Sant'Obama legalizza l'assenza di controlli sugli OGM

29 Marzo 2013
Pubblicato in Alimentazione

CIR San MonsantoMentre gli statunitensi erano distratti dal dibattito sul diritto al matrimonio gay, e con una mossa scorretta probabilmente appresa dai parlamentari italiani, il santo Nobel per la pace continua allegramente il suo ruolo di specchietto per le allodole. Stavolta ha firmato un decreto salva Monsanto, una specie di libera-tutti per gli OGM, per imbavaglire il crescente movimento anti OGM-americano. Ma non solo, di fatto il decreto pone Monsanto e altri produttori OGM al di sopra della legge, in quanto non potranno essere citati in giudizio. E lo ha fatto infilandolo in mezzo ad una legge necessaria per sbloccare i fondi per i pagamenti alle imprese creditrici. All'insaputa degli stessi deputati, che non sapevano della normativa aggiunta all'ultimo momento. 

Insomma, una porcata degna dei nostri politici. D'altronde è molto, molto tempo ce sappiamo quanto Obama non sia affatto meglio di Bush, ma solo un migliore affabulatore. Il Nobel preventivo era un segnale chiarissimo, una specie di licenza di uccidere. Sempre sorridendo. (E.C.)

 

Fermare la creazione della "Corte del Brevetto Unitario"

15 Dicembre 2012
Pubblicato in Politica

Greedy-manPubblichiamo un appello di Equivita e di No Patents on Seeds. Molte lobby stanno premendo per la rapida approvazione e creazione di un organo che gestisca i brevetti a livello centrale europeo. Il problema è che è stato concepito per favorire in tutti i modi le grandi industrie, le big pharma e società come la Monsanto. Occorre costringere la UE a rivedere i suoi piani, come al solito unidirezionali ed elitisti. 

Uomini e topi

09 Ottobre 2012
Pubblicato in Alimentazione

 

CIR TOPIOGMLa notizia dell'effetto del mais Ogm sui topi, evidenziato dalla ricerca condotta dallo scienziato francese Seralini ha fatto il giro del mondo, ma in Italia i giornali gli hanno dedicato pochissimo spazio.

Il fatto: Il gruppo di ricerca del prof. Seralini dell'Università di Caen (Francia) per 6 anni, in gran segreto, ha nutrito dei topi con mais transgenico (Ogm Nk 603 resistente all'erbicida Roundup della Monsanto) e altri con mais normale. Risultato: Già dopo un anno i topi alimentati con mais Ogm hanno cominciato a morire. Le femmine hanno sviluppato tumore alle ghiandole mammarie, mentre nei maschi si riscontravano danni al fegato e ai reni con un'incidenza rispetto ai topi di riferimento (quelli nutriti con mais normale) 4 volte superiore nelle femmine e 5 volte superiore nei maschi. Risultati chiari ed indiscutibili.

"Il mais Ogm è veleno". Studio shock in Francia, allarme del governo e della UE

21 Settembre 2012
Pubblicato in Alimentazione

 

ogm grenade3Per la prima volta una ricerca scientifica indipendente ha analizzato gli effetti nel lungo periodo degli organismi geneticamente modificati. Sotto accusa la variante Nk603 prodotta dalla Monsanto, che in Europa può essere solo importata ed è destinata prevalentemente all'alimentazione del bestiame. La commissione europea chiede all'Efsa analizzare i dati. Mentre Parigi medita di richiedere il blocco delle importazioni.