"Non voglio responsabilità".... funziona?

06 Marzo 2015
Pubblicato in Spiritualità

deresp"Qualcuno dice: «Assumermi delle responsabilità? Non se ne parla! Non mi sposerò e non avrò figli. Mi rifiuto di legarmi: voglio essere libero!».

Che illusione!

Interiormente costui sarà ancora più limitato di altri che hanno accettato delle responsabilità, degli obblighi, poiché quella sua volontà di essere libero non gli è stata ispirata da un ideale nobile e disinteressato.
Ci si libera solo assumendosi anzitutto i propri impegni, e non sbarazzandosi di tutti i doveri nei confronti della famiglia e della società.

Cibo per l'anima

11 Ottobre 2012
Pubblicato in Alimentazione

 

CIR Aivanhov"Avete mangiato della frutta, ed ecco che quel cibo, una volta digerito e assimilato, contribuisce al buon funzionamento di tutto il vostro organismo. Che Intelligenza è mai questa, capace di dare ad ogni organo del nostro corpo ciò di cui necessita, affinché noi possiamo continuare a vivere? Come non essere in ammirazione davanti ad essa?

.... Grazie a quel cibo potrete continuare a vedere, a udire, a respirare, ad assaporare, a toccare, a parlare, a cantare, a camminare... E se ne avvantaggeranno anche i vostri capelli, le vostre unghie, i vostri denti, la vostra pelle, ecc.. Sì, come non essere colti da ammirazione di fronte a questa Intelligenza? D'ora in poi, dovete pensare maggiormente ad essa. Cercate di scoprirla e di manifestarle la vostra riconoscenza!

Ciò che è essenziale nel cibo, non è la materia degli alimenti. Ciò che è essenziale, sono le energie contenute negli alimenti, è la quintessenza che vi è imprigionata, poiché è lì che si trova la vita. La materia dell'alimento non è che un supporto. Attraverso quella materia, è dunque la quintessenza che noi dobbiamo cercare di raggiungere, in modo da nutrire anche i nostri corpi sottili. Essere convinti che mangiamo per nutrire esclusivamente il nostro corpo fisico, è un errore: noi mangiamo per nutrire anche il nostro cuore, il nostro intelletto, la nostra anima e il nostro spirito. "

Omraam Mikhaël Aïvanhov

L'arma della pedofilia contro i bambini e contro la coscienza

09 Luglio 2012
Pubblicato in Spiritualità

bambino-e-anzianoAvete notato quanto è stato importante tra i temi dei media degli ultimi anni quello della pedofilia?

Su tutti i giornali, con trasmissioni in prima serata. Perfino evidenziando le pratiche pedofile diffuse in ambienti cattolici sessualmente repressi da un celibato innaturale.

Il risultato è che nessuno si fida più di lasciare i bambini liberi a giocare per strada. Come una volta. Nessuno si fida più dei contatti tra bambini ed adulti che non siano della strettissima cerchia familiare. E sempre più spesso i bambini finiscono ore e ore soli e imbambolati davanti a televisore e computer. Invece di arricchirsi nell'interazione con il mondo reale.

Qualcuno - forze oscure anticoscienza - ha creato questa trappola per frenare la crescita di coscienza di generazioni venute a partecipare al grande balzo di consapevolezza della nostra epoca.

Natura divina, natura umana e rivoluzione sociale…

05 Giugno 2012
Pubblicato in Spiritualità

uomocolomba1"...e Dio creò l’uomo a Sua immagine".

Ma come si può dire con precisione dove finisca
l’uomo e dove inizi in lui la Divinità? È impossibile! La
natura umana e la natura divina sono così strettamente legate,
connesse, l’una all’altra, che non le si può delimitare. La
Divinità abita in tutti gli esseri umani, negli esseri più
comuni così come negli Iniziati. La differenza fra loro sta
semplicemente nella coscienza. Quelli che non riescono a
cogliere, a percepire, che la Divinità abita in loro, Le
impediscono di manifestarsi. Vi sono così degli esseri e dei
luoghi che sono privi della presenza divina perché non La
ricevono, non La accettano.
Dio esiste in ognuno di noi e vuole rivelarsi in tutta la Sua
pienezza, la Sua bellezza, la Sua potenza, la Sua luce, il Suo
amore. Prima, però, sta a noi prendere coscienza della Sua
presenza per permettergli di rivelarsi e di agire."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Aivanhov: Spirito e Materia

17 Maggio 2012
Pubblicato in Spiritualità

melafarfalla"È un errore pensare che quelli che si occupano di spirito debbano trascurare o evitare la materia.

Al contrario, devono impegnarsi coscientemente nelle proprie attività terrene, proprio come qualunque materialista.

La differenza tra loro e i materialisti sta nel punto di vista...

Ma capitano tutte a me?

07 Maggio 2012
Pubblicato in Spiritualità

O.M. AivanhovSempre più spesso ci capita di interrogarci sulla quantità e la durezza delle prove che ci vengono incontro quotidianamente, specialmente in questa epoca di crisi, di cambiamenti radicali. A volte dubitiamo persino che, nonostante l'impegno che mettiamo quotidianamente nelle nostre opere, forse stiamo sbagliando tutto...