funzionare in concomitanza con "l'accesso al giusto supporto, ai farmaci necessari e, soprattutto, che il governo garantisca finanziamenti adeguati per l'assistenza".

Si prevede che le prescrizioni sociali vengano impiegate in tutto il Regno Unito entro il 2023. Sono già in corso dei programmi pilota nel nordovest dell'Inghilterra, dove esiste un piano di prescrizione sociale specifico per le neo mamme e i bambini, e in Galles , dove il Servizio Sanitario Nazionale ha collaborato con il consiglio artistico del paese.

"Dovremmo valutare le arti perché sono essenziali per la nostra salute e il nostro benessere", ha dichiarato Hancock nelle sue osservazioni all'inizio di questa settimana. "L'accesso alle arti migliora la salute mentale e fisica delle persone. Ci rende più felici e più sani. "

Fonte:
https://www.smithsonianmag.com/smart-news/british-doctors-may-soon-prescribe-art-music-dance-singing-lessons-180970750/?fbclid=IwAR3HSruwiA3QzvH2wN0lZsfyOqyuCUPg6eK_XRPWAmgqNd2oHMr1qsBlkFw

Vota questo articolo
(1 Vota)
I dottori britannici potrebbero prescrivere lezioni d'arte, musica, danza e canto entro il 2023 - 5.0 out of 5 based on 1 vote