Piante e pianeti

paolo pistisLe piante sono dei veri e propri catalizzatori di forze vitali. Possono veicolare nei campi, nel giardino e nell'orto vere e proprie energie vitali.
Queste forze vitali arricchiscono il luogo di benessere a favore di tutti gli esseri viventi inclusi gli esseri umani. Tra le piante sono in particolare gli alberi che svolgono il ruolo di antenne cosmiche capaci di attrarre verso la terra e il suolo luce e particelle cosmiche che vengono inglobate dai tessuti vegetali. Le piante da parte loro elargiscono piccole quantità di particelle nell'aria come ad esempio gli oli esseziali e le resine.

di Paolo Pistis (Docente e relatore in vari enti di formazione, convegni, università, Cia, Coldiretti, e associazioni culturali sull'agricoltura biodinamica da oltre 25 anni.)

Nella costruzione e ristrutturazione dell'organismo agricolo biodinamico si deve tener conto di dove posizionare gli alberi in virtù delle loro energie eteriche ed astrali (energie vitali ed energie solari) . Ogni albero infatti è un mezzo fisico-vitale atto a sintonizzarsi su forze cosmiche-plantarie.
È da sottolinerare che ogni albero è il frutto di molteplici influssi di forze terrestri e cosmiche e che non esiste un albero specifico in relazione eslcusiva con un singolo pianeta o costellazione, ma che ogni "essere pianta" è il risultato di più influssi.

Tuttavia alcune piante arboree sono più rappresentative di alcune forze planetarie in terra.
Alcuni esempi:
Luna : ciliegio-marasche-magaleppo
Marte: quercia-roverella-castagno
Mercurio: bagolaro-olmo
Giove: acero
Venere: salici-betulla
Saturno: conifere-carpino
Sole : frassino-tiglio

Piante PianetiVi sono piante come il pioppo cipressino che esprimono la forza del flusso della linfa di Venere e la verticalità di Saturno, per cui lo si può definire una pianta Venere+Saturno. Questa mescolanza di influssi riguarda anche molte altre piante.
Si troverà infatti che altri autori indicano forze planetarie discordanti da quelle qui descritte. Spesso queste diversità dipendono dal fatto che si indica l'impulso primario rispetto a quello secondario oppure al fatto che ci si riferisce ad una parte di pianta (linfa, corteccia, etc).
Posizionando adeguatamente nell'organismo agricolo o nel giardino biodinamico le piante possiamo far fluire particolari influssi planetari atti a riequilibrare l'ambiente, a far diminuire il rischio di malattie e a ridurre gli insetti nocivi. Le consociazioni potranno essere fatte anche in base a queste considerazioni.

Fonte: http://www.paolopistis.it/giardino-2/piante-pianeti/

Ti è piaciuto questo articolo? Invialo ad un amico!

Vota questo articolo
(5 Voti)
Piante e pianeti - 4.0 out of 5 based on 5 votes