Conosci il Grano Senatore Cappelli?

Pasta Senatore Cappelli2Articolo Promozionale Il Grano Senatore Cappelli o Cappelli è una cultivar di grano duro (Triticum durum) autunnale, ottenuta agli inizi del secolo scorso dal genetista Nazareno Strampelli, prende il nome dal Senatore Raffaele Cappelli, sostenitore e promotore della nuova varietà di frumento con una riforma agraria.

Per decenni è stata la varietà di frumento più diffusa, soprattutto nel Meridione (Basilicata e Puglia), definita anche "Razza Eletta" negli anni 30/40, nonostante la bassa resa ma l'altissima qualità, vincendo sull'importazione di grano da Stati Uniti e Russia.

Ma proprio la bassa resa è la causa della sua scomparsa a partire dagli anni '70, quando venne sostituito con altre sementi più produttive, sottoposte a modificazioni genetiche come il Creso, che ad oggi rappresenta il 90% della coltivazione mondiale.

Fortunatamente negli ultimi anni è stato riscoperto come varietà mai contaminata da mutagenesi, e viene coltivato in poche zone privilegiate d'Italia, in virtù delle eccellenti qualità organolettiche e caratteristiche nutrizionali.

Per la sua altezza (160/180 cm) e il suo apparato radicale sviluppato, soffoca le malerbe ed è quindi molto adatto per l'agricoltura biologica, unico metodo mediante il quale viene prodotto.

Pasta Senatore Cappelli 1

Il grano Senatore Cappelli utilizzato da Probios è biologico e viene coltivato proprio in Toscana, favorendo la biodiversità e l'agricoltura locale.

Tra i prodotti Probios realizzati con questo grano, iniziamo dalla pasta della linea Natura Toscana, marchio con il quale Probios vuole incentivare le coltivazioni toscane e riscoprire i sapori e la tradizione della nostra terra di origine.
È un frumento di altissima qualità: ricco di "ariste", i filamenti delle graminacee, e anche molto duro, per cui la pasta prodotta con questo "cereale antico" rimane sempre al dente e non scuoce mai.
La nostra pasta "Semintegral" della linea Natura Toscana è realizzata con il semolato del grano duro, che le dà un colore più chiaro di quello della semola integrale, ma un gusto più intenso e un contenuto di fibre più importante di una pasta di semola " bianca" più setacciata.
La lenta essiccazione permette di mantenere il sapore del vero grano e preservarne il valore nutrizionale.
Sono disponibili molti formati, la maggior parte trafilati al bronzo per ottenere una pasta ruvida che aderisca bene al condimento: farfalle, fusilli, penne, tortiglioni e spaghetti.

Tra i prodotti da forno a base di senatore cappelli, le sfoglie della linea La Via del Grano, disponibili in 4 varianti tutte senza lievito: con semi di chia, con crusca di avena, con farina di ceci e con semi di canapa.

Ultima arrivata, la vegan piadina di senatore cappelli e avena, della linea GOvegan: 100% vegetale certificato Vegan Society, senza lievito e con olio extra vergine di oliva.

Ti è piaciuto questo articolo? Invialo ad un amico!

Vota questo articolo
(5 Voti)
Conosci il Grano Senatore Cappelli? - 4.0 out of 5 based on 5 votes