Arte e Cultura

Iscriviti all'Accademia dell'Arte di Coscienzeinrete

27 Marzo 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

leonardosannaUn corso dalle caratteristiche straordinarie

"Gli artisti vanno assistiti nel ritrovare il ruolo di portatori di un compito di Amore per l'Umanità. E allora l'Arte tornerà ad essere un cosciente canale dell'Amore dello Spirito per la materia e per l'evoluzione delle coscienze. Sarà un'Arte bellissima, come mai l'Umanità ha sperimentato, perché direttamente frutto della cosciente connessione tra lo Spirito umano ed i Mondi dello Spirito che sono la fonte inesauribile della infinita Bellezza cosmica. Una nuova Bellezza ed una nuova Armonia si diffonderanno nel mondo, a disposizione di tutti, grazie al sorgere di un'Arte veramente consapevole..."

 Coscienze in Rete

Accademia dell’Arte

I corsi di questa Accademia mirano a riproporre il senso profondo dell’Arte e a restituire agli artisti le conoscenze e gli strumenti della propria missione di guida avanzata della evoluzione umana. Ritrovando la capacità di interpretare per gli uomini ed in forme materiali sublimi il senso divino del Bello, del Vero e del Bene. 

Corso biennale per Artisti e per amanti dell’Arte:

LA MISSIONE SPIRITUALE DELL’ARTISTA. CONOSCENZE E STRUMENTI

informazioni a seguire in basso:

 

Scuole come industria, educazione come merce. Proviamo a cambiare.

22 Marzo 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

ScuoleCosì come la distruzione del pianeta da parte dell'uomo è avvenuta soprattutto negli ultimi cinquanta-sessant'anni, con un'accelerazione spasmodica delle attività distruttive dovuta all'industrializzazione e poi al consumismo e alla globalizzazione, allo stesso modo la distruzione dell'animo umano, la degenerazione psichica e culturale hanno avuto un'accelerazione incontrollabile nelle ultime generazioni. Dovute agli stessi motivi.

Scuole come industria, educazione come merce. Proviamo a cambiare. - 4.4 out of 5 based on 7 votes

LEI (Her) - La voce interiore

13 Marzo 2014 Scritto da Paola Lo Sciuto
Pubblicato in Arte e Cultura

HerLei (Her), è un'opera complessa e come tutte le opere che si rispettino ha tanti livelli di comprensione quante le profondità degli abissi. Profondità come corde di un'arpa che fanno risuonare la nostra vita, i nostri sentimenti, la nostra solitudine, il nostro futuro, il rapporto con noi stessi, il ruolo dell'amore, la nostra parte più intima. Il nostro io interiore.

Per restituire la complessità dell'opera visiva in parole non basterebbe un libro di mille pagine. Infatti sarebbe riduttivo, perché il film parla per se stesso, si può solo raccontare ciò che si è provato guardandolo. "Her" lavora su diversi piani, e sembrano tutti universi di riflessione. Spike Jonze è riuscito a fare un'opera davvero importante con un solo attore ( Joaquin Phoenix), ed una sola voce ( Scarlett Johansson ) per questo forse il film uscito in America nel 2013, ha già avuto una serie di riconoscimenti come miglior film, migliore sceneggiatura, miglior interpretazione, miglior scenografia, migliori costumi, miglior colonna sonora.

LEI (Her) - La voce interiore - 4.0 out of 5 based on 1 vote

Che Bellezza!

03 Marzo 2014 Scritto da Paola Lo Sciuto
Pubblicato in Arte e Cultura

CIR Grande BellezzaLa grande bellezza di Paolo Sorrentino, ha trionfato a The 86th Annual Academy Awards nella categoria Best Foreign Language Film (miglior film in lingua straniera)!

Vince dopo 15 anni un film italiano, l'ultimo era stato il film di Benigni, con La vita è bella nel 99.

Nel film di Sorrentino, la bellezza è la motivazione verso cui è attratto ogni artista. E' l'ossigeno che lo nutre e che ne determina l'essenziale ispirazione.

Senza la bellezza, quella grande, intesa come vera, ogni artista così come ogni uomo è spinto verso un auto annichilimento. É come se senza la bellezza si potesse vivere con un suo surrogato, con la sua menzogna, ma senza gioia, senza vita, come se la mancanza di bellezza togliesse il motivo di creare all'artista poiché la sua anima rimane disidratata e povera di contenuto, incapace di riprodurla in un'altra opera.

Che Bellezza! - 5.0 out of 5 based on 2 votes

Qui e Ora

25 Febbraio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

CIR QUIeORA
Vi proponiamo un bellissimo corto animato di Fabien Weibel. 5 minuti per sorridere e ricordarci il valore di un'attimo. Di questo attimo.

 

Qui e Ora - 4.3 out of 5 based on 4 votes

Svezia, una scuola senza pareti e senza classi

24 Febbraio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

vittraCuriosità, rispetto, responsabilità, divertimento, energia. Poche parole per definire l'anima delle Vittra International Schools, le scuole private svedesi che stanno rivoluzionando l'idea di istruzione e apprendimento (vittra.se). Questo speciale modello di istituti mette al centro il bambino e le sue esigenze, la libera creatività ed espressione di sé, il bilinguismo, la circolazione di idee e progetti in ambienti aperti, accoglienti e innovativi. Nuovi modi di insegnare, di imparare e di vivere gli spazi scolastici. È il futuro dell'istruzione? Non proprio. È il presente, la realtà svedese, l'aria che al Nord si respira da tempo.

Svezia, una scuola senza pareti e senza classi - 3.2 out of 5 based on 5 votes

La distruzione del patrimonio bioarcheologico italiano: alcune considerazioni tecniche d’interesse criminologico sull’operato della Regione Siciliana.

07 Febbraio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

ArcheologiaL'archeologia possiede l'aspirazione, non priva di una certa presunzione di fondo, di proporsi quale "scienza" dell'antichità. In realtà, si tratta di un campo di ricerca molto ampio che in condizioni ideali dovrebbe coinvolgere una lunga serie di discipline, le quali possono essere tra loro non affini e appartenenti alle scienze storiche, sociali, economiche, naturali, fisiche, politiche e, non ultime, filosofiche. Ed è attraverso lo scavo archeologico e lo studio delle informazioni da esso ottenute, che l'archeologia si identifica quale unica via d'indagine per acquisire dati atti alla conoscenza del passato dell'uomo.

di Pietro Villari - Archeologo

Quando un bambino scopre la sua ombra

03 Febbraio 2014 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Arte e Cultura

CIR OmbraE' incredibile come informazioni che il nostro cervello, dopo anni di conoscenza, da per scontate al punto da non farcele quasi notare, in realtà ci sono probabilmente apparse scioccanti quando le abbiamo apprese la prima volta.

In questo video molto divertente, posiamo appunto vedere lo shock che provano i bambini la prima volta che si accorgono di avere un'ombra. 

Quando un bambino scopre la sua ombra - 5.0 out of 5 based on 1 vote

La curiosa storia di Li Ching-Yun: l'uomo che visse 256 anni.

30 Gennaio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

Li-Ching-YunSecondo quanto riportato dai necrologi del New York Times e del Time Magazine del 6 Maggio 1933, il signor Li Ching-Yun morì dopo aver cresciuto 180 discendenti e dopo aver seppellito 23 mogli all'incredibile età di 256 anni.

Questa è la storia misteriosa dell'uomo più longevo mai vissuto.

Come potrete immaginare non si sa molto riguardo quest'uomo, è certo che sia nato in Cina, a Szechwan, provincia nel quale è anche morto. Sappiamo anche che il giovane Li a partire dall'età di 10 anni ricevette un istruzione adeguata ai tempi e più tardi viaggiò a Kansu, Shansi, Tibet, Annam, Siam e Manchuria, località Cinesi dove lavorò alla raccolta di erbe medicinali.

I RACCONTI E LA FELICITA'

29 Gennaio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

Claudio Tomaello BlackIn poche righe, il nostro Claudio Tomaello spiega come già gli antichi si fossero accorti del nesso tra felicità e racconto. Tanto da codificarlo nella parola stessa che significava "racconto"... 

 

I RACCONTI E LA FELICITA' - 4.9 out of 5 based on 8 votes

Sei introverso/a. Sei fondamentale.

27 Gennaio 2014 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Arte e Cultura

CIR IntroversiViviamo in una società che premia e glorifica l'essere estroversi. Ma che significa? E soprattutto: è giusto?

Con questo suo bellissimo discorso, Susan Cain, autrice del libro "QUIET: The power of introverts in a world that can't stop talking" (SILENZIO: Il potere degli introversi in un mondo che non riesce a star zitto) espone l'importanza degli introversi nel passato, presente e futuro, e propone delle idee per migliorare la nostra società, e la propria autostima, sia che siate introversi, che estroversi.

Sei introverso/a. Sei fondamentale. - 4.0 out of 5 based on 5 votes

In 3 minuti, tutti i trucchi digitali per abbellire le star

22 Gennaio 2014 Scritto da Enrico Carotenuto
Pubblicato in Arte e Cultura

CIR FakeStarCome sono, in realtà attrici e modelle? Quanto è vera la loro belleza fisica?

I registi Bálint Nagy and Nándor Lőrincz, hanno girato un video musicale in cui mostrano  le tecniche di ritocco che vengono normalmente usate nei film, nei video, e ancor più nelle foto per giornali e riviste. Dopo aver visto questo video, ci si chiede a cosa aspirano, in realtà, le innumerevoli persone che accettano, come ideale estetico, modelli che sono più frutto della fantasia, che persone reali.

Ovviamente questo è un video dimostrativo delle tecniche di ritocco, in quanto i procedimenti reali richiedono lavorazioni ben più lunghe. Serve però a capire quanto e come la realtà venga alterata. 

Buona visione!

 

In 3 minuti, tutti i trucchi digitali per abbellire le star - 3.5 out of 5 based on 4 votes

LA DANZA DI ADAMO

09 Gennaio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

Claudio Tomaello1Un bellissimo miniracconto di Claudio Tomaello.

Lo conobbi molti anni fa. Passava con il suo carrettino di paese in paese.
"Arriva il danzatore di storie!", urlavano i bambini che gli correvano incontro circondandolo. Non faceva in tempo ad appoggiare il sacco che già dalla sua bocca usciva l'inizio della prima storia.
Le parole si rincorrevano a formare frasi, le frasi si divertivano a tracciare immagini e quelle immagini erano il vestito perfetto per i nostri sogni che, nudi e infreddoliti, non avevano ancora avuto il coraggio di uscire allo scoperto.

LA DANZA DI ADAMO - 5.0 out of 5 based on 5 votes

Fare le bolle di sapone a -9°C

02 Gennaio 2014 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

Angela Kelly è una fotografa di Washington, nonchè una mamma. Quando la temperatura è scesa sotto zero negli scorsi giorni ha deciso di approfittarne per fare qualche foto particolare. Così ha chiesto a suo figlio di 7 anni di fare un po' di bolle di sapone. Le bolle a -9°C appena fatte si congelano e cadono a terra, ghiacciate.
Se quest'inverno dovesse far molto freddo dalle vostre parti e se non avete paura di rovinare la vostra refelx, provateci!

AngelaKelly

L'Arte con il cuore e con le mani

11 Dicembre 2013 Scritto da Paola Lo Sciuto
Pubblicato in Arte e Cultura

HeArtClaudia Fabris nativa di Padova, é un'artista performer molto originale. Vi proponiamo la visione di una serie di foto della sua ultima performance.
Il suo fare artistico fa parte delle azioni che vogliono disorientare la percezione e la razionalità. Appartiene ad un modo ludico di affrontare la creazione, ed è apparentemente slegata dai principi più spirituali del fare artistico. Ma quando l'arte é fatta con il cuore e con le mani ci fa sorridere come un bambino che gioca per strada, come una pausa che ti rilassa nella durezza della nostra quotidianità, quindi quest'arte se pur non altissima, ha il valore enorme di riscaldarti il cuore. E non è poco.

Luciana Littizzetto è più dannosa di Emilio Fede?

05 Dicembre 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

luciana-littizzettoChe il salotto televisivo di Fabio Fazio sia diventato un punto di riferimento culturale per tutto un mondo che si riconosce nell'attuale centro-sinistra (senza per forza essere radical-chic, il che tuttavia aiuta) ormai è risaputo. L'estrema debolezza con cui il conduttore-demiurgo gestisce le tematiche affrontate – che spesso meriterebbero ben altro approfondimento ed invece restano tristemente in superficie – anche. Di Fazio è stato detto tutto: buonista, timoroso di ogni conflitto, attento a non inimicarsi l'interlocutore anche a costo di farsi mettere i piedi in testa (esemplare l'intervista a Renato Brunetta di qualche settimana fa, quella della querelle sui compensi del Nostro, in cui Brunetta ha di fatto imposto la scaletta dei temi da toccare). Chi scrive ha sempre avuto l'impressione di un programma non all'altezza dei suoi contenuti, dei suoi ospiti (perché portare in tv gente come Gore Vidal, Mario Monicelli, don Andrea Gallo, Dario Fo, Enzo Biagi, Corrado Guzzanti, Marco Paolini o Sandro Luporini è senz'altro un merito, a patto poi di fargli domande, che sarebbe il requisito base di ogni giornalista). Ma del resto Fazio un giornalista non è; è un anchorman che nasce imitatore, diventa conduttore di successo (il suo Quelli che il calcio era un gioiello, anche per la sapienza con cui lui gestiva i contenuti) e a un certo punto della carriera sacrifica ogni altra avventura televisiva per diventare sacerdote di quel rituale che è Che tempo che fa.

Luciana Littizzetto è più dannosa di Emilio Fede? - 4.0 out of 5 based on 8 votes

LA LUCE DEI RACCONTI

05 Dicembre 2013 Scritto da Redazione
Pubblicato in Arte e Cultura

Tomaello1Da piccolo, quando capitava di fare dei viaggi di notte, stavo per tutto il tragitto con la faccia rivolta al finestrino. Guardavo i fari delle altre auto, i riflessi dei lampioni, ma mi colpivano soprattutto le luci che provenivano dalle finestre delle case. Mi divertivo ad immaginare le vite che si celavano dietro quelle tende e, non so perché, davo per scontato che fossero belle.
Non avevo ancora sostituito la fantasia con la ragionevolezza e quindi era evidente che le distanze non si misuravano in chilometri ma in racconti.

L'arte della felicità

05 Dicembre 2013 Scritto da Paola Lo Sciuto
Pubblicato in Arte e Cultura

l-arte-della-felicitaSceneggiatura perfetta, "L'arte della felicità" è un piccolo capolavoro come é stato definito, con una evidente ispirazione dei fondamentali principi buddisti , in cui si alternano il mondo simbolico e quello spirituale, con il piano del tempo in cui si svolge l'azione.
Il mezzo di espressione é l'animazione stop motion tridimensionale e bidimensionale. I diversi stili pittorici, parlano di piani diversi di un unica realtà : quella dell'interiorità del protagonista.

L'arte della felicità - 3.7 out of 5 based on 3 votes