Ilva di Taranto: domenica il referendum

12 Aprile 2013
Pubblicato in Ecologia

Domenica a Taranto si terrà una consultazione referendaria che potrebbe ribaltare il destino eterodiretto degli impianti Ilva e dell'ambiente circostante.

Ilva

Vietato seppellire i morti a Tamburi

08 Aprile 2013
Pubblicato in Ecologia

Il sindaco Stefano blocca l'attività a San Brunone, area a ridosso dell'Ilva, per la concentrazione di sostanze inquinanti nella terra. In attesa che la società che gestisce il camposanto si doti delle attrezzature adatte, alle famiglie restano le celle frigorifere o "l'emigrazione" verso altri cimiteri.

ilva tamburi

Mal'Aria 2013: nelle città italiane si respirano sempre piu' veleni

18 Gennaio 2013
Pubblicato in Ecologia

Quanto veleno respiriamo nelle nostre città? Sempre troppo. PM10, PM2,5 e ossidi di azoto sono i nemici numero uno della nostra salute. Lo dice l'edizione 2013 del dossier Mal'aria di Legambiente, che ha preso in esame i dati riguardanti le polveri sottili e i livelli di inquinamento delle città italiane nel 2012. Tra i peggiori centri Alessandria, Frosinone, Cremona e Torino; tra le regioni l'Emilia Romagna con 18 città tra le prime 20 posizioni.

Smog

Il viaggio di un pomodoro spagnolo dalla serra al supermercato

31 Ottobre 2012
Pubblicato in Alimentazione

Siete avvisati: dopo questo racconto cambierete molte idee in merito alle produzioni agricole. Emile Loreaux fotografa parigina ha avuto l'incredibile idea di seguire il percorso che fa un pomodoro nato in una serra spagnola e venduto poi in un supermercato, il lavoro lo ha intitolato je suis une tomate. Parliamo dei pomodori consumati in inverno li avete certamente visti anche voi e sono prodotti fuori stagione. Considerate che il 40% delle famiglie francesi consuma pomodoro fresco in inverno.

pomodori invernali

Dunque Emilie Loreaux non senza difficoltà e minacce è entrata nelle serre di pomodori dell'Almeria constatando di persona la povertà e le condizioni drammatiche di lavoro a cui sono sottoposti gli operai spesso immgrati dal nord Africa e verificando l'incredibile viaggio dei pomodori che giungono sui mercati francesi, tedeschi, inglesi, finlandesi, russi e ungheresi. E spiega:

"Noi possiamo davvero decidere al momento dell'acquisto cosa prendere e cosa no. Noi scegliamo cosa consumare."

 

Clini, l’uomo che sussurra alle aziende

06 Agosto 2012
Pubblicato in Ecologia

Caso Clini-co1Fin dal giorno della sua nomina a ministro dell'ambiente, vi abbiamo subito informato sulla figura di Corrado Clini, descrivendo chiaramente il personaggio, le sue affiliazioni, ed il suo rapporto con l'ecologia. Deleterio. Questo è il ministro dell'ambiente di un governo che ci tartassa perchè "non ha risorse", ma paga tranquillamente 336 milioni di euro per bonificare un'area inquinata da un privato (ma chi sporca, perchè non paga?). Con l'ulteriore beffa che il privato in questione è stato aiutato a fare il danno, proprio dallo stesso ministro dell'ambiente. Se questo è l'esempio, riuscite ad immaginare cosa stia combinando il ministro dell'economia?

Ad ulteriore conferma, diffondiamo questo articolo di Giorgio Meletti, de Il Fatto Quotidiano, sperando di spargere ulteriore consapevolezza su chi ci governa in questo momento.

L'oro Blu

24 Luglio 2013
Pubblicato in Ecologia

Oro Blu1L'acqua è il bene comune per eccellenza, ma dal 1992 l'ONU definisce l'acqua come un "bene economico", con tutte le conseguenze del caso.

Da quando il prototipo di superstato mondiale (l'ONU, appunto) ha definito l'acqua in questo modo, le conseguenze sono state catastrofiche.

Questo bellissimo documentario espone il problema dell'acqua in tutte le sue sfaccettature e ripercussioni.

Chiunque siamo, in qualsiasi paese viviamo, presto dovremo fare i conti con questo problema. Che, come al solito, deriva dal nostro rapporto con la materia e lo spirito.

Colleferro: la bonifica non c’è, l’emergenza sì. Ma il commissario ha troppi impegni

24 Giugno 2012
Pubblicato in Ecologia

Colleferro1A 50 chilometri da Roma c'è un'intera valle, lunga una sessantina di chilometri, contaminata dalla micidiale molecola derivata dagli erbicidi. Ma chi dovrebbe occuparsi di risanare l'ambiente - il vice segretario generale della Difesa Pierluigi Dipalma - ha poco tempo per farlo, tra una consulenza e l'altra. Articolo di Andrea Palladino. 

TAV Il super stato oligarchico, il controllo delle masse e dei mezzi, e la crescita della coscienza

19 Aprile 2012
Pubblicato in Politica

01 notavGli studi sulla TAV indicano che l’unico effetto reale delle linee ad alta velocità sembra essere quello di favorire la crescita delle grandi città e della grande industria, a discapito delle città minori, delle zone rurali, e delle economie locali. I motivi di questa scelta strategica europea, nell’ambito del percorso di crescita delle coscienze.