Erbe per dimagrire: dimagrire in erboristeria

erbe per dimagrireIn questo articolo ci occupiamo delle più efficaci erbe per dimagrire, aiuti naturali generalmente sicuri da affiancarsi ad interventi dietetico-comportamentali adeguati.


 

Le categorie di "erbe" utili per dimagrire sono essenzialmente quattro: quella delle droghe diuretiche, quella delle droghe stimolanti, quella delle droghe ricche di fibre emucillagini, e quella delle droghe acceleranti il metabolismo. Altri prodotti naturali potenzialmente utili per dimagrire, ma non elencati in questo articolo, sono ilchitosano (riduce l'assorbimento dei grassi), la garcinia cambogia (pericarpo del frutto - riduce la sintesi di acidi grassi ed aumenta il senso di sazietà), la banaba e lagymnema (foglie - proprietà ipoglicemizzanti).

Erbe per dimagrire: diuretici / drenanti

Quali droghe: Asparago (rizoma, radici), betulla (foglie), ciliegio (peduncoli dei frutti), equiseto (parti aeree),frassino (foglie e semi), gramigna (rizoma), mais (stimmi o "barbe del mais"), olmaria (fiori), ortosifon (foglie),ononide spinosa, (radice), ortica (pianta fiorita, radici),pilosella (parti aeree), prezzemolo (parti aree, radici),rusco o pungitopo (rizoma), tarassaco (radice) verga d'oro (sommità fiorite).

Perché: nonostante i diuretici possano indurre una notevole perdita di peso, non sono considerati veri e propri rimedi per dimagrire. I kg persi sono infatti rappresentati da liquidi e non da grasso; nonostante ciò, l'impiego di queste erbe può essere d'aiuto per depurare l'organismo dall'eccesso di tossine. Molte di queste sostanze dannose, infatti, vengono accumulate nel tessuto adiposo e liberate in circolo durante il dimagrimento. L'effetto diuretico risulta particolarmente utile anche per quelle persone che soffrono di cellulite e leggera insufficienza venosa, con tendenza alla formazione di edemi negli arti inferiori.

Come e quando: per evitare effetti drastici, e le loro pericolose conseguenze, si consiglia il ricorso a tisane drenanti, che tra l'altro apportano allo stesso tempo liquidi e minerali. Possono essere assunte regolarmente in misura di una tazza al giorno, oppure per brevi periodi in misura di due o tre tazze al giorno.

Erbe per dimagrire: stimolanti

Quali droghe: arancio amaro (frutto acerbo), cacao, caffè (semi), capsaicina, guaranà (semi),matè (foglie), efedra (parti aeree), tè nero (foglie), tè verde (foglie), yohimbe (corteccia del fusto).

Perché: questa categoria di rimedi naturali è molto conosciuta nel settore sportivo, dove se ne apprezzano gli effetti stimolanti e dimagranti. Spesso usate in combinazione tra loro (nei cosiddetti stack), queste droghe producono effetti eccitanti, anoressizzanti (riduzione del senso della fame) e tonici, con aumento della termogenesi e del metabolismo.

Come e quando: un uso eccessivo di queste erbe per dimagrire si accompagna a ben noti e pericolosi effetti avversi, di natura psichica (agitazione, nervosismo, ansia, insonnia) e cardiovascolare (palpitazioni, tachicardia e ipertensione). Inoltre, il loro effetto dimagrante tende a scemare nel tempo per il fenomeno dell'assuefazione. Per tutti questi motivi, si consiglia di non prolungare l'assunzione


fonte: http://www.my-personaltrainer.it/integratori/erbe-dimagrire.html




{fcomment}


Vota questo articolo
(1 Vota)
Erbe per dimagrire: dimagrire in erboristeria - 5.0 out of 5 based on 1 vote